×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Fiducia al Governo: bagarre in Parlamento tra elogi e critiche

(ASI) Grandi polemiche per i risultati di ieri alla Camera per il voto di fiducia al Governo che ha visto il Premier Berlusconi vincente con uno scarto di soli tre voti e per la presunta compravendita di deputati.

 

Dal PD l'On. Bindi, presidente dell'Assemblea Nazionale del Pd, con un comunicato ha commentato gli accadimenti affermando:" “Berlusconi esce da voto come un’anatra azzoppata. Ed è pura fantasia immaginare che possa allargare la sua maggioranza. Ha raschiato il fondo del barile e non ci sono possibilità di allargare la maggioranza. Il Pd, - prosegue la Bindi – che sabato ha manifestato a Roma con tutti i suoi dirigenti con centinaia di migliaia di cittadini, è unito e più che mai determinato a condurre con forza la propria battaglia per costruire l’alternativa ad un governo senza credibilità e senza idee buone per il Paese. E a Berlusconi consiglio di non puntare le sue carte su i democratici che vengono dalla storia della sinistra Dc, che ha sempre condotto prima contro Craxi e poi contro tutti i governi Berlusconi, una coerente battaglia contro ogni forma di populismo e di decisionismo. E oggi più che mai, chi si riconosce nella storia dei cattolici democratici e del popolarismo democristiano, farà argine contro chi – conclude la Bindi – vuole precipitare il paese verso il voto e nuovi strappi alla Costituzione.”

Il leader dell'IDV Antonio Di Pietro, riferendosi ai voti favorevoli dati al governo da Razzi e Scilipoti, due dei suoi deputati, ha commentato l'accaduto dichiarando in un'intervista al Corriere della sera :" "Sento in me la responsabilità politica di due onorevoli che hanno tradito il partito. Ma sono convinto che qualcosa di traumatico e dirompente sia successo. Perchè tagliassero il cordone ombelicale con noi devono avergli fatto vedere la luna nel pozzo. Sono stati eletti con i voti dell'Idv e per oltre dieci anni sono stati più antiberlusconiani di me. Sono persone - insiste Di Pietro - prive di strumenti culturali e hanno subito una subornazione da parte di potenti, di Silvio Berlusconi, che ho denunciato come mandante piduista che ha organizzato la compravendita"

Gianfranco Fini, Vicepresidente del Consiglio dei ministri e leader del Fli ha espresso a riguardo:"Non è stata una vittoria giocata sul piano politico, rompere la destra significa rimettere in gioco la peggiore sinistra d'Europa" mentre il deputato Carmelo Briguglio, capo della segreteria politica di Fli ha dichiarato:" “Tre voti tre, questa è la maggioranza di cui dispone Berlusconi alla Camera, il governo è numericamente vivo ma politicamente morto. Questo è il governicchio che rappresenterà l’Italia all’Ecofin del 16 dicembre”

Dall' Udc, Casini invece ha espresso le sue perplessità ai colleghi del Fli affermando:" Correte il rischio di diventare subalterni alla sinistra, e infatti vi siete meritati le lodi di Di Pietro. Mutuate il linguaggio da Repubblica e Fatto Quotidiano: è una rottura"- e ha continuato riferendosi al presidente Berlusconi-"Per dar vita a un governo di responsabilita' piu' ampio abbiamo chiesto a Berlusconi di dimettersi prima o dopo il voto alla Camera. Ha ritenuto di non ascoltare il nostro consiglio. Peraltro ha ottenuto la fiducia che voleva per tre voti e ora ha solo il dovere di governare. Se non sara' in grado di farlo si e' lasciata aperta solo una strada: costringere irresponsabilmente il Paese alle elezioni."

Federico Bricolo, capogruppo della Lega Nord ha dichiarato invece in un comunicato:" Il Governo incassa la fiducia. Il Senato prima, dove l'esito del voto era ampiamente previsto, e la Camera poi, dove la mozione si sfiducia è stata bocciata solo per tre voti, confermano il loro sì all'Esecutivo. Al Senato, abbiamo ottenuto una maggioranza schiacciante; il che dimostra che non sono possibili governi tecnici o ribaltoni, come quelli che avrebbero voluto Fini e il centrosinistra".

