Foad Aodi; Siamo al fianco di Francesco per favorire il dialogo ,la pace , il riformismo, la difesa dei diritti, per sostenere la causa dei poveri , di chi è in difficoltà e di chi scappa dalle guerre.

(ASI) Roma. Così le comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai) e la Confederazione Internazionale laica interreligiosa (Cili-italia) insieme alle comunità ed associazioni aderenti al movimento internazionale "Uniti per Unire" sostengono e appoggiano Papa Francesco contro i suoi nemici interni e esterni, che sono gli stessi nostri nemici . Percui dichiarano #NessunoTocchiFrancesco. Il sostegno al Pontefice è determinato e senza ambiguità.

La posizione delle Co-mai e di Cili-italia nei confronti del Papa è molto chiara, sin dal primo giorno della sua elezione , dove sono state condivise le sue posizioni , le sue iniziative e le sue dichiarazioni in favore del dialogo ,della Pace ,degli immigrati e del rapporto con il mondo arabo e musulmano, compresi quelli con i nostri preziosi fratelli cristiani in medio oriente.

Le Co-mai e Cili-Italia non condividono la posizione sterile di chi contrasta l'operato costruttivo di Papa Francesco ed il suo impegno in favore del dialogo con il mondo arabo e musulmano e del suo riformismo , sempre trasparente nell’ ambito della Chiesa e dei suoi rapporti con le altre religioni . È stato sino ad ora Importante anche il suo operato e la sua totale collaborazione contro il terrorismo e le discriminazioni.

 

"L'abbiamo difeso sin da subito, e continuiamo a farlo con convinzione. Francesco è uno strenuo difensore dei diritti universali, del vero dialogo e della pace senza mezzi termini”- dichiara Foad Aodi Fondatore delle Co-mai e di Cili-italia – il quale continua a dire che “siamo stati i primi ad affermare senza esitazioni che i veri e feroci nemici di Papa Francesco sono solo quelli che ,nella Chiesa, vogliono contrastare la sua azione innovativa e la sua vera apertura all'Islam “

Lo dimostra il fatto alcuni vescovi non hanno apprezzato né aderito alle nostre iniziative mondiali; #Musulmaninchiesa l'31.07.2016 e #Cristianinmoschea l11.09.2016 e 11.07.2017 e #FestedelDialogo dove sono stati coinvolti migliaia di musulmani ,cristiani ,ebrei e laici . Per fortuna le iniziative hanno avuto un eco mondiale , di cui ancora si parla in Europa ,Italia, Medio Oriente e in Terra Santa, dove Aodi si trova in vacanza, in questi giorni, e per impegni ed incontri istituzionali.

Ci appelliamo a Papa Francesco affinchè continui, senza esitazioni, nella sua svolta storica, apprezzata in tutto il mondo e da tutte le religioni. Si tratta di una svolta sincera ,umana, portata avanti con linguaggio semplice e sempre in favore di chi è in difficoltà .Il tutto è stato dimostrato dal positivo atteggiamento sugli ultimi fatti come quella della nave Diciotti e dagli appelli contro le guerre, come quella in Siria, e per la pace in Palestina. Papa Francesco ha svolto anche un prezioso ruolo nel favorire la democrazia e la libertà nel mondo . Un mondo pieno di ponti , senza muri e senza pregiudizi ed egoismi .

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.