59 Carthagène Décembre 2008(ASI) Le organizzazioni sociali colombiane hanno denunciato domenica notte nuove azioni repressive da parte delle forze di sicurezza colombiane ai danni di civili e manifestanti in varie città del Paese. Secondo quanto riferito le azioni più violente si sarebbero verificate nella città di Palmira, nel dipartimento della Valle del Cauca nella zona ovest del paese, dove sarebbero scomparse più di 30 persone ed almeno tre sarebbero morte.


Le manifestazioni sono scaturite dalla riforma fiscale annunciata dal presidente Duque che a causa delle proteste ha ora deciso di ritirarla.
A causa delle violenze di Palmira e Cali, i manifestanti hanno chiesto la presenza di organizzazioni per i diritti umani per verificare le violazioni commesse da membri dell’Esercito e della Squadra mobile antisommossa (Esmad); seconde le accuse l’esercito non avrebbe permesso nemmeno di aiutare i feriti.
Secondo l’Istituto di studi per lo sviluppo e la pace (Indepaz), che ha raccolto informazioni da varie organizzazioni per i diritti umani e sindacati, nella città di Cali ci sono stati almeno 10 omicidi di cittadini che si sono mobilitati.
Da parte sua, l'organizzazione Defender La Libertad ha precisato che tra il 28 aprile e il I maggio ci sono stati 21 omicidi, 503 arresti (per lo più arbitrari), 10 casi di violenza sessuale da parte di poliziotti contro donne, 42 casi di abusi contro difensori dei diritti umani, 208 feriti e 18 manifestanti con lesioni agli occhi.

Fabrizio Di Ernesto – Agenzia Stampa Italia

 

Foto di Martin St-Amant (S23678) - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6383863

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.