Scelgono i candidati per l’Europa come se dovessero riempire il torpedone per fare una gita. Incredibile 

(ASI) Lo spettacolo che sta andando in scena in questi giorni sa di incredibile. E di sconcertante. I segretari dei partiti, con i loro entourage, sono impegnati a individuare i candidati da inserire nelle liste per le elezioni del Parlamento europeo dell’8 e 9 giugno prossimi.

  Ma lo stanno facendo con un’incoscienza, una leggerezza, una superficialità,come se dovessero riempire un torpedone per una gita della bocciofila del paese. Leggere le cronache di queste “trattative” in corso lasciano sbigottiti. Mostrano un’irresponsabilità senza limiti Cominciamo dalle ammucchiate. Siccome c’è lo sbarramento al 4%, ci sono partitini, alcuni inventati per l’occasione, che, da soli, non potrebbero mai raggiungere quella soglia e allora si mettono insieme,quattro, cinque, sei per superare lo sbarramento. Stanno insieme solo per il voto. E lo dicono pure: lista di scopo, scopo di superare la soglia. Poi ognuno per sé.  C’è pure la possibilità che a presentarsi, capolista o meno,siano anche i segretari dei partiti, e questo, appare evidente, è un imbroglio: chiedono il voto, poi rinunciano e mandano al Parlamento europeo chi ha preso molto meno voti, quindi colui (o colei) che non è stato scelto dagli elettori. La democrazia fatta in porchetta. E, quel che sorprende, è che nessuno ci fa più caso, e s’indigna. Le altre modalità sconfortanti sono i criteri di scelta dei candidati, come se a Strasburgo e a Bruxelles dovessero andare in gita, e ci può andare chiunque, basta che lo voglia Salvini o Schlein, Conti o Meloni. Cose del tutto inconcepibili. Così c’è chi pensa che una, solo perchéarrestata, potrebbe prendere i voti e, allora, potrebbe andare bene; un altro perché ha scritto un libro di cose scontatissime, diventato notissimo per caso, potrebbe prendere molti voti; un altro potrebbe essere votato dai cattolici perché ha fatto il direttore di un giornale fino all’altro ieri, e potrebbe essere la persona adatta, o forse no, se è troppo pacifista. Cose inaudite. Nessuno che sentisse il dovere di scegliere qualcuno pensando che in Europa deve rappresentare gli interessi dell’Italia e degli italiani, e lo deve fare, per essere credibile e incidere sulle decisioni, con competenza a autorevolezza. Promuovere la pace, i suoi valori e il benessere dei suoi cittadini, offrire, in un libero mercato, libertà, sicurezza e giustizia senza frontiere interne, adottando, nel contempo, misure adeguate alle frontiere esterne per regolamentare l’asilo e l’immigrazione, prevenire e combattere la criminalità, tutelare e salvaguardare l’ambiente.  E, quando serve, l’europarlamentare deve sapersi imporre, oltre che, come già detto, con competenza e autorevolezza, con il necessario piglio decisionista, sbattendo, se serve, anche i pugni sul tavolo. Questo e altro deve fare il parlamentare europeo, oltre che portarsi a casa una valigia di soldi e scaldare la sedia come pensano questi segretari nazionali. Possibile che non ci sia nessuno che spieghi loro che non si può procedere con questo andazzo per poi, puntualmente e immancabilmente, lamentarsi perché l’Europa decide in maniera cervellotica e, a volte,per non dire spesso, danneggiando pesantemente l’Italia e gli italiani. Ogni riferimento al settore agricolo non è affatto casuale, ma voluto. Questi atteggiamenti irresponsabili già danno, come risultato, secondo gli ultimi sondaggi, una netta maggioranza che non andrà a votare, siamo già al 52,3%, con una crescita del 3% rispetto alle elezioni precedenti. E più giorni passano e più si parla e si decide con questi criteri e meno saranno coloro che andranno a votare.E come si fa, a dare loro torto?

Fortunato Vinci – www.lidealiberale.com – Agenzia Stampa Italia

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

L’eroe irredento della Brigata Sassari: Guido Brunner

(ASI) – Padova. Il nuovo libro di Stefania Di Pasquale, fresco di stampa per i tipi di Ravizza Editore, ha il merito di ricostruire la biografia di Guido Brunner, il quale, ...

Digitale. Convegno al Senato sulla intelligenza artificiale in vista del provvedimento annunciato dal sottosegretario Butti in arrivo in Parlamento

(ASI) Si è svolta, presso la Sala "Caduti di Nassirya" del Senato della Repubblica, la conferenza dal titolo, "IA: Innovazione ed Etica nel Cuore della Rivoluzione Digitale", promossa dalla Senatrice Cinzia ...

Bonus studenti 2024: tutti gli aiuti previsti

(ASI) Nel 2024 sono dodici i bonus studenti attivi, dedicati a coloro che studiano. Sono le famiglie, degli studenti minori a dover fare richiesta, altrimenti, se gli studenti sono maggiorenni, possono ...

Festival del giornalismo, per Forza Nuova è il festival del pensiero unico

(ASI)"Forza Nuova e Lotta Studentesca di Perugia ha voluto salutare il Festival del Giornalismo di Perugia con un’azione politica in centro storico, nell’ultimo giorno della sua edizione.

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "La grande finanza di Soros che depredò l’Italia, finanzia politici che si accaniscono contro di me” 

(ASI) "La verità viene sempre a galla. In molte occasioni la deputata del Partito Democratico Rachele Scarpa si è accanita contro di me, con ipocrite strumentalizzazioni e petizioni di scarso ...

Tanti hanno costruito il loro futuro sul martirio: forse c'è speranza anche per i palestinesi

(ASI) La storia è disseminata di episodi che fanno riferimento diretto o indiretto al martirio, cioè alle persecuzioni subite da singole persone o da interi popoli, a causa di poteri religiosi ...

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Crediti d’imposta, Cataldi (commercialisti): “Strumento da migliorare, non eliminare”

(ASI) “La sospensione del credito di imposta per i beni strumentali nuovi 4.0 e quello per le attività di R&S, emersa dapprima con la pubblicazione del decreto “blocca agevolazioni” ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...