Forum di Jahorina, i politici europei: "La Republika Srpska con Dodik ha grandi prospettive"

IMG 20220427 WA0001(ASI) Il 25 aprile 2022, nella Repubblica Srpska, entità della Bosnia ed Erzegovina, nella località sciistica di Jahorina, è stato aperto un forum economico internazionale sulla strategia di sviluppo economico, le sue reazioni alle sfide del nostro tempo e ai problemi della democrazia nei Paesi del continente europeo. Il forum è stato aperto dal membro serbo della Presidenza della Bosnia ed Erzegovina, Milorad Dodik, che ha parlato di importanti cambiamenti sulla mappa geopolitica del mondo, in cui gli Stati Uniti stanno rapidamente perdendo il controllo del corso unipolare.

Nell'ambito del forum, il 26 aprile, si è tenuto un panel di discussione sull'argomento “DEMOCRAZIA IN EUROPA: il prezzo della libera scelta e la cancel culture”, a cui hanno partecipato esperti, politici, politologi provenienti da Italia, Austria e Germania.

Alla discussione sulla libertà di parola e sul diritto d’opinione hanno preso parte le seguenti personalità, Olga Peterson, membro del Parlamento di Amburgo (Germania), Fabrizio Bertot, ex Parlamentare europeo (Italia), Antonio Razzi, ex Senatore italiano, Frank Creyelman, membro onorario del Parlamento di Flandria (Belgio), Alessandro Bertoldi, Direttore Esecutivo del Friedman Institute, Stefano Valdegamberi, Consigliere Regionale del Veneto, Johann Gudenus, consulente politico ed economico per i Paesi balcanici e della CSI, Ex vicesindaco di Vienna. Ha moderato il prof. Dott. Srdja Trifkovic, del Chronicles Magazine (USA).

Fabrizio Bertot, ha affermato che l'Italia ha bisogno di lavorare più a stretto contatto con il membro serbo della Presidenza della Bosnia ed Erzegovina, Milorad Dodik. “Ho l'impressione più positiva di questa politica. Insieme ai nostri colleghi del Consiglio regionale Veneto, invieremo al Sig. Dodik un invito a visitare le nostre regioni per uno scambio di esperienze e prospettive", ha concluso l’ex parlamentare italiano.

Alessandro Bertoldi, ritiene che l'Europa dovrebbe essere più comprensiva della Republika Srpska e delle sue aspirazioni: “Credo che la personalità di Milorad Dodik sia molto importante per l'intera Europa e per la regione. Dobbiamo unirci per mantenere la pace e la stabilità", ha affermato il politologo.

Johann Gudenus, ha raccontato dei legami personali con il membro serbo della Presidenza della Bosnia ed Erzegovina: “Mia moglie è di Banja Luka, ci siamo sposati nella chiesa di S. Savva e Milorad Dodik erano al nostro matrimonio. È il custode della tradizione serba, delle relazioni serbe con la Russia, la speranza per la Republika Srpska", ha affermato l'ex vice sindaco di Vienna.

Frank Kreyelman, ritiene che la Republika Srpska sotto la guida di Milorad Dodik abbia da tempo "superato" i confini dell'entità della Bosnia Erzegovina. “Proprio come le popolazioni del Donbass e della Crimea hanno tutto il diritto di scegliere con chi vogliono vivere, così le persone della Republika Srpska hanno il diritto di decidere se vogliono vivere in modo indipendente o tornare sotto l'ala della Serbia. Milorad Dodik è un leader politico abbastanza forte per attuarlo", ha sottolineato il senatore belga.

Come hanno convenuto gli esperti, la Republika Srpska rimane un’isola felice di pace e libertà in Europa e il suo leader, il membro serbo della Presidenza della Bosnia ed Erzegovina, Milorad Dodik, è un leader patriottico moderno, libero e indipendente in Europa che garantisce stabilità regionale. Secondo i relatori europei, Milorad Dodik è un esempio per la leadership dei Paesi europei e della regione nella difesa coerente degli interessi nazionali dei serbi di Bosnia ed Erzegovina, mentre spesso non si può dire lo stesso di molti leader dell'Unione europea che risultano più concentrati a sostenere la posizione degli Stati Uniti rispetto agli interessi dei propri cittadini, specialmente quando le condizioni politiche sono turbolente.

 

IMG 20220427 WA0000

ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione parziale o integrale dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati possono rappresentare pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. L'intento della testata è quello di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, sull'argomento trattato, il giornale ASI è a disposizione degli interessati e a pubblicare loro i comunicati o/e le repliche che ci invieranno. Infine, invitiamo i lettori ad approfondire sempre gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Messico, ministro Bárcena negli Usa per discutere di immigrazione e cooperazione

(ASI) Il Ministro degli Esteri del Messico, Alicia Bárcena, è giunta a Washingtonnell'ambito di un viaggio di lavoro per analizzare i temi delle relazioni bilaterali, tra cui immigrazione, la cooperazione ...

UE, Patuanelli (M5S): a un’ora dal voto fdi non ha una posizione, surreale

(ASI)"A circa un’ora dal voto della Commissione europea il partito di maggioranza del Governo, che esprime il Presidente del Consiglio, non ha ancora una posizione ufficiale. E dovrebbero ...

Rogo Matera. Rosa (FdI): ci stringiamo al dolore delle famiglie dei vigili del fuoco eroi

(ASI) “Ieri sera, l’Italia tutta ha appreso