Intanto il Premier, dopo essere uscito tra gli applausi da Montecitorio ha fatto sapere che è sempre stato sereno e fiducioso a riguardo mentre il Ministro degli Esteri Frattini, lasciando una dichiarazione al Tg1, ha fatto sapere:" La fiducia incassata dal governo rappresenta anche una "sconfitta di Bocchino" che oggi con il suo intervento in Aula alla Camera dai toni "dipietristi" ha indotto "ad una riflessione supplementare alcuni esponenti di Fli che non hanno votato o hanno votato contro la sfiducia".


 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Nord Corea, missile sul Giappone: cittadini nei rifugi

(ASI) Sale la tensione in Asia.  La  Corea del Nord ha lanciato, questa notte, un nuovo missile. Secondo quanto si è appreso, si tratterebbe di un Irbm ...

Ucraina, Russia: “Basta armi, o rischio guerra diretta contro la Nato”

(ASI) I dispositivi bellici, che gli Stati Uniti forniscono all’esercito di Kiev che combatte contro le truppe del Cremlino, stanno aumentando il rischio di un possibile “scontro militare diretto”&...

Governo, verso un ritorno del Ministero del Commercio Estero. L’imprenditore Lorenzo Zurino in pole position tra i papabili ministri

(ASI) Nel totoministri che impazza in queste ore o, meglio ancora, sul tavolo dei ragionamenti di natura politica e strategica relativi al prossimo assetto che la premier in pectore Giorgia ...

PD: Boccia, Letta chiamato da Parigi dopo caduta Governo giallorosso e crollo Dem. Merita massimo rispetto

(ASI) “Il Segretario Enrico Letta è stato chiamato da Parigi dopo la caduta del governo giallorosso e con il Partito democratico che era drammaticamente crollato al 15%.

Nappi (Lega): sicurezza al centro dell’azione politica a tutti i livelli

(ASI) “La 72enne vittima prima di rapina e poi ricoverata in ospedale perché caduta battendo la testa sul selciato dissestato, conferma la drammaticità della situazione napoletana e campana anche sul ...

Veneto, Elisa Venturini: su trasporto pubblico intervenga la Regione

(ASI) "La situazione di grande difficoltà nel trasporto pubblico locale non può essere una sorpresa perché da tanto tempo si stanno susseguendo problemi di varia natura che finiscono per ripercuotersi ...

DL Aiuti-Ter, Pallavicini (Confcommercio Salute): “Un tavolo con Stato e Regioni sul tema risorse e per un’analisi organica del socio sanitario

(ASI) Roma - “L’apertura del Governo alle strutture sanitarie del privato accreditato tramite il riconoscimento alle stesse, con il Decreto Aiuti-ter, del diritto ad accedere alle risorse destinate ...

M5S Europa: in 13 anni abbiamo rivoluzionato la politica italiana 

(ASI) “Il 4 ottobre 2009 dall’intuizione rivoluzionaria di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio nasceva il Movimento 5 Stelle. In questi tredici anni abbiamo dimostrato che in Italia è possibile fare politica mettendo ...

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "Dal 2023 il 30% di Energia Idroelettrica in meno se non si ferma la legge sul deflusso ecologico voluta dall'Europa, facendo aumentare la dipendenza dell'Italia. Il nuovo Governo intervenga con urgenza".

(ASI) In un momento tragico sul fronte dei costi dell'energia, la principale fonte rinnovabile,  l'energia idroelettrica, rischia il prossimo anno di avere un calo di produzione di circa il 30 ...

Festa di San Francesco. Omelia del Card. Matteo Zuppi, Presidente della CEI

(ASI) Assisi - La Parola di Dio parla sempre a noi e di noi. Parla oggi e ci aiuta a capire i segni dei tempi e questi ci aiutano ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113