hezballahisr(ASI) Non accenna a diminuire la tensione in Medioriente, dopo lo scontro militare di ieri tra Israele e Libano e diverse esplosioni contro basi militari in Iraq. Aggiornamenti in tempo reale a cura di Marco Paganelli.

 

 

Ore 18:29 Fine aggiornamenti in tempo reale

Gli aggiornamenti in tempo reale terminano qui. Grazie a tutti per l’attenzione posta nella lettura. Buona serata. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 17:50 Israele rafforza sicurezza a nord

Israele sta aumentando la propria presenza militare per rafforzare la sicurezza al confine col Libano. Lo si apprende da fonti di Gerusalemme. Il Capo di stato maggiore statunitense, Mark Milley, ha incontrato venerdì il suo omologo, il generale Aviv Kochavi, nel sud dello Stato ebraico. Lo riporta l’agenzia di stampa Associated Press. Entrambi hanno discusso della situazione nell’area e delle minacce regionali rappresentate dal paese dei cedri e dall’Iran. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 14:45 Libano denuncia  Israele all'Onu

“Presenteremo domani una denuncia, al Consiglio di sicurezza dell’Onu, in merito all’attacco israeliano contro di noi avvenuto ieri”. Lo dichiara il ministro degli Esteri libanese, Nassif Hitti. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 14:42 Netanyahu visita confine Libano

Visita di Benyamin Netanyahu, questa mattina, al confine con il Libano. E’ stato accompagnato dal capo di stato maggiore gen. Aviv Kochavi e dal comandante della regione militare nord, gen. Amir Baram. "L'azione di ieri è stata importante, è servita a sventare una infiltrazione nel nostro territorio", ha detto il premier.    "Tutto quello che accade adesso - ha aggiunto - è il risultato degli sforzi condotti dall'Iran e dai suoi fiancheggiatori libanesi di radicarsi militarmente nella nostra Regione".    "Sono rimasto impressionato - ha concluso - di come le nostre forze armate si siano preparate ad affrontare ogni possibile sviluppo. Faremo tutto il necessario per difenderci e consiglio agli Hezbollah di tenerne conto". (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 13:05 Netanyahu riunisce vertici della sicurezza

Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, ha riunito questa mattina i vertici della sicurezza nazionale nella sede delle Forze armate a Tel Aviv. La riunione è servita per valutare la situazione al confine col Libano. Lo riferiscono fonti dello Stato ebraico. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 13:02 Israele: “Non vogliamo una guerra col Libano”

Israele ha comunicato ai funzionari internazionali che non vuole una guerra, contro Hezbollah, in Libano. Lo riferisce il sito internet di Ynet, senza citare però la fonte della notizia, nè chi ha trasmesso il messaggio. ( A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 12:55 Libano, premier Diab: “Escalation con Israele potrebbe peggiorare”

“Il nemico ha attuato una pericolosa escalation e sta spingendo per modificare i compiti dell’Unifil ( Forza di pace dell’Onu, ndr) e le regole di ingaggio”. Lo dichiara il premier libanese, Hassan Diab, chiedendo cautela in quanto la tensione con Israele potrebbe peggiorare nei prossimi giorni. (A cura di Marco Paganelli).

 

 Ore 12:12 Caccia israeliani sorvolano Libano

Non accenna a diminuire la tensione tra lo Stato ebraico e il Paese dei cedri. Continuano infatti i sorvoli dell’aviazione militare israeliana sul Libano meridionale, dopo gli scontri di ieri al confine tra le due nazioni. (A cura di Marco Paganelli).

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.