(ASI) Duro monito del  premier israeliano, Benyamin Netanyahu, a Siria e Libano.

"Non permetteremo a nessuno - ha detto ieri durante consueta riunione domenicale del governo a Gerusalemme - di attentare alla nostra sicurezza e di minacciare i nostri cittadini. Non consentiremo attacchi alle nostre forze". "L'esercito - ha concluso - è pronto a rispondere ad ogni minaccia". E’ alta la tensione, con Damasco e Beirut, a causa di un possibile attacco di Hezbollah contro lo Stato ebraico. L’azione potrebbe rappresentare la risposta al raid di quest’ultimo, avvenuto lunedì nel paese di Bashar al Assad, in cui è rimasto ucciso un alto esponente dell’organizzazione sciita.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.