×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Obama: il grande bluff continua
(ASI) Adesso è ufficiale: Barack Obama, uno dei più deludenti presidenti statunitensi degli ultimi 50 anni al pari di Carter e Ford, proverà a bissare il proprio mandato. La notizia era nell’aria da tempo ma oggi è diventata ufficiale il primo presidente afroamericano della lobbycrazia statunitense correrà anche alle presidenziali del 2012, una lotta senza ostacoli in cui prima nella lotta interna ai democratici dovrà battere nuovamente Hilary Clinton quindi, con molta probabilità, l’ultra repubblicana ed animatrice dei Tea party Sarah Palin. Un paio di considerazioni appaiono doverose su l’attuale inquilino della Casa Bianca.

Quando i democratici iniziarono la loro opera propagandistica puntando non tanto su Obama quanto piuttosto sulla sua carnagione per tornare a vincere dopo gli otto anni di amministrazione Bush, tutto il mondo abboccò all’amo, poiché mesi dopo il suo insediamento Obama vinse perfino un immeritato, sia in considerazione di quanto fatto prima e sia in considerazione di quanto realizzato dopo, Nobel per la Pace.

Per battere i nemici repubblicani Obama ed il suo staff fecero due promesse ben precise: assistenza sanitaria per tutti e chiusura, entro un anno dal proprio insediamento, del carcere di Guantanamo.

Volendo tracciare un bilancio dell’attuale amministrazione democratica non si può non vedere che queste solenni promesse sono state ampiamente disattese. Guantanamo è ancora lì, lo stesso Obama nei giorni scorsi ha dovuto ammettere che prima del 2013 non si porta chiudere questa enclave statunitense in territorio cubano. Sul fronte assistenza sanitaria i risultati sono stati ancor più deludenti: in attesa che la corte suprema dica l’ultima parola su questa vicenda a guadagnarci, nella patria del liberismo e dello stato insociale, sono state solo le compagnie assicurative visto che questa svolta epocale si è risolta nell’obbligo per tutti i cittadini non di essere sempre assistiti gratuitamente ma di essere assicurati con una qualche compagnia.

Nonostante questo Obama ci riprova con le solite ricette care ai democratici: più Stato sociale e meno guerre. Peccato che poi tutti si traduca in più guerre e meno stato sociale. Proprio quello che Obama ed i suoi rimproverano ai repubblicani.

Gli americani saranno così ingenui da cadere ancora in questo tranello? Tutto dipenderà da quanti soldi le lobby metteranno a disposizione di Obama ed i suoi per manipolare le menti degli elettori.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Ramona Castellino e Carla Peroni(Ancora Italia Roma): ancora Italia a Roma

La Sezione romana di Ancora Italia rilancia il comunicato del nazionale:" Senza una teoria rivoluzionaria, non può esserci un partito rivoluzionario!

Il servilismo volontario

(ASI) «Gli uomini coraggiosi per conquistare il bene che desiderano non temono di affrontare il pericolo; la gente intraprendente non rifiuta la fatica. Invece gli uomini deboli e pressoché storditi ...

Amministrative di Gubbio: il sondaggio Winpoll di oggi dà al secondo posto Rocco Girlanda e vincente al ballottaggio contro la candidata delle sinistre

(ASI)  Manca poco alle elezioni amministrative a Gubbio. L’ultimo sondaggio realizzato da WinPoll registra una salita tra alcuni candidati del centrodestra come l'ex parlementare Rocco Girlanda ...

Chicco Forti. Filini,Rizzetto,Tozzi,Calovini,de Bertoldi (Fdi) il ritorno in Italia successo diplomatico Governo Meloni

(ASI) Dopo 25 anni vissuti in prigione negli USA, a causa di una complessa vicenda giudiziaria, Chicco Forti, ritorna in Italia per scontare la pena nel nostro Paese.

Giornata Api: Coldiretti, SOS Invasione miele dall’estero, +23% nel 2024

Alveare Italia in difficoltà anche per le anomalie climatiche, ma la direttiva breakfast porterà più trasparenza (ASI) "Nel 2024 sono aumentate del 23% le importazioni di miele straniero, mentre le anomalie climatiche, ...

FNC UGL Comunicazioni Catania al sit-in contro la privatizzazione di Poste Italiane

(ASI) La FNC UGL Comunicazioni di Catania ha partecipato oggi, di fronte la Prefettura di Palermo, al sit-in per esprimere il proprio dissenso verso la seconda tranche di privatizzazione ...

Congiuntura, Confindustria: Economia italiana in crescita, ma velocità diverse: bene i servizi, turismo record, male l'industria.

(ASI) Economia italiana in crescita, ma a velocità diverse: turismo record, bene servizi ed export netto, male l’industria. Aumenta ancora il lavoro, ma salgono anche le ore autorizzate ...

Pace, Ricci (PD): "Condivido l'Appello di Trieste del mondo cattolico. Ci impegna alla costruzione della pace, che passa dai territori"

(ASI) Roma - "Ho letto negli scorsi giorni l'appello sul tema della pace che numerose associazioni e sigle cattoliche hanno lanciato e rivolto da un lato per suscitare un doveroso ...

G7: Deloitte: "Salvaguardare la competitività delle imprese per vincere le sfide globali"

(ASI) Consegnata la Dichiarazione Finale delle industrie del G7 sulle principali sfide dell'agenda economica globale al Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, da parte di Emma Marcegaglia, Presidente del B7 Italia ...

Sanità, Indagine Nursing Up. Carenza di personale pronta ad esplodere nei mesi estivi. Tra le regioni più in difficoltà, al primo posto ci sono Lombardia e Campania.

  I dati della nostra indagine. Nelle regioni più interessate dal fenomeno si viaggerà con un media di 12-13 pazienti in gestione per ogni infermiere. Una media che va ben ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113