Un nuovo dicastero e la fine del Sinodo

(ASI) Il Santo Padre ha deciso di istituire il nuovo dicastero con competenza sui laici, sulla famiglia e sulla vita. Sostituirà il Pontifico Consiglio per i laici e per la famiglia.

Apparirà in seguito anche un testo che delinei le competenze del nuovo dicastero. Sul fronte del Sinodo, invece, è stata presentata ai padri la bozza della relazione finale del Riunione mondiale, circa cinquanta pagine. Sabato il voto. La Relatio non è indirizzata al mondo ma al Papa e sarà lui a stabilire quale destino dovrà avere. I temi trattati nel documento finale vanno dalla preparazione al matrimonio in tre tappe, all’uso di un linguaggio che affascini, al valore della riscoperta della castità. L’arcivescovo di Bombay, il cardinal Gracias, ha affermato che “i progressi del Sinodo a livello teologico, si vedranno successivamente, sicuramente”, ha sostenuto, “le diverse opinioni hanno avuto espressione, ma,” parlando francamente, “non credo che arriveremo ad una soluzione sui divorziati risposati, ma è importante che il cammino sia aperto”. Il Papa, nella Messa a Santa Marta, ribadisce che non si ammette il tranquillo conformismo, perché fa restare immobili. Saldi nella verità del Vangelo, i cristiani devono valutare i tempi e cambiare con loro. La libertà data da Dio è la forza che aiuta i cristiani nel discernimento relativo ai segni dei tempi. Altro punto cruciale del Sinodo sono i matrimoni misti, che costituiscono una percentuale rilevante in Asia. Per i cardinali asiatici questi fedeli necessitano di una pastorale speciale. Il matrimonio interconffessionale va visto come Chiesa domestica ed ha una vocazione e missione specifica. Viene inteso come il fulcro dell’ecumensimo. Il circolo minore di lingua tedesca ha sottolineato come il matrimonio e la famiglia precedano lo Stato, perché cellula della società. Ecco perché lo Stato deve fare di tutto per aiutare e favorire: l’accesso ad un’abitazione, al lavoro, l’assistenza ai bambini, agevolazioni fiscali. La famiglia non dev’essere  sottoposta agli interessi economici, ma il contrario. Il circolo ha proposto un catecumenato matrimoniale di qualche mese per giungere al sì per sempre. Per una felice concomitanza la fine del Sinodo coinciderà con la festa di Papa Giovanni Paolo II, l’autore della Familiaris Consortio, definita la Magna Charta della vita matrimoniale.

Ilaria Delicati - Agenzia Stampa Italia

v\:* {behavior:url(#default#VML);} o\:* {behavior:url(#default#VML);} w\:* {behavior:url(#default#VML);} .shape {behavior:url(#default#VML);}

Un nuovo dicastero e la fine del Sinodo

 

(ASI) Il Santo Padre ha deciso di istituire il nuovo dicastero con competenza sui laici, sulla famiglia e sulla vita. Sostituirà il Pontifico Consiglio per i laici e per la famiglia. Apparirà in seguito anche un testo che delinei le competenze del nuovo dicastero. Sul fronte del Sinodo, invece, è stata presentata ai padri la bozza della relazione finale del Riunione mondiale, circa cinquanta pagine. Sabato il voto. La Relatio non è indirizzata al mondo ma al Papa e sarà lui a stabilire quale destino dovrà avere. I temi trattati nel documento finale vanno dalla preparazione al matrimonio in tre tappe, alluso di un linguaggio che affascini, al valore della riscoperta della castità. Larcivescovo di Bombay, il cardinal Gracias, ha affermato che i progressi del Sinodo a livello teologico, si vedranno successivamente, sicuramente, ha sostenuto, le diverse opinioni hanno avuto espressione, ma,parlando francamente, non credo che arriveremo ad una soluzione sui divorziati risposati, ma è importante che il cammino sia aperto. Il Papa, nella Messa a Santa Marta, ribadisce che non si ammette il tranquillo conformismo, perché fa restare immobili. Saldi nella verità del Vangelo, i cristiani devono valutare i tempi e cambiare con loro. La libertà data da Dio è la forza che aiuta i cristiani nel discernimento relativo ai segni dei tempi. Altro punto cruciale del Sinodo sono i matrimoni misti, che costituiscono una percentuale rilevante in Asia. Per i cardinali asiatici questi fedeli necessitano di una pastorale speciale. Il matrimonio interconffessionale va visto come Chiesa domestica ed ha una vocazione e missione specifica. Viene inteso come il fulcro dellecumensimo. Il circolo minore di lingua tedesca ha sottolineato come il matrimonio e la famiglia precedano lo Stato, perché cellula della società. Ecco perché lo Stato deve fare di tutto per aiutare e favorire: laccesso ad unabitazione, al lavoro, lassistenza ai bambini, agevolazioni fiscali. La famiglia non devessere  sottoposta agli interessi economici, ma il contrario. Il circolo ha proposto un catecumenato matrimoniale di qualche mese per giungere al sì per sempre. Per una felice concomitanza la fine del Sinodo coinciderà con la festa di Papa Giovanni Paolo II, lautore della Familiaris Consortio, definita la Magna Charta della vita matrimoniale.

