Perugia-Spal 0-0. Il Grifo fallisce un rigore e i ferraresi escono imbattuti dal Curi

(ASI) Il primo tempo di Perugia-Spal è stata una gara poco ricca di emozioni che ha lasciato deluse entrambe le tifoserie. Una partita giocata da entrambe le compagini conil primo obiettivo di non perdere.

Quindi con le difese ben coperte.  Infatti, le due formazioni  dovevano fare punti per uscire dallo loro precaria posizione di classifica che le vedono posizionate in zona retrocessione.

Il Perugia ha provato a vincere  costruendo le azioni principalmente con lanci lunghi verso le punte Melchiorri e Olivieri, i quali non hanno potuto fare molto  sia per gli interventi puntuali del reparto arretrato  avversario sia per la poca precisione nelle conclusioni a rete.

Nei primi 20 minuti, le uniche occasioni che potevano probabilmente portare al vantaggio sono stati i due cross consecutivi sbagliati da Bartolomei: calciati adeguatamente, avrebbero potuto trovare il decisivo colpo di testa di Melchiorri.

La Spal ha tirato verso lo specchio della porta solamente con due punizioni di Salvatore Esposito, concluse prima sul portiere e successivamente sulla barriera.

Nella seconda metà del primo tempo il Perugia è riuscito a consolidare un buon possesso palla che però non è mai arrivato nell’area di rigore del portiere avversario, Alfonso, in maniera pericolosa.

Un ottimo recupero di Melchiorri al 29’  ha portato a una punizione e a due calci d’angolo. Si è alzato il ritmo e la voglia di segnare del Perugia, non riuscendo comunque a concludere in rete.

Solo al 45’ un’azione confusionaria iniziata da Oliveiri e conclusa dal tiro di Bartolomei sopra la traversa ha lasciato sperare a un vantaggio ma la conclusionme era imprecisa.

Le squadre sono entrate il secondo tempo con un ritmo più intenso ma con poca lucidità, complice anche la stanchezza.

Tuttavia, l’episodio per sbloccare la gara a favore del Perugia  è arrivato al 60’ per un fallo in area dell’estremo difensore ferrarese su Santoro. Determinante è stato il successivo controllo VAR che ha fatto decretare all’arbitro Gualtieri di Asti il calcio di rigore per il Perugia, battuto da Melchiorri , ma la speranza del vantaggio si infrange sulla traversa.  Con questo sono tre i tiri dagli 11 metri sbagliati dal Perugia, tutti decisivi per portare in vantaggio il Grifo (Olivieri in Perugia-Bari, Di Carmine in Ternana-Perugia, Melchiorri in Perugia-Spal).

Pochi minuti dopo il perugino Curado non arriva a colpire la palla davanti alla porta su un calcio d’angolo e la ghiotta occasione sfuma.

Queste situazioni favorevoli mancate del secondo tempo hanno dimostrato per l’ennesima volta la difficoltà dei giocatori del Perugia a segnare. Dato confermato dai numeri: il Perugia  con sole 10 reti fatte in 16 incontri è il peggior reparto avanzato della serie B.

Nel fase finale del secondo tempo ha giocato meglio  la squadra di De Rossi che ha reagito  e provato a vincere la gara, ma, la difesa del Perugia è stata attenta e non corso rischi.  Alla fine la sfida fra Perugia e Spal è finita in parità.

Un pareggio che può  soddisfare la Spal che mantiene il distacco di punti dai grifoni, ma non  il Perugia, squadra che è ancora relegata all’ultimo posto della classifica. Ciò nonostante si segnalano alcuni riscontri positivi: è il quarto risultato utile consecutivo del Perugia (1 vittoria e 3 pareggi), da 3 incontri non subisce reti e i problemi della difesa sono stati risolti (1 rete subita in 4 gare).  

Tommaso Maiorca – Agenzia Stampa Italia

 

Perugia Spal 0-0 tabellino

Perugia:   1 Gori, 2 Rosi (80′ Vulikic) , 9 Melchiorri (70′ Strizzolo), 11 Olivieri (85′ Di Serio) , 16 Bartolomei, 17 Paz (85 Lisi) , 21 Curado, 24 Casasola, 25 Santoro, 28 Kouan (80′ Luperini) , 97 Sgarbi

A disp: 12 Furlan, 81 Abibi, 4 Iannoni, 5 Angella, 6 Vulikic, 7Vulic, 13 Luperini, 20 Di Serio, 23 Lisi, 33 Beghetto, 41 Strizzolo

