Filippo Ceravolo simbolo della Calabria che sa amare.

(ASI) Cosa c’è di peggiore che perdere un figlio, o un fratello, o un nipote o un grande amico specialmente se ha 19 anni. Gli antichi greci dicevano che muore giovane chi è caro agli dei, ma per chi resta il dolore è atroce.

Filippo Ceravolo è stato assassinato per errore il 25 ottobre 2012 dalla Ndrangheta, che in un agguato voleva colpire un’altra persona. Filippo era un bellissimo ragazzo, generosissimo, che  regalava a chiunque un sorriso, si prendeva cura dei più deboli, amava la sua famiglia, aveva voglia di vivere e lavorava con il padre Martino con dedizione e impegno. Amava inoltre la Juventus, tanto che tutti se lo ricordano con la macchina dipinta in bianconero il giorno del primo scudetto dell’era Conte e proprio il 4 maggio, che sarebbe stato il suo ventunesimo compleanno, casualmente, o forse no, arriva il terzo consecutivo.

La famiglia Ceravolo è onesta, laboriosa, accoglie gli amici come re e regine, ma convive da quasi due anni con questa morte nel cuore. In casa loro Filippo è ovunque, nei quadri, nelle foto, la stanza con le sue cose e i familiari ne parlano sempre e ogni volta che lo si menziona fa sorridere, perché Filippo era straordinario. La nonna Assunta ricorda quando il nipote si preoccupava di comprarle la spesa e di zappare l’orto, la sorella Maria Teresa delle sue trovate divertenti che gli evitava i rimproveri della madre, la sorellina Giusy dei tantissimi giochi che facevano, la mamma Anna della bontà e dell’ingenuità del figlio e il padre Martino di quel grande uomo che stava diventando e per questo ha ancora tanta rabbia nel cuore dopo la perdita del suo unico figlio maschio. Ma la grandezza nell’uomo sta nel vedere come affronta le difficoltà e anziché reagire con violenza, cercando vendetta. Per questo Martino Ceravolo ha iniziato una grande lotta contro le mafie, per liberare Soriano da questa morsa, che impedisce ai giovani di uscire e di fare una vita normale, per evitare poi che altri giovani innocenti paghino.

Il signor Ceravolo ha fatto sentire la sua voce nelle trasmissioni televisive più importanti, è stato accolto da Papa Francesco e scuote le coscienze di Soriano, della Calabria e anche molto di più. Filippo non può più tornare, la perdita non si sanerà mai, ma quest’Uomo con giustizia e coraggio combatte con l’amore e seppur con la morte nel cuore, giorno dopo giorno ha sempre più persone che gli vogliono bene e gli mostrano solidarietà. Lo scorso 4 maggio tutta Soriano, nonostante la pioggia, ha voluto essere presente a una grande iniziativa promossa dalla famiglia, che dopo una Messa e una processione, ha organizzato un dibattito a cui si sono uniti illustre personalità quali gli onorevoli Angela Napoli e Francesco Bevilacqua che hanno preso parte con due discorsi molto toccanti.

Tutti uniti per festeggiare il compleanno di Filippo, che come ultimo atto della giornata ha ricevuto una torta di fiori davanti alla sua tomba  con tutti gli amici più intimi che lo ricordano ogni giorno. La Juve di Filippo ha vinto quel giorno lo scudetto, ma per rispetto nessuna bandiera ha sventolato, tutti hanno voluto essere presenti e ciò, seppure non permette di riparare la grande ingiustizia, fa capire che Filippo non è morto invano e che bene o male ancora c’è. Un segno che ha colpito moltissimi è che dopo la Messa i palloncini fatti volare in cielo, si sono aggrappati alla croce in cima alla chiesa come per dire “Sono ancora con voi e sono al vostro fianco per Soriano”. La Fede, a volte è l’unica risposta, a certe tragedie, ma andare a Soriano, città dominata dalle cosche mafiose e vedere quanto amore la famiglia Ceravolo ha trasmesso, fa capire che il male alla fine perde sempre con il bene. Quindi seppure non si vedrà più Filippo sgassare con il motorino, urlare a un goal della juve, ballare come un matto, o cantare a squarciagola “Azzurro”, lo possiamo ritrovare negli occhi e nei cuori della Soriano che crede in un mondo migliore.

Daniele Corvi - Redazione Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Presidente Tesei : l'Aeroporto dell'Umbria è strategico. I risultati lo stanno dimostrando

(ASI) Perugia. Questa mattina presso l’aeroporto di Sant’Egidio a Perugia, in occasione dell’approvazione del bilancio SASE 2021, è intervenuta ai microfoni di Agenzia Stampa Italia Donatella Tesei, Presidente della ...

IEF a Modena: conferenza con Ministro Dadone, Vice Ministro Picchetto Fratin, Danilo Iervolino, Presidente Bonaccini e Presidente Coldiretti Prandini

(ASI) Domani, sabato 25 Giugno, alle ore 15:00, si terrà presso la Direzione Generale BPER Banca di Modena, la conferenza stampa di lancio della Quarta Edizione degli Stati Generali dell’Export, che ...

Droga, Gasparri: si rifletta su parole Mattarella contro droghe

(ASI) “Grazie al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che in previsione della giornata mondiale dell'ONU contro le droghe ha avuto parole chiarissime contro l'uso di stupefacenti e a sostegno delle ...

I ministri Franco e Cingolani firmano il Decreto carburanti. Sconto di 30 centesimi esteso fino al 2 agosto

(ASI) Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, hanno firmato il Decreto Interministeriale che proroga fino al 2 agosto le misure ...

Cuzzupi (UGL): Scuola Alta Formazione, ennesimo carrozzone con ingenti compensi poltronari

(ASI) “Oltre un milione di euro sperperati per creare un organismo che è un carrozzone servo della malapolitica e che non ha alcuna ricaduta sulle classi né sui docenti per ...

Occupazione, Nappi (Lega): beato De Luca che riesce a vedere bicchiere mezzo pieno

(ASI) “Beato De Luca che davanti ai numeri tragici del report Bankitalia, riesce a vedere il bicchiere mezzo pieno. Gli ricordo che siamo nella regione dove il lavoro femminile è distanziato ...

Stipendi dirigenti Scabec, interrogazione di Nappi (Lega): hackeraggio o "depistaggio"? De Luca chiarisca

(ASI) "Hackeraggio o 'depistaggio'? De Luca chiarisca sul nuovo mistero di Scabec Spa. Come riportato da organi di stampa, il sito internet della società sarebbe stato attaccato da hacker. Quando ...

Dati INPS. Paolo Capone, Leader UGL: "Investire in politiche e attive e formazione per riattivare mercato del lavoro"

(ASI) "Preoccupano i dati dell'Osservatorio dell'INPS sulle ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate nel mese di maggio pari a 54,7 milioni. Un incremento particolarmente significativo pari al +19,8% rispetto al mese precedente. ...

Si è svolta in Umbria la scuola di formazione del partito Democrazia e Sussidiarietà

(ASI) Una Scuola di formazione politica  e  corsi Online, gratuiti  rivolti a tutti gli iscritti a Democrazia e Sussidiarietà:  Lavoro , Famiglia , Vita , Popolo , Solidarietà, Sicurezza, ...

Lituania, Russia: “Ue non parli di art. 5 Nato”

(ASI) L'Occidente dovrebbe smettere di parlare dell'attivazione dell'articolo 5 della Nato in relazione alle crescenti tensioni”, tra Vilnus e Mosca, “dopo il blocco parziale del traffico merci verso Kaliningrad".