×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Regione Lazio - Scandalo affittopoli: migliaia di appartamenti non registrati
(ASI) Nel 2006 l’Ater di Roma, che si occupa degli alloggi residenziali, volle fare un po’ di ordine, sicuramente impresa non da poco, visto che l’ultimo bilancio risaliva all’anno 2001. Il chè sta a significare che tutto il patrimonio immobiliare non era certificato e controllato. Con certezza l’Ater, non sapeva nemmeno di quanti immobili disponesse. Nel dicembre del 2008 fù fatto un primo censimento, con dati a dir poco imbarazzanti: l’Ater di Roma nel periodo accennato era proprietaria di 2.702 fabbricati, 3.688 immobili non abitativi, 52.528 alloggi, 30.279 cantine, 19.174 posti auto e 204 terreni.  Il dato più sconcertante che si rilevò, è che dai dati vennero fuori 45 mila immobili in più rispetto all’anno 2006.

I conti non tornano di certo. O si è a che fare con appartamenti fantasma, oppure nessuno degli assegnatari aveva pagato sino ad allora regolare affitto. Cifre imbarazzanti che non tornano e che sono nel ciclone del caso “affittopoli” emerso in queste settimane, che non fa dormire tranquilla il Governatore del Lazio Renata Polverini.

Addirittura case di pregio in zone esclusive della Capitale, letteralmente svendute a prezzi ridicoli. Appartamento di 70 metri quadrati nella zona di Testaccio venduto alla cifra di 47.540 euro; appartamento di 105 metri quadrati in zona Casilino venduto a 41.324 euro. Ad Ostia appartamenti di 70 metri quadrati pagati 59.236 euro.

Dalle cifre emerse e, soprattutto viste le zone residenziali, appare evidente che qualcosa di anomalo c’è, altra sorpresa è che non è stato preso in considerazione il giusto prezzo di mercato di questi immobili.

Una piaga quella di svendere case a prezzi irrisori che ha colpito anche la Provincia di Roma e, che come ricordavamo non fa stare di certo tranquilla Renata Polverini vista anche l’indagine in corso da parte della Procura di Roma.

Davide Caluppi- Agenzia Stampa Italia

ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione parziale o integrale dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati possono rappresentare pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. L'intento della testata è quello di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, sull'argomento trattato, il giornale ASI è a disposizione degli interessati e a pubblicare loro i comunicati o/e le repliche che ci invieranno. Infine, invitiamo i lettori ad approfondire sempre gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Cina. Ambasciatore Jia: Dazi UE dannosi per entrambe le parti

L'Ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Italia,S.E. Jia Guide, è recentemente intervenuto ai microfoni di Radio Rai in merito ai nuovi dazi anti-sussidi voluti dalla Commissione Europea ai danni ...

Al via gli Europei 2024 tra scintille di mercato e di Mister. Il punto di Sergio Curcio

Al via gli Europei 2024 tra scintille di mercato e di Mister. Il punto di Sergio Curcio

Argentina, Senato approva Legge Base

(ASI) Boccata d’ossigeno per il presidente dell’Argentina Javier Milei. Con il voto decisivo del presidente del Senato,Victoria Villarruel, la Camera alta ha approvato la cosiddetta Legge Base ...

Autonomia e premierato: Sereni (Pd), in piazza per dire no al patto scellerato che stravolge la Costituzione 

(ASI) "Perfino esponenti della maggioranza - come il Presidente della Calabria Occhiuto - ammettono che l'accelerazione impressa dalla destra sull'autonomia differenziata è dannosa e incomprensibile.

Autonomia: Stefani chiama a raccolta i leghisti in piazza in Veneto in risposta a Conte 

(ASI) Roma - "In questi giorni la sinistra e il M5S stanno alzando il clima della provocazione sull'Autonomia. Oggi, addirittura, chiamano a raccolta una piazza per la prossima settimana, ...

Autonomia: Stefani chiama a raccolta i leghisti in piazza in Veneto in risposta a Conte 

(ASI) Roma - "In questi giorni la sinistra e il M5S stanno alzando il clima della provocazione sull'Autonomia. Oggi, addirittura, chiamano a raccolta una piazza per la prossima settimana, ...

Floridia (M5S): tricolori in piazza argine a violenza maggioranza

(ASI) Roma - "Il tricolore che Leonardo Donno non è riuscito a consegnare a Calderoli lo porteremo martedì in piazza insieme a migliaia di altri per dire NO a un governo ...

Premierato, Gasparri a Malpezzi: affermazioni infondate

(ASI) "La mia simpatia per la senatrice Malpezzi mi impedisce di replicare alle sue affermazioni infondate. Sono ancora solidale con lei per la ingiusta defenestrazione da Capogruppo del Pd".

Autonomia, Mollicone (FDI): “Decisione UDP proporzionata a diverbio verbale. evidente strumentalità opposizioni” 

(ASI) Roma -  “Mi rimetto alla decisione dell'ufficio di presidenza anche se è evidente la strumentalità e la provocazione scatenate da Donno e da tutta l’opposizione, con manifestazioni ...

Autonomia, Aloisio (M5S): Governo sordo nonostante tecnici contrari

(ASI) Roma - “Stamattina, in seno alla Commissione per l’attuazione del Federalismo Fiscale, la Confederazione AEPI (Associazione Europee di Professionisti e Imprese), rappresentata dal Direttore generale Gianluca Musiello e ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113