Empoli- Juventus. Il dopo gara: Cosic e Croce non si arrendono. Allegri si mostra soddisfatto.

(ASI) Empoli. A fine partita il morale, come è normale che sia, è agli antipodi.
La delusione traspare chiaramente dalle parole di Croce e Cosic.


Allegri, dal canto suo, applaude i suoi per aver vinto una partita tutt’altro che semplice.
“Nel primo tempo - precisa Cosic - abbiamo giocato bene tenendo il ritmo della Juventus. Peccato non aver continuato così nella ripresa quando abbiamo preso tre gol in maniera troppo veloce”.
Croce aggiunge: “Per 65’ abbiamo detto la nostra, spendendo molto sul piano fisico. C’è amarezza per l’esito della gara ma non dobbiamo mollare. I punti arriveranno. Chi ha più esperienza come il sottoscritto deve in ogni caso dare qualcosa in più ed aiutare i compagni più giovani”.
Allegri chiosa: “Vincere oggi era tutt’altro che facile. I ragazzi hanno fatto una buona partita chiudendo al meglio questa fase di stagione. Ora ci aspetta un mese importante. Sono soddisfatto per quanto fatto fino ad ora - aggiunge il tecnico bianconero. Non dimentichiamoci che dalla finale di Champions League di Berlino la squadra è cambiata molto. C’è da migliorare e da lavorare ma sono comunque soddisfatto”. Quando in sala stampa, infine, gli chiedono con quale modulo abbia giocato davvero, risponde con la solita ironia: “Non lo so. Non saprei dirlo. L’importante è aver vinto”.


Carlo Forciniti- Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Venenzia Convegno FEDERBIM: sostenibilità, investimenti ed energia i pilastri da cui ripartire

(ASI) "Dalla collaborazione tra Regione Veneto e Comune di Venezia, è nata quest'anno la Fondazione 'Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità' , progetto volto a realizzare un piano di interventi funzionali alla ...

Il mondo del lavoro è cambiato.Proposte del giuslavorista Severino Nappi

(ASI) Con la pandemia il mondo del lavoro è cambiato, è divenuto flessibile, ma soprattutto ha assunto la denominazione smart. In futuro il lavoro da remoto diventerà una realtà concreta, alla quale ...

Serie A 2021 2022 Milan, lo scudetto del coraggio e delle idee a cura di Sergio Curcio

;(ASI) Il Diavolo ha precorso i tempi, vincendo con il mix giusto gioventù-esperienza. le altre big devono adeguarsi in fretta, soprattutto Juve e Roma. Il Napoli rischia di sparire ...

La diaspora dei 5 Stelle

(ASI) Ci sono amici che, ancora, mi rimproverano che quattro anni fa, con altri undici milioni di italiani, alle politiche del 4 marzo 2018, ebbi l’idea di votareil Movimento 5 Stelle. Tuttavia ...

Francia, legislative: favorita coalizione Macron

(ASI) Sale l’attesa per il prossimo appuntamento alle urne nel Paese d’Oltralpe. Possibile parità tra la maggioranza presidenziale, guidata dal capo dell’Eliseo Emmanuel Macron e la ...

Taiwan, Usa alla Cina: “Pronti a difendere l’isola se l’attaccherete”

(ASI) Sale la tensione in Asia. L’intervento militare Usa sarà certo, in difesa di Taiwan, se l’isola verrà attaccata da Pechino. Siamo favorevoli comunque alla politica dell’...

Pallavolo femminile, l'Italia continua a vincere: con la Bulgaria è 3-1

  (ASI) SIENA - Dopo il 3-0 di ieri sera per l'Italia di Mazzanti è ancora vittoria. Le campionesse d'Europa si sono imposte, in un Pala Estra ribollente di entusiasmo, soprattutto ...

Scontro Carfagna – De Luca, Cirielli (FdI): “De Luca scandaloso, la sua politica va contro gli interessi di Salerno e provincia”

(ASI) “De Luca è politicamente scandaloso. Disertare l’incontro, un pre-tavolo del Cis alla Provincia di Salerno, con il ministro per il Sud, Mara Carfagna, ha davvero dell’incredibile. Ma la ...

Il Ministro Di Maio co-presiederà la quinta riunione del Comitato di Coordinamento dei Ministri Italia-Croazia

(ASI) Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, presiederà il prossimo 24 maggio alla Farnesina la quinta riunione plenaria del Comitato di Coordinamento dei Ministri Italia-Croazia, ...

Falcone: Boccia. Albero è patrimonio collettivo. Lagalla? Senza vergogna, con assenza difende sostegno Cuffaro e dell’Utri

(ASI) “Le migliaia di persone che oggi sono scese in piazza a Palermo e nel resto d’Italia per commemorare i 30 anni dalla Strage di Capaci rappresentano l’Italia migliore, ...