×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
GASPARRI: Sulla trattativa degli anni '90 tra lo Stato e la mafia non e' stata detta la verità

(ASI) Sui rapporti tra Stato e mafia all’inizio degli anni ’90 non è stata detta "tutta la verità" dalle persone che ricoprivano i massimi incarichi istituzionali in quel periodo, è ora che qualcuno ammetta "almeno che si è sbagliata la politica di contrasto alla criminalità organizzata".

 

Lo ha affermato il capogruppo del Pdl alla Camera Maurizio Gasparri che, insieme al vice-ministro alle Infrastrutture Roberto Castelli

e ad altri parlamentari del centrodestra, durante una conferenza stampa e’ tornato a chiedere "chiarezza" sulle vicende che portarono all’abolizione del regime del carcere duro per centinaia di detenuti nei primi anni ’90.

"Conso si è preso tutta la responsabilità. Ma le carte dimostrano che non è stata detta tutta la verità". A chi gli ha chiesto se il sospetto è che i vertici dello Stato di allora abbiano fatto, a suo giudizio, ’patti scellerati’ con la mafia, Gasparri ha precisato: "Non credo che Scalfaro (allora capo dello Stato, ndr), Conso (ministro della Giustizia, ndr), Mancino (ministro dell’Interno, ndr) abbiano fatto trattative al bar con i capi mafiosi... Ma immagino che il cappellano delle carceri per motivi umanitari, piuttosto che gli inquirenti nella speranza di catturare il ’pesce grande’, possano aver spinto per un allentamento del 41-bis". Il punto è, ha continuato Gasparri, "che non è stata detta tutta la verità. Perché Scalfaro non ha detto la verità? (cioé che era al corrente del cambio di strategia, ndr). E’ la mancanza di trasparenza che fa nascere i sospetti. E’ possibile che il capo della Polizia non dica quello che accade al ministro dell’Interno?".

Insomma, "non ci accontenteremo dei ’non so’. Io non alimento sospetti, ma almeno l’errore di strategia nel contrasto alla criminalità qualcuno lo dovrà ammettere". Tutto questo dimostra che "per anni si è cercato di far passare i ’buoni’ per ’cattivi’ e i ’cattivi’ per ’buoni’". Invece, ha precisato il capogruppo Pdl, "noi abbiamo reso permanente il 41-bis, che prima era temporaneo".

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Assange, Ascari (M5S): rivelare crimini non e' un crimine. A Londra per seguire l'udienza che deciderà su estradizione

(ASI) Londra - "Mi trovo a Londra, dove con la collega europarlamentare Sabrina Pignedoli, seguirò i due giorni di udienze al termine dei quali l'Alta Corte di Giustizia britannica deciderà ...

Ospedali, Migliore (Fiaso): "Utilizzo IA è già realtà, bisogna formare medici e personale sanitario"

(ASI) Roma -"Gli ospedali sono stati e sono il motore dell'innovazione, dell'eccellenza del servizio sanitario nazionale". "Adesso gli ospedali sono di fronte a una nuova sfida - dice Migliore ...

Faisa Cisal: Sicurezza, priorità imprescindibile anche nel Settore dei Trasporti.

(ASI) Firenze - Durante il Consiglio Regionale della Faisa Cisal della Toscana, il Segretario Generale Mauro Mongelli ha ribadito l'assoluta centralità del tema sicurezza anche nel settore dei trasporti. ...

Smog. Greco (S.I.d.R.): "Dati inquinamento Milano allarmano, alto rischio infertilità

(ASI) Milano - "I dati diffusi dalla società svizzera IQAir, che indicano Milano tra le città più inquinate al mondo, con una concentrazione di PM2.5 di 29,7 volte il valore guida ...

Giovedì 22 febbraio a Trevo verrà presentato il Convegno internazionale: "La Cooperazione Internazionale Strumento di Sviluppo"

(ASI) Trevi. Si terrà giovedì 22 febbraio 2024 ore 10.30 presso la sala consiliare del Comune di Trevi la conferenza stampa del Convegno: "La Cooperazione Internazionale ...

Argentina: livello di povertà sempre più allarmante

Non funziona la cura ultraliberista del neopresidente argentino Javier Milei. Gli ultimi dati riferiscono infatti che le persone colpite dalla povertà in Argentina a gennaio ammontano a 27 milioni, pari al 57,4% ...

In Campania e nel Sud imprese più giovani e più solide. Gianni Lepre: “C’è voglia di rinascita, si riparta da qui”

(ASI) A dispetto di quelli che sono i numeri e i dati che circolano nel nostro Paese su Imprese e sistema produttivo, le rilevazioni dell’Istituto Tagliacarne sul 2023 fanno registrare ...

"Al mattino su whatsapp", Il libro del Generale Petrella su fede e sulla vita

(ASI) Un "viaggio spirituale" che trae spunto dai messaggi inviati da Giuseppe Petrella, generale dell'Arma dei Carabinieri, ogni giorno ad una platea di amici e conoscenti.

Credito d’Imposta, Bonus pubblicità 2024

(ASI) Dal primo marzo 2024 è possibile presentare la domanda di accesso al credito d’imposta “bonus pubblicità 2024” e c’è tempo fino al 2 Aprile termine ultimo per presentare domanda, ed è il provvedimento ...

Cina. La Festa di Primavera surriscalda il turismo e rilancia i consumi interni, alta velocità sugli scudi

(ASI) Ben 474 milioni di spostamenti turistici nazionali - il 23% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e il 19% in più rispetto al 2019 - per una spesa complessiva superiore ai 632 ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113