Amsi ,Co-mai e Uniti per Unire e Umem; fermiamo i pregiudizi nei confronti di indiani e migranti per le varianti in Italia e in Europa


(ASI) "Ci appelliamo al Governo Italiano e alla Comunità Europea e all'Oms di salvare e aiutare l'India dove si stimano più di 3 milioni di contagiati al giorno e 10 volte di più il numero dei morti ,rispetto a quello dichiarato ,visto i numerosi decessi nelle case e per le strade; non ci sono più posti in ospedali, come ci riferiscono i nostri medici locali che chiedono urgentemente aiuto.
Invitiamo tutti i ministri competenti e le regioni in Italia di intensificare la buona e tempestiva informazione per quanto riguarda la diffusione del coronavirus ,covid 19 e la variante indiana per combattere i pregiudizi e le discriminazioni nei confronti degli indiani che purtroppo stanno aumentando, come già è successo nei confronti dei cinesi e dei cittadini del Bangladesh .
Bisogna combattere il mercato nero dei tamponi falsi e certificazioni non autentiche, medicinali ,forniture di ossigeno ,medici e infermieri falsi in India ,per poterlo fare ancora meglio bisogna coinvolgere tutte le comunità indiane ,del Bangladesh e dello Sri Lanka che possono essere molto utili a combattere l'arrivo della variante in Italia e nel mondo. Bisogna aiutare l'India e gli indiani che stanno vivendo una tragedia enorme ed evitare l'arrivo della variante indiana in Europa e nel mondo (già presente in 17 paesi) con controlli severi ai confini e non solo presso gli aeroporti perché tanti utilizzano ormai più di uno scalo per evitare quarantene e controlli. chiediamo a tutte le comunità straniere e indiane di collaborare con le istituzioni per l'interesse comune mettendo a loro disposizione Online i nostri specialisti dell'osservatorio interculturale anti covid 19 per intensificare la prevenzione e le cure


Per noi è ormai un impegno giornaliero quello di consultarci con tutti i nostri presidenti delle comunità ,associazioni ,organizzazioni di origine straniera e dei paesi coinvolti nell'immigrazione aderenti al Movimento internazionale Uniti per Unire ,Associazione medici di origine straniera in Italia(Amsi) e dell'Comunità del mondo arabo in Italia(Co-mai) e dell'Unione medica euromediterranea (UMEM) che sono più di 1250 in 80 paesi per valorizzare le buone pratiche e monitorare le statistiche della diffusione del coronavirus e dei vaccini. Cosi dichiara Foad Aodi ,Fondatore Amsi e membro del registro esperti e della Commissione Salute Globale Fnomceo.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.