Filippo Ceravolo simbolo della Calabria che sa amare.

(ASI) Cosa c’è di peggiore che perdere un figlio, o un fratello, o un nipote o un grande amico specialmente se ha 19 anni. Gli antichi greci dicevano che muore giovane chi è caro agli dei, ma per chi resta il dolore è atroce.

Filippo Ceravolo è stato assassinato per errore il 25 ottobre 2012 dalla Ndrangheta, che in un agguato voleva colpire un’altra persona. Filippo era un bellissimo ragazzo, generosissimo, che  regalava a chiunque un sorriso, si prendeva cura dei più deboli, amava la sua famiglia, aveva voglia di vivere e lavorava con il padre Martino con dedizione e impegno. Amava inoltre la Juventus, tanto che tutti se lo ricordano con la macchina dipinta in bianconero il giorno del primo scudetto dell’era Conte e proprio il 4 maggio, che sarebbe stato il suo ventunesimo compleanno, casualmente, o forse no, arriva il terzo consecutivo.

La famiglia Ceravolo è onesta, laboriosa, accoglie gli amici come re e regine, ma convive da quasi due anni con questa morte nel cuore. In casa loro Filippo è ovunque, nei quadri, nelle foto, la stanza con le sue cose e i familiari ne parlano sempre e ogni volta che lo si menziona fa sorridere, perché Filippo era straordinario. La nonna Assunta ricorda quando il nipote si preoccupava di comprarle la spesa e di zappare l’orto, la sorella Maria Teresa delle sue trovate divertenti che gli evitava i rimproveri della madre, la sorellina Giusy dei tantissimi giochi che facevano, la mamma Anna della bontà e dell’ingenuità del figlio e il padre Martino di quel grande uomo che stava diventando e per questo ha ancora tanta rabbia nel cuore dopo la perdita del suo unico figlio maschio. Ma la grandezza nell’uomo sta nel vedere come affronta le difficoltà e anziché reagire con violenza, cercando vendetta. Per questo Martino Ceravolo ha iniziato una grande lotta contro le mafie, per liberare Soriano da questa morsa, che impedisce ai giovani di uscire e di fare una vita normale, per evitare poi che altri giovani innocenti paghino.

Il signor Ceravolo ha fatto sentire la sua voce nelle trasmissioni televisive più importanti, è stato accolto da Papa Francesco e scuote le coscienze di Soriano, della Calabria e anche molto di più. Filippo non può più tornare, la perdita non si sanerà mai, ma quest’Uomo con giustizia e coraggio combatte con l’amore e seppur con la morte nel cuore, giorno dopo giorno ha sempre più persone che gli vogliono bene e gli mostrano solidarietà. Lo scorso 4 maggio tutta Soriano, nonostante la pioggia, ha voluto essere presente a una grande iniziativa promossa dalla famiglia, che dopo una Messa e una processione, ha organizzato un dibattito a cui si sono uniti illustre personalità quali gli onorevoli Angela Napoli e Francesco Bevilacqua che hanno preso parte con due discorsi molto toccanti.

Tutti uniti per festeggiare il compleanno di Filippo, che come ultimo atto della giornata ha ricevuto una torta di fiori davanti alla sua tomba  con tutti gli amici più intimi che lo ricordano ogni giorno. La Juve di Filippo ha vinto quel giorno lo scudetto, ma per rispetto nessuna bandiera ha sventolato, tutti hanno voluto essere presenti e ciò, seppure non permette di riparare la grande ingiustizia, fa capire che Filippo non è morto invano e che bene o male ancora c’è. Un segno che ha colpito moltissimi è che dopo la Messa i palloncini fatti volare in cielo, si sono aggrappati alla croce in cima alla chiesa come per dire “Sono ancora con voi e sono al vostro fianco per Soriano”. La Fede, a volte è l’unica risposta, a certe tragedie, ma andare a Soriano, città dominata dalle cosche mafiose e vedere quanto amore la famiglia Ceravolo ha trasmesso, fa capire che il male alla fine perde sempre con il bene. Quindi seppure non si vedrà più Filippo sgassare con il motorino, urlare a un goal della juve, ballare come un matto, o cantare a squarciagola “Azzurro”, lo possiamo ritrovare negli occhi e nei cuori della Soriano che crede in un mondo migliore.

Daniele Corvi - Redazione Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Energia, l’appello di Confagricoltura: ulteriori rincari insostenibili anche per le imprese agricole umbre.

(ASI) Perugia – Secondo i dati diffusi da ISMEA, i costi di produzione dell’agricoltura, nei soli primi tre mesi di quest’anno, sono aumentati di oltre il 18% sullo stesso ...

“LA PANDEMIA INFINITA” a Foligno Sabato 08 ottobre alle ore 16.00

(ASI)  Foligno. "E’ il momento della Città di FOLIGNO

Elezioni: Majolo (UPA), “Chiesto incontro con Conte per chiarimento su esclusione dalle liste dopo aver vinto parlamentarie”

(ASI) Roma  - “Ho chiesto un incontro al Presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, al fine di chiarire la situazione che mi ha visto coinvolta. Dopo aver vinto le ...

Economia Italia: In arrivo dalla UE altri 21 mld del Recovery Fund per il Pnrr. L'analisi dell'economista Gianni Lepre

Economia Italia: In arrivo dalla UE altri 21 mld del Recovery Fund per il Pnrr. L'analisi dell'economista Gianni Lepre

Tutto esaurito  al Politeama di Terni per “Soldato sotto la luna”.

(ASI) Grande successo per la prima di “Soldato sotto la luna” di Massimo Paolucci prodotto dalla phneutrofilm di Christian Costa ed Eusebio Belli. In una sala gremita il pubblico ha ...

Elon Musk ha svelato il prototipo del robot umanoide Elon Muskdurante l’evento AI Day di Tesla. Costerà meno di 20.000 euro e sarà commercializzato tra 5 anni.

(ASI) California - Elon Musk ha rivelato il primo prototipo di robot umanoide soprannominato Optimus durante l’AI Day della Tesla.

Salute mentale: Marchetti (Fenascop Lazio), piano Regione Lazio è solo spot elettorale

(ASI) “Nonostante l’aumento costante ed esponenziale dei problemi psicosociali, che colpiscono soprattutto le fasce giovanili, la Regione non intende apportare alcuna modifica al budget economico per la cura del ...

Consumi: Coldiretti, arrivano cibi in provetta, no da 7 italiani su 10. Al via petizione mondiale per fermare sbarco a tavola nel 2023

(ASI) Ben 7 italiani su 10 (68%) non si fidano del cibo creato in laboratorio con cellule staminali in provetta. 

Terracina, Ottaviani (Lega): “Reddito di cittadinanza così è destinato a fallire”.

(ASI) Roma - “Un plauso ai militari dell’Arma dei Carabinieri di Terracina, che hanno arrestato due stranieri, i quali presentando documenti contraffatti, hanno tentato di ottenere il reddito ...

Taormina e Trisciuoglio: "La difesa di Castellino denuncia un indebito accanimento ed ai limiti della legittimità della Procura capitolina e della Questura di Roma contro Giuliano Castellino"

(ASI) "Castellino già sottoposto a misura di sorveglianza speciale e dopo la carcerazione cautelare di Poggioreale e Rebibbia, per i fatti del 9 ottobre il presunto assalto alla C.G.I....