×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Immigrazione: pattugliamento italo-francese sulle coste tunisine

(ASI) Accordo Italia-Francia sull’immigrazione clandestina.

 Il Ministro dell’Interno Roberto Maroni, al termine di un vertice a Milano con il suo omologo francese Claude Gueant, ha annunciato che "per sollecitare la Ue a contrastare l'immigrazione clandestina” è stato deciso con la Francia un “pattugliamento comune aereo e navale” sulle coste nordafricane, in particolare quelle tunisine, per bloccare le partenze. "Abbiamo concordato al necessità di sviluppare un'azione comune fra Italia e Francia, un gruppo di lavoro congiunto per prendere iniziative per bloccare le partenze dei clandestini dalla Tunisia", ha spiegato Maroni. Ad esempio, la richiesta all’UE di un’azione più efficace del Frontex, l’agenzia europea del controllo di frontiere, anche con un rafforzamento della presenza navale.

Per quanto riguarda i permessi temporanei di soggiorno rilasciati dal governo italiano, Gueant ha spiegato che la Francia si muoverà “nel rispetto dell'accordo di Schengen e della libera circolazione, ma nel rispetto dell'articolo 5 che prevede il possesso, da parte degli immigrati, di risorse finanziarie e documenti''. “Si applicano le regole di Schengen e gli accordi bilaterali” e “le autorità francesi sono libere di verificare in un rapporto di leale collaborazione e tutte le questioni potranno essere risolte”, ha sottolineato Maroni.

Maroni si è detto “soddisfatto” dell’incontro con Gueant: “Da una crisi può nascere un'iniziativa forte, comune e congiunta come quella che abbiamo deciso oggi, per dare una risposta concreta ai problemi che Italia e Francia stanno fronteggiando sull'immigrazione. Problemi che vogliamo risolvere con l'Europa nell'ambito di una solidarietà europea che vogliamo stimolare e rafforzare'', ha dichiarato il Ministro, ribadendo che “la questione immigrazione non può essere solo una vicenda italiana”.

Incassato l’accordo con la Francia, Maroni lunedì sarà in Lussemburgo, al Consiglio Interni UE, per discutere, tra le altre cose, dell’attivazione della direttiva europea sulla protezione temporanea dei rifugiati. L’Italia ha inoltre chiesto a Bruxelles lo stanziamento di maggiori risorse finanziarie utilizzabili per gestire la situazione d'emergenza venutasi a creare in seguito agli arrivi massicci di migranti verso Lampedusa. In questo contesto si chiede anche all'Unione Europea di consentire una maggiore flessibilità nell'impiego dei fondi comunitari, come quelli regionali e del Fondo sociale al fine di poter coprire i costi emergenti. L'Italia ritiene anche necessario un maggior impegno dell'Unione per spingere i Paesi di origine e transito dei flussi migratori a dare prova di maggiore collaborazione nel controllo delle frontiere e nel rispetto degli accordi di riammissione.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

L’eroe irredento della Brigata Sassari: Guido Brunner

(ASI) – Padova. Il nuovo libro di Stefania Di Pasquale, fresco di stampa per i tipi di Ravizza Editore, ha il merito di ricostruire la biografia di Guido Brunner, il quale, ...

Digitale. Convegno al Senato sulla intelligenza artificiale in vista del provvedimento annunciato dal sottosegretario Butti in arrivo in Parlamento

(ASI) Si è svolta, presso la Sala "Caduti di Nassirya" del Senato della Repubblica, la conferenza dal titolo, "IA: Innovazione ed Etica nel Cuore della Rivoluzione Digitale", promossa dalla Senatrice Cinzia ...

Bonus studenti 2024: tutti gli aiuti previsti

(ASI) Nel 2024 sono dodici i bonus studenti attivi, dedicati a coloro che studiano. Sono le famiglie, degli studenti minori a dover fare richiesta, altrimenti, se gli studenti sono maggiorenni, possono ...

Festival del giornalismo, per Forza Nuova è il festival del pensiero unico

(ASI)"Forza Nuova e Lotta Studentesca di Perugia ha voluto salutare il Festival del Giornalismo di Perugia con un’azione politica in centro storico, nell’ultimo giorno della sua edizione.

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "La grande finanza di Soros che depredò l’Italia, finanzia politici che si accaniscono contro di me” 

(ASI) "La verità viene sempre a galla. In molte occasioni la deputata del Partito Democratico Rachele Scarpa si è accanita contro di me, con ipocrite strumentalizzazioni e petizioni di scarso ...

Tanti hanno costruito il loro futuro sul martirio: forse c'è speranza anche per i palestinesi

(ASI) La storia è disseminata di episodi che fanno riferimento diretto o indiretto al martirio, cioè alle persecuzioni subite da singole persone o da interi popoli, a causa di poteri religiosi ...

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Crediti d’imposta, Cataldi (commercialisti): “Strumento da migliorare, non eliminare”

(ASI) “La sospensione del credito di imposta per i beni strumentali nuovi 4.0 e quello per le attività di R&S, emersa dapprima con la pubblicazione del decreto “blocca agevolazioni” ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113