×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Calcio Serie A , Vidal mitiga il veleno dell’Inter.
(ASI) Terza di campionato ed è subito derby d’Italia. Inter-Juve non è mai una sfida semplice e Mazzarri e Conte non si risparmiano ad agonismo e tattica. Modulo speculare 3-5-2 con la conferma degli undici titolari con la Juve che recupera Vucinic e l’Inter che a sostegno di Palacio mette Alvarez con Milito in panchina.

Partita di studio con forte tensione agonistica. La prima occasione è all’11 con Nagatomo che tira al volo dall’area una respinta debole di Pogba da calcio d’angolo che Buffon respinge provvidenzialemente. Le difese sono molto attente Campagnaro viene ammonito, ma è insormontabile, mentre Conte si lamenta di Lichsteiner impreciso e nervoso che prima prende l’ammonizione e poco dopo rischia l’espulsione: a molti tifosi juventini spuntano gli spettri dell’1 a 3 dell’anno scorso. Al 31’ però su lancio di Pirlo, Pogba si ritrova solo, ma calcia debole. La partita è molto giocata a centrocampo e l’ultimo sussulto arriva da un’azione personale di Taider che si smarca e impegna Buffon.

Preoccupato di Lichsteiner Conte prova Isla. L’Inter alza il livello e la Juve sbaglia molto Mazzarri prova a vincere la partita e azzarda il cambio inserendo la bestia nera Icardi per Taider mettendo Alvarez trequartista. Al 72’ da un altro errore di Chiellini Palacio riparta taglia e come un falco tra Bonucci e Barzagli s’inserisce Icardi per il boato di San Siro. Il popolo neroazzurro pregusta la vittoria, ma tempo tre minuti che Asamoah s’infila nella difesa neroazzurra, vince un duello crossa Quagliarella, subentrato a Vucinic, fa velo Vidal arpiona il pallone si gira e fredda Handanovic. La Juve riprende forze e ordine e con il nuovo tandem d’attacco con un uno-due Quagliarella-Tevez sfiora il goal. Poi sempre da un’incursione di Asamoah, decisamente ritrovato nel secondo tempo, Vidal incorna Handanovic respinge e sulla ribattuta va malissimo Isla che anziché usare un semplice piatto, cerca un tacco improbabile. Nel finale resiste stoicamente Barzagli con problemi al tendine e rifiata Pirlo per Padoin messo per bloccare il subentrato Kovacic al posto di Alvarez

Un pareggio giusto, che lascia l’amaro in bocca a Mazzarri per come si erano messe le cose, ma alla fine la Juve vivacizzata da Isla e Quagliarella avrebbe potuto anche sfiorare il colpaccio. Non era la solita Juve, forse affaticata dal doppio turno di nazionali o con la testa alla Champion. La Juve con molta probabilità perderà la vetta a beneficio delle altre concorrenti dopo molte giornate, ma che era un campionato più difficile lo si sapeva e non è male poi ritornare con i piedi per terra e ritornare a mordere.

Daniele Corvi - Agenzia Stampa Italia

 

Ultimi articoli

Cuzzupi: l’UGL a confronto con il Presidente Occhiuto per costruire nuove prospettive di sviluppo!

(ASI) "Ci interessano poco le passerelle e i discorsi di circostanza soprattutto se al centro dell’analisi c’è una terra martoriata come la Calabria. L’incontro con il presidente Roberto ...

Economia Italia: Campania leader nella misura del "Resto al Sud". La riflessione dell'economista Gianni Lepre

Economia Italia: Campania leader nella misura del "Resto al Sud". La riflessione dell'economista Gianni Lepre

Venezuela, Maduro ha celebrato l’anniversario della Rivoluzione bolivariana

(ASI) Il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha commemorato il 24esimo anniversario della Rivoluzione Bolivariana ricordando il giuramento del comandante Hugo Chávez nel 1999 e definendola “la rifondazione ...

Diritto & Società: Il lavoro Interinale (a cura dell'avvocato Alessandro Di Dato)

Diritto & Società: Il lavoro Interinale (a cura dell'avvocato Alessandro Di Dato)

Autonomia: Boccia a Fontana, fermate questo scempio. Non confondere la Costituzione con Alberto da Giussano

(ASI) “Il governo si è piegato alla peggior Lega. Quella di Fontana e Calderoli non è l’autonomia prevista dalla Costituzione ma quella deteriore contro l’uguaglianza, la scuola pubblica e la ...

Autonomia, Turco (M5S): Da Meloni neanche coraggio di presentarsi in conferenza stampa

(ASI) Roma - “Sapevamo della più totale inconciliabilità tra il centralismo 'patriottico' di Giorgia Meloni e le spinte autonomiste della Lega, ma constatare che la presidente del consiglio non ha ...

MIC - Misery Index Confcommercio  una valutazione macroeconomica del disagio sociale  

(ASI) Si riporta uno studio della Confcommercio che rileva che a dicembre l’indice di disagio sociale si attesta a 17,2 (-0,2 su novembre). La disoccupazione estesa si conferma all’8,7%. La ...

Vice Ministro Esteri Cirielli ha incontrato l’Ambasciatrice di Romania, Gabriela Dancau. Ribaditi: gli ottimi rapporti politici, l'incremento delle relazioni economiche bilaterali e il  rafforzamento del partenariato strategico fra i due Paesi

(ASI) Roma -  Il Vice Ministro Edmondo Cirielli ha ricevuto oggi l’Ambasciatrice di Romania in Italia, Gabriela Dancau, per uno scambio di vedute sullo stato delle relazioni bilaterali.

Autonomia, Aloisio (M5S): è lapide sul nazionalismo patriottico della Meloni

(ASI) Roma - “Non sono bastati i riferimenti del Presidente della Repubblica e gli appelli di sindaci, governatori e società civile: dopo cinque versioni in tre mesi, e senza ...

Immigrazione, Gasparri: Consiglio d'Europa ostile a scelte giuste e opportune

(ASI) “Sono certo che il governo Meloni e il ministro Piantedosi sapranno replicare, come merita, al Consiglio d'Europa, che ha dimostrato, una volta di più, di essere ostile a scelte ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113