Ilaria Delicati - Agenzia Stampa Italia

12.00 Normal 0 false 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Helvetica","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Helvetica; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Helvetica; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

Ultimi articoli

L'impresa di fare Impresa: l'educazione finanziaria. A cura di Maddalena Auriemma

L'impresa di fare Impresa: l'educazione finanziaria. A cura di Maddalena Auriemma

Strage Suviana, Barzotti (M5S): subito una riforma seria su appalti e subappalti

(ASI) Roma - “Nei primi due mesi del 2024, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, sono cresciute sia le denunce di infortunio (+7,2%) sia le morti (+19%). Sono numeri da insicurezza sul ...

 Ecommerce: +27% durante lo scorso anno

Presentato il report annuale di Casaleggio Associati sull’Ecommerce in Italia dal titolo “AI-Commerce: le frontiere dell'Ecommerce con l'Intelligenza Artificiale”                    &...

Dl Pnrr4. Bucalo (FdI): bene emendamento assunzione nei ruoli docenti di sostegno da I fascia GPS

(ASI) "Ancora una volta il governo Meloni è attento alle esigenze del mondo della scuola, e nello specifico al settore sostegno. Da molti anni, infatti, nonostante le immissioni in ruolo derivanti ...

UE, Beghin (M5S): eurodeputati a libro paga di stati stranieri vanno espulsi

(ASI) “Prima il Qatargate adesso il Russiagate. Le Istituzioni europee si scoprono vulnerabili davanti ai tanti, troppi, tentativi di influenza dei Paesi stranieri.

Difesa, Gasparri: audizione Figliuolo ha confermato qualità dei nostri reparti

(ASI) “Grazie alle nostre Forze Armate impegnate su tanti fronti internazionali. L’audizione del generale Figliuolo nelle commissioni Difesa di Senato e Camera ha confermato la qualità e la rilevante ...

"Gianluca, storia di un malandrino"

(ASI) Successo di pubblico e di critica ha riscossodirettore la presentazione del fumetto "Storia di un Malandrino" (Guida Editori) scritto dai Docenti A. Gryllos, L. Palumbo, M. R. Spalice, che ...

Sottosegretario Prisco: Anniversario della Polizia di Stato, occasione per ringraziare

(ASI) Perugia -  “Desidero cogliere questa occasione dell’anniversario della fondazione della Polizia di Stato, che ho voluto celebrare qui, nella mia città, per ringraziare tutti gli appartenenti a ...

Brasile lancia programma federale per arginare la deforestazione dell’Amazzonia

(ASI) Il presidente del Brasile, Luiz Inácio Lula da Silva, ha lanciato il nuovo programma “Unione dei Comuni per la Riduzione della Deforestazione e degli Incendi Forestali in Amazzonia”; ...

Innovazione: nasce l'intergruppo parlamentare per il digitale

(ASI) Si è svolta presso la Camera dei Deputati, la conferenza stampa dal titolo "Parlamento: Digitale e tecnologia", in cui è stato presentato il Gruppo Interparlamentare per il digitale.