×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Riflessioni. Crisi, sistema finanziario, Stato sociale e soluzioni

 

(ASI) Lettere in Redazione. Milano - Oggi si fa un gran parlare di crisi economica. Crisi economica, occorre dirlo chiaramente, generata dalla grande usura internazionale e dall'amorale potere economico finanziario globale . Un sistema fatto esclusivamente di cinica, fredda speculazione, ergo, mai, un capitalismo virtuoso, ossia l'investire produttivamente volto a creare un benessere diffuso per l'investitore e per molti. II mondialismo ha espropriato i parlamenti, le sovranità popolari, limitando il dignitoso potere d'acquisto della gente. 

Anzi ha fatto di più; ha reso più povere le classi sociali più deboli, costringendole, per campare a rinunce e sacrifici. Ciò avviene perché, manca un'etica, uno spirito comunitario radicato, la dignità dei forrti.
Perciò, in questa epoca i soliti mestatori hanno gioco facile e possono tutto, perfino, senza pudore il farci passare le negative situazioni contingenti come evoluzione del progresso e una fase difficile, ma necessaria della democrazia. Ma intato il peso della recessione la pagano i poveri e i ricchi sono più ricchi, la classe media scivola verso la povertà! 
Per cui, considerati gli effetti socialmente devastanti prodotti dal turbo capitalòismo, ritengo che tutto ciò che si afferma e si scrive quale imperante critica al sistema finanziario ha sempre una fondata ragione ed ha una propria ottima logica. Oggi che le tutele e le conquiste sociali ottenute in anni di lotte, si stanno perdendio tutte e lo Stato Sociale è boicottato e semanticamente spacciato  perl welfare  stastiìunitense dal "liberismo" è tempo di fare una civile rivoluzione e ripristinare la scala dei valori per cui l'economia è al servizio della gente e non viceversa! 

A mio parere il problema va affrontato dalle fondamenta  e per prima cosa bisogna smascherare tutte le loro falsità, contestualmente agire con determinazione. Per prima cosa non bisogna riconoscere il debito pubblico agli investitori internazionali. Si riinizia da zero. Le risorse vengono destinate per ridistribuire la ricchezza  al popolo ed investirle in opere pubbliche e in infrastrutture, creando posti di lavoro. Fare una legge che preveda il reato per i crimini finanziari perpetuati contro la nazione. Emettere un mandato di cattura internazionale per i grandi usurai e speculatori, attentatori che hanno attentato alla sovranità dello Stato. Nazionalizzare e socializzare  banche e industrie strtegiche del paese, Forti delle nostre riserve auree, creare  una doppia moneta circolante, una garantita solo entro i confini del Paese", non riconoscere alla carta straccia del dollaro il potere di regolare le transazioni commerciali internazionali. Compare direttamente alla fonte le risorse energetiche creando leali trattati con i paesi. Lo so per fare ciò occorre coraggio in un momento in cui la viltà della gente prevale, ma senza coraggio e lotta, nulla si ottiene. Un vecchio saggio diceva: l'uomo che combatte non morirà mai schiavo...E' tempo di cacciare civilmente i mediocri che stanno attentando ogni giorno al nostro futuro!

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Domani Schlein incontra la stampa estera

  (ASI) La segretaria del Partito democratico Elly Schlein incontrerà i corrispondenti della stampa estera domani, lunedì 15 aprile alle ore 10.30, presso la sede dell'Associazione della stampa estera (Via del Plebiscito, 102 – ...

Iran, nostro attacco ad Israele una legittima difesa in risposta ad aggressione subita consolato Damasco. La questione può dirsi conclusa.

(ASI) Il Rappresentante dell'Iran presso l'ONU  sull'attacco a Israele dichiara: "Condotta in base all'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite relativo alla legittima difesa, l'azione militare dell'Iran è stata una risposta ...

Attacco a Israele, Italia convoca leader del G7

(ASI) La Presidenza italiana del G7 ha convocato, per il primo pomeriggio di oggi, una conferenza in collegamento a livello leader per discutere dell’attacco iraniano contro Israele.

Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga.

(ASI) Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga. Se il regime israeliano ...

Bertoldi (Alleanza per Israele): È imperativo che l'Italia sostenga Israele.

(ASI) "Un attacco militare della Repubblica è Islamica dell'Iran contro Israele rappresenta una sfida bellica estesa all'interno occidente. È imperativo che l'Italia sostenga Israele, anche attraverso un intervento militare difensivo se richiesto, ...

Vicino Oriente, l'Iran oltre i doni avrebbe lanciato razzi contro Israele

(ASI) Roma - Secondo fonti anche israeliane, l'Iran lanciato anche missili da crociera contro Israele nell'ambito dell'attacco iniziato questa notte.

L’Europa satanista partorisce la democrazia totalitaria: il nostro mondo al capolinea

(ASI) Satana è l’avversario, l’oppositore in giudizio, il “loico” del male che inquina la storia e rende l’uomo marionetta impotente. Il parlamento europeo che vota in massa la ...

Corsica: è nato il Partito "Per l'Indipendenza"

(ASI) Ajaccio - Abbiamo intervistato Johan Bernardini, segretario generale del nuovo partito politico corso "Per l'Indipendenza" che ci ha parlato del loro programma politico, a cui abbiamo posto alcune domande.&...

Donne, Mori (Pd): Proposta politica femminista contro nazionalismi e destre per rafforzare pace, welfare e autodeterminazione

(ASI) A margine dell'iniziativa sui "Femminismi. Conoscere il passato per costruire il futuro" promosso dalla Conferenza regionale delle Democratiche della Calabria tenutosi a Vibo Valentia nel pomeriggio, la Portavoce nazionale ...

Case Green, Procaccini (FDI-ECR): "Pericoloso salto nel buio come il superbonus, attacco a modello sociale italiano " 

(ASI) "La direttiva sulle case green voluta dalla UE e' una norma irrealistica e pericolosa perché costringe gli Stati, in particolare l'Italia che non ha un patrimonio immobiliare ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113