×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Appello del Partito Democratico: Si al diritto di manifestare, no alla violenza

(ASI) Due sono i beni irrinunciabili in gioco. Da una parte la certezza che nessuna concessione debba essere fatta, né ora né mai, all’uso della violenza come forma di contestazione. Dall’altra il diritto costituzionale a manifestare, in maniera civile, a sostengo delle proprie idee e convinzioni

 

I gravi incidenti dello scorso 14 dicembre a Roma, hanno lasciato sul terreno troppi feriti, troppi danni e la necessità di una doverosa riflessione su cosa stia succedendo, alle nuove generazioni del nostro Paese, nel rapporto tra protesta politica e violenza.
E’ una riflessione necessaria perché l’Italia non può permettersi il rischio di cadere in una nuova spirale di violenza e di terrore, come è avvenuto in un passato non troppo lontano, e di cui tutti conoscono i drammatici esiti.
Due sono i beni irrinunciabili in gioco. Da una parte la certezza che nessuna concessione debba essere fatta, né ora né mai, all’uso della violenza come forma di contestazione. Dall’altra il diritto costituzionale a manifestare, in maniera civile, a sostengo delle proprie idee e convinzioni. Siamo in un momento di grande difficoltà: specie i giovani percepiscono con grande preoccupazione e rabbia l’incertezza del loro futuro. Noi dobbiamo evitare che l'incertezza e la rabbia si trasformino in violenza. Ed è questo un compito della politica, che deve dare risposte.
Lo ribadiamo: il diritto di tutti a manifestare liberamente il proprio dissenso è un bene fondamentale. Ma è necessario separare, senza incertezze, le legittime manifestazioni pacifiche di dissenso da coloro che, invece, alle manifestazioni partecipano in forma organizzata e squadristica, con l’unico scopo di produrre violenza, feriti e danni.
In questa difficile situazione si inserisce il complesso e delicato lavoro delle forze dell’ordine, che svolgono un ruolo, centrale, di difesa delle istituzioni, della sicurezza dei cittadini e della libertà di espressione.
E’ un impegno difficile sul quale la politica e l’opinione pubblica hanno un diritto-dovere di controllo e, quando occorre, anche di critica, ma nella consapevolezza che il tema centrale che ci consegnano i fatti di questi giorni è l’emergere di una violenza di piazza che va respinta subito.
Questo l’appello che rivolgiamo ai giovani, assumendoci per quanto ci riguarda, nei rispettivi ruoli che ciascuno di noi ha, l’impegno a difendere i principi di legalità e i diritti alla sicurezza e all’espressione della propria opinione.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Il Messico al tempo della guerra in Ucraina: il  trasformismo di Obrador

(ASI) Cancun (Messico) - L'ambasciata russa in Messico ha, da pochi giorni, ringraziato il presidente Andrés Manuel López Obrador (AMLO), dopo le critiche che questi ha espresso ...

Rifiuti, Costa(M5S): discariche scoperte grazie intercettazioni telefoniche e ambientali, escluderle significa rinunciare a trovare responsabili

(ASI) Roma - “La Commissione sul Ciclo dei Rifiuti fu una splendida intuizione del 1997. Oggi si arricchisce di nuove e importanti competenze, anche sulle Agromafie e le Zoomafie divenendo, così, ...

Governo. De Carlo (FdI): nei primi 100 giorni iniziato il percorso per riportare settore agroalimentare al centro

(ASI) "Nei primi 100 giorni del suo operato il governo Meloni ha avviato un chiaro percorso che intende rimettere al centro il settore agroalimentare italiano", lo dichiara il presidente della XI° ...

Sanità, Scibetta (Lista Civica “Francesco Rocca Presidente”): “Dare la giusta centralita’ ai medici di base per contrastare i tempi di attesa nelle struttre ospedaliere”

(ASI) “Ritengo  che la criticità maggiore nella sanità sia nel fatto che non viene data la giusta centralità ai medici di base. Solamente rimettendo al centro del processo sanitario ...

La parola alle persone: l’Unione europea vista dai cittadini

(ASI) Bruxelles – Prima di essere un’istituzione aspirante a ricoprire un ruolo rilevante nel complesso scenario internazionale, l’Ue è innanzitutto un’unione di Stati. Come tale, ogni giorno la sua ...

Comune Perugia, Mencaglia (FDI): carne sintetica non è progresso. Approvata mozione in difesa del nostro patrimonio alimentare

(ASI) Perugia - Lotta senza sconti al cibo sintetico in difesa del nostro patrimonio alimentare e di uno stile di vita sano, legato alla dieta mediterranea, riconosciuta come patrimonio immateriale ...

Torino, Roma, Napoli e Palermo Italia Libera il popolo della resistenza si riunisce. Italia Libera: il 4 febbraio è per l'unità del fronte del dissenso.

(ASI)  "Torino, Roma, Napoli e Palermo non sarà solo un Cineforum e dei convegni, ma sarà il giorno del dissenso. Perché non saremo solo noi, ma altre realtà, tanti ...

Serie A: mentre il Napoli vola, le altre affondano tra illeciti e scandali. Il Punto sul campionato di Sergio Curcio

Serie A: mentre il Napoli vola, le altre affondano tra illeciti e scandali. Il Punto sul campionato di Sergio Curcio

Ministro dell’interno Piantedosi: nostre forze dell’ordine hanno grandi capacità investigative in scenari operativi complessi

(ASI) “L’operazione di oggi, condotta dalla Polizia di stato con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Ancona, testimonia le grandi capacità investigative delle nostre forze dell’ordine ...

Docente negazionista, Valditara: “Negare l’Olocausto incompatibile con qualsiasi ruolo pubblico”

(ASI) “Sulla vicenda del professore di un Itis milanese che ha interrotto una rappresentazione teatrale sulla Shoah, il Ministero, attraverso l’ufficio scolastico territoriale, si è subito attivato chiedendo una relazione ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113