Pallavolo, Champions League: Pallavolo. Niente da fare per la Sir nella finalissima contro gli alieni del Kazan, ma è festa lo stesso

(ASI) Roma. Non è riuscito alla Sir Sicoma Safety Perugia l'impresa (perchè tale si trattava) di spezzare il monopolio internazionale dello Zenit Kazan nella finalissima della Champions League del Palalottomatica.

Gli uomini di Alekno si sono dimostrati ancora una volta una squadra di un'altra categoria e in poco meno di un'ora e mezza hanno sbrigato la pratica, centrando un tris da favola nella competizione più importante per club. A decidere la partitissima la super prova di Mikhailov, giudicato miglior giocatore della due giorni romana, capace di fare la differenza con i suoi 19 punti, e Leon, 16, partito un po' a rilento per poi non fermarsi più. A Perugia invece non è bastato un ancora convincente Zaytsev (14), che con il premio di migliore nel suo ruolo ha confermato i grandi progressi fatti vedere ieri. Alla fine è stata festa lo stesso per le migliaia di tifosi provenienti da Perugia per un argento che profuma di oro vista la caratura indiscutibile dell'avversario. Una bella consolazione che ben quattro bianconeri (Zaytsev, De Cecco, Atanasijevic e Podrascanin) siano finiti nel Dream Team di questa final four. Un bel punto di partenza per costruire un futuro ancora più radioso.

LA PARTITA - Birarelli non riesce a recuperare in pieno dall'infortunio rimediato nel corso della semifinale e Bernardi schiera al suo posto nella batteria dei centrali Simone Buti, forse all'ultima partita in bianconero. Perugia sembra poter reggere il confronto ribattendo colpo su colpo, piazzando il primo significativo allungo (9-6) con due muri consecutivi di Zaytsev, abile a stoppare Leon. Mikhailov e Butko puniscono anche le incertezze più minime e il divario è ben presto colmato (10-10). Fino al 15 pari l'equilibrio non si schioda e a cambiare le cose è un episodio un po' fortuito: Leon manda fuori in contrattacco ma il challenge rileva un tocco a muro di Perugia (13-16). I bianconeri si sfilacciano e i russi prendono facilmente il largo. Un servizio out di Della Lunga manda questi ultimi sull'1-0. I Block Devils non sono intenzionati a recitare la parte dell'agnello sacrificale e lotta punto a punto con i bicampioni uscenti. Ancora un videocheck cambia le cose: sul potenziale 23-21 le riprese tv evidenziano un tocco a muro della Sir e si passa a 22 pari. Gutsalyuk finalizza un azione lunga. Lo Zenit va sul 2-0. Terzo e ultimo set senza storia: è sempre Gutsalyuk a stampare una murata in faccia a Zaytsev: Kazan è campione d'Europa per la terza volta di fila.

SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA – ZENIT KAZAN = 0-3
(15-25, 23-25, 25-25)
PERUGIA: Zaytsev 14, Atanasijevic 9, Podrascanin 6, Buti 4, Berger 2, De Cecco 1, Bari (L1), Birarelli, Della Lunga, Mitic, Chernokozhev, Tosi (L2). N.E. – Paris, Franceschini. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
KAZAN: Mikhaylov 19, Leon 16, Gutsalyuk 8, Anderson 7, Butko 4, Volvich 3, Verbov (L1), Sivozhelez. N.E. – Ashchev, Kobzar, Zemchenok, Demakov, Krotkov, Salparov (L2). All. Vladimir Alekno ed Aexander Serebrennikov.
NOTE – Spettatori 11’500.
Durata dei set: 26’, 32’, 26’.
Arbitri – Vladimir Simonovic (SRB) ed Erdal Akinci (TUR).
SICOMA (b.s. 10, v. 3, muri 6, errori 8).
ZENIT (b.s. 15, v. 11, muri 8, errori 1).

Enrico Fanelli - Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Venezuela, dall’opposizione atteggiamento ambiguo verso il governo

Rimane teso il clima politico in Venezuela, la piattaforma unitaria democratica dell’opposizione ha infatti annunciato di essere disposta a collaborare con il governo chavista su un programma e su ...

  Il Sen. Potenti ascolta l'appello di Moschi: Volterra si rilancia con interventi su viabilità e infrastrutture

(ASI)"Sono a fianco dei cittadini dell'Alta Val di Cecina, dei quali ho condiviso le battaglie per interventi su viabilità e infrastrutture. Per questo non ho guardato al colore politico ...

Sardegna, Licheri(M5S): "Il Centrodestra ci ha dato una grossa mano scegliendo Truzzu. Todde competente e brava ma è stata l'ultimissima scelta"

(ASI)“Che il centrodestra ci abbia messo del suo, mi pare indubitabile. Ci hanno dato una grossa mano, non solo perché in questi cinque anni il centrodestra ha veramente fatto ...

Sardegna, Mulè(FI): "Impariamo dagli errori e marciamo compatti verso la scelta del candidato in Basilicata" 

(ASI) In merito all'esito delle votazioni regionali della Sardegna si riportano le dichiarazioni rilasciate a Radio Cusano dal vicepresidente della Camera Giorgio Mulè, esponente politico di Forza Italia. 

Cangianelli (FIPE): per il gambling regolamentato parliamo di digitale, non solo di online

(ASI) Emmanuele Cangianelli, Presidente di EGP, organizzazione di categoria di FIPE Confcommercio degli esercizi pubblici che offrono giochi in concessione (bingo, scommesse, apparecchi da intrattenimento)

Incentivi alle Imprese, Bando ISI INAIL 2023: compilazione delle domande dal 15 aprile 2024

(ASI) Pubblicato il calendario dei prossimi adempimenti legati al bando ISI 2023, l'agevolazione che garantisce finanziamenti a fondo perduto per migliorare la sicurezza sul lavoro.

I tre indizi che fanno una prova dell’inquietante trojan che abbiamo addosso e ci segue ovunque

(ASI) “Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”. Era quello che sosteneva Agatha Christie, la famosa scrittrice, regina del giallo. Mi è tornata ...

Missione del Ministro Tajani a Zagabria per partecipare alla sesta riunione del Comitato di coordinamento dei Ministri di Italia e Croazia

(ASI) Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, è in missione a Zagabria per la sesta riunione del Comitato di coordinamento ...

Scuola: Marti (Lega), bene misure approvate in CdM tra cui proroga contratti ATA

(ASI) Roma - “Bene le misure del MIM contenute nel nuovo decreto legge del Pnrr e approvate in Consiglio dei Ministri. Grazie a un lavoro puntuale e in costante sinergia ...

Confcommercio su regolamento ue imballaggi: rischio pesanti effetti su filiere produttive e distributive, modificare norme

(ASI) Il nuovo regolamento Ue sugli imballaggi, che sarà discusso in sede di trilogo ad inizio marzo, desta molte preoccupazioni e, in assenza di modifiche significative, rischia di travolgere interi ...