Allenatore: Fabrizio Castori

Spal:   1 Alfonso, 3 Tripaldelli, 5 Saposito, 6 Meccariello, 8 Proia (46′ Maistro) , 9 Moncini (16′ La Mantia) , 10 Zanellato (75′ Valzania) , 11 Finotto (63′ Fiordaliso), 13 Varnieri, 27 Peda, 40 Tunjov (63′ Rabbi)

A disp: 22 Thiam, 2 Fiordaliso, 4 Dalle Mura, 16 Valzania, 18 Arena, 19 La Mantia, 20 Prati, 21 Celia, 23 Murgia, 32 Rauti, 37 Maistro, 99 Rabbi

Allenatore:  Daniele De Rossi

Arbitro: Matteo Gualtieri della sezione di Asti

Assistenti: Luca Mondin di Treviso e Daisuke e Emanuele Yoshikawa di Roma 1.

IV ufficiale: Matteo Marchetti della sezione di Ostia Lido.  

Var:    Paolo Mazzoleni di Bergamo

Avar:    Lorenzo Maggioni di Lecco.

Marcatori:   

Ammoniti:  29′ Valnieri, 65′ Meccariello

Espulsi:   

Recupero:    2′   pt     4  st.  

Angoli:    6 – 4

Spettatori:   Presenti 4762 spettatori (di cui 2764 abbonati e 225 ospiti).

Nota:Al 62′ st Melchiorri su calcio di rigore colpisce la traversa. 83′ ammonito De Rossi per proteste

 

Tags

Ultimi articoli

Domani Schlein incontra la stampa estera

  (ASI) La segretaria del Partito democratico Elly Schlein incontrerà i corrispondenti della stampa estera domani, lunedì 15 aprile alle ore 10.30, presso la sede dell'Associazione della stampa estera (Via del Plebiscito, 102 – ...

Iran, nostro attacco ad Israele una legittima difesa in risposta ad aggressione subita consolato Damasco. La questione può dirsi conclusa.

(ASI) Il Rappresentante dell'Iran presso l'ONU  sull'attacco a Israele dichiara: "Condotta in base all'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite relativo alla legittima difesa, l'azione militare dell'Iran è stata una risposta ...

Attacco a Israele, Italia convoca leader del G7

(ASI) La Presidenza italiana del G7 ha convocato, per il primo pomeriggio di oggi, una conferenza in collegamento a livello leader per discutere dell’attacco iraniano contro Israele.

Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga.

(ASI) Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga. Se il regime israeliano ...

Bertoldi (Alleanza per Israele): È imperativo che l'Italia sostenga Israele.

(ASI) "Un attacco militare della Repubblica è Islamica dell'Iran contro Israele rappresenta una sfida bellica estesa all'interno occidente. È imperativo che l'Italia sostenga Israele, anche attraverso un intervento militare difensivo se richiesto, ...

Vicino Oriente, l'Iran oltre i doni avrebbe lanciato razzi contro Israele

(ASI) Roma - Secondo fonti anche israeliane, l'Iran lanciato anche missili da crociera contro Israele nell'ambito dell'attacco iniziato questa notte.

L’Europa satanista partorisce la democrazia totalitaria: il nostro mondo al capolinea

(ASI) Satana è l’avversario, l’oppositore in giudizio, il “loico” del male che inquina la storia e rende l’uomo marionetta impotente. Il parlamento europeo che vota in massa la ...

Corsica: è nato il Partito "Per l'Indipendenza"

(ASI) Ajaccio - Abbiamo intervistato Johan Bernardini, segretario generale del nuovo partito politico corso "Per l'Indipendenza" che ci ha parlato del loro programma politico, a cui abbiamo posto alcune domande.&...

Donne, Mori (Pd): Proposta politica femminista contro nazionalismi e destre per rafforzare pace, welfare e autodeterminazione

(ASI) A margine dell'iniziativa sui "Femminismi. Conoscere il passato per costruire il futuro" promosso dalla Conferenza regionale delle Democratiche della Calabria tenutosi a Vibo Valentia nel pomeriggio, la Portavoce nazionale ...

Case Green, Procaccini (FDI-ECR): "Pericoloso salto nel buio come il superbonus, attacco a modello sociale italiano " 

(ASI) "La direttiva sulle case green voluta dalla UE e' una norma irrealistica e pericolosa perché costringe gli Stati, in particolare l'Italia che non ha un patrimonio immobiliare ...