×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Juve, altro poker alla Lazio.
(ASI) Prima sfida allo Juventus Stadium. Di nuovo la Lazio, dopo poco più di dieci giorni dalla Supercoppa. Conte conferma la sua formazione con Buffon, Barzagli, Bonucci, Pirlo, Vidal, Pogba, Lichsteiner, Asamoah e davanti Vucinic e Tevez, mentre Petkovic cambi il modulo con il 4-4-1-1 con Marchetti in porta dietro Cavanda, Radu, l’esordiente Novaretti e Cana e in mezzo al campo Biglia e Gonzalez, Hernanes e Lulic esterni Candreva trequartista a supporto del panzer Klose.

Al 2’ prima occasione della Lazio con Hernanes che impegna Buffon. Vucinic potrebbe approfittare in un contropiede. Tevez dopo una triangolazione con Vidal viene atterrato in area: per l’arbitro Tagliavento non è rigore. La Juve sale in cattedra e schiaccia la Lazio. Radu e Lulic difendono bene, mentre Tevez e Vidal fanno spettacolo. Al 14’ è proprio il cileno a sbloccare il risultato su tocco vellutato del solito Pogba. Vidal segna il suo quarto goal (il primo a Torino) personale ai biancocelesti dopo quello della semifinale di ritorno in Coppa Italia persa e la doppietta vincente nel girone di ritorno. Al 21’ si vede la Lazio con tiro di Candreva che impegna Buffon, dall’angolo Lazio pericolosissima. Al 27’ lancio lunghissimo di Bonucci, difesa impreparata Vidal si trova da solo e raddoppio. Ma la Lazio non tracolla e reagisce due minuti dopo con Klose che segna il suo primo goal alla Juve e in campionato su respinta debole di Buffon da conclusione di Hernanes. La Juve non gradisce e torna ad attaccare. Al 34’ Radu impegna dalla distanza Buffon che stavolta devia in angolo. La Lazio punta molto sulle conclusioni dalla distanza per arginare il dominio bianconero. Lichsteiner s’invola sulla fascia, tenta di servire Vucinic, ma è provvidenziale Cavanda che spazza in angolo. Ammonito Hernanes per un fallo su Asamoah e poi Bonucci su uno sullo stesso profeta biancoceleste, punizione ma Buffon devia sulla rimessa. Finale con Lazio pericolosa e Juve lenta con Hernanes e Candreva molto attivi. Bella partita, risultato giusto con Juve fino al 2 a 0 devastante, Lazio fortunata e brava ad accorciare le distanze grazie a Klose e a riequilibrare la partita e impegnando severamente la Juve nel finale con Buffon chiamato più volte in causa. Juve che continua a fare il suo gioco.

Ripresa all’insegna della Lazio che ci crede. Ma al 48’ la Juve non ci sta e su un altro lancio di Bonucci, Vucinic con un destro elegante si erge a mattatore e porta a tre le reti. Poco dopo ancora Vucinic ma Marchetti salva. La Juve alza il livello tecnico con l’asse Pirlo-Vucinic-Tevez. Al 63’ altro fallo di Hernanes doppia ammonizione e il profeta abbandona anticipatamente il campo. Al 70’ cambio Lazio Ledesma per Biglia. La Lazio in maniera disordinata prova a reagire ancora con conclusioni dalla distanza Lulic impegna Buffon, che respinge male ma Barzagli c’è. Al 77’ Cambi: Isla al posto di Lichsteiner e Floccari per Cavanda con Lazio con Lazio con il 4-3-2. Al 80’ Tevez dopo aver preso una traversa al 26’ liberandosi di un avversario con un tiro di una precisione chirurgica ha fatto poker e ha segnato il suo terzo goal in tre partite ufficiali. A partita ormai chiusa la Juve leva Vucinic e Barzagli ed esordiscono l’uomo ancora di mercato Quagliarella e l’ex granata Ogbonna alla prima presenza ufficiale in bianconero.

La Juve non scherza e lancia il suo segnale alla sfidante Napoli vincente 4 a 2 contro il Chievo. Partita dominata a parte nel finale del primo tempo, Tevez è un elemento pienamente inserito in un organico che continua a sbranare i suoi avversari in particolare la Lazio che ancora una volta ha preso 4 goal dopo meno di due settimane con l’unica soddisfazione personale per Klose. Conte si sarà pure lamentato di aver perso Matri e Giaccherini con indebolimento della rosa, ma la squadra non sembra averne risentito anzi… e poi il mercato ancora non è finito e non è detto che ci debbano essere solo cessioni.

Daniele Corvi – Agenzia Stampa Italia

 

ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione parziale o integrale dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati possono rappresentare pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. L'intento della testata è quello di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, sull'argomento trattato, il giornale ASI è a disposizione degli interessati e a pubblicare loro i comunicati o/e le repliche che ci invieranno. Infine, invitiamo i lettori ad approfondire sempre gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

Ultimi articoli

Femminicidio: Sudano (Lega), annullato ergastolo per omicidio Quaranta. Motivazione disarmante 

(ASI) Roma,  - "Lascia a dir poco senza parole la decisione della Cassazione di annullare con rinvio la condanna all'ergastolo per il femminicidio di Lorena Quaranta da parte del ...

Commercialisti. Fdi: bene sentenza consulta, ordini professionali garantiscono pubblico interesse 

  (UNWEB) "Plaudiamo alla sentenza della Corte Costituzionale, che oggi ha posto un chiaro altolà al rilascio del visto di conformità sulle dichiarazioni dei redditi per i tributaristi, limitando di ...

DL - Sport-Scuola, Maiorino (M5S): sport inserito in costituzione ma violato da maggioranza e governo

(ASI) Roma,  – "Siamo di fronte all'ennesimo decreto pot-pourri, che non reca né il requisito della necessità né quello dell'urgenza. Questo governo ha ormai trasformato l'urgenza in uno strumento ordinario, ...

Caos treni, Mazzetti (FI): "Miopia Pd ha reso la Toscana una barriera tra Nord e Sud"

(ASI) Firenze,  Con questa visione vetusta e miope la Toscana non ha molte speranze di crescita in un mondo che chiede comunicazioni affidabili e veloci: stiamo perdendo competitività giorno ...

Crollo Scampia, Ruotolo (Pd): ferita per Napoli e Italia, varare piano rigenerazione edilizia pubblica

(ASI) "Due persone morte. 13 feriti, dei quali sette bambini: tutti in codice rosso. Questo è il bilancio allo stato attuale della tragedia di Scampia. Non doveva accadere e invece è successo. E' ...

Sangalli su indagine desertificazione commerciale: “Innovazione e fondi europei per riqualificare le citta’”

(ASI) "Anche nell’era digitale i negozi di vicinato sono insostituibili: rendono le città più vivibili, più attrattive e più sicure. E’ necessario, però, contrastare la desertificazione che sta facendo ...

800 milioni per la cultura in Campania. Gianni Lepre: "Un piano faraonico che ribalta le condizioni del Sud"

(ASI) Come si può in maniera intuitiva e pratica colmare il gap sociale e istituzionale tra il nord e il sud del Paese? Attualmente ci sta provando in maniera energica ...

Il Fondo unico per l'inclusione delle persone con disabilità

(ASI) Il Fondo unico per l'inclusione delle persone con disabilità è un capitale di risorse che il Governo ha attivato dal 1° gennaio 2024, e viene gestito Ministero dell'Economia e delle Finanze. Il ...

Arte musica ed eventi: 1 Attimo in Forma e l'artista Angelo Accardi presentano nuove date della "Grande Bellezza"

(ASI) Dopo il successo in Italia, il progetto continua la sua espansione internazionale con la prima tappa a Ibiza. Ospite d’eccellenza il rapper Geolier.

Diritti, Pavanelli (M5S): aberrante DDL Lega per abolire uso femminile

(ASI) Roma - "Mentre tutte le amministrazioni si dotano di regole e di linee guida per il rispetto formale e sostanziale della parità di genere, la Lega decide di presentare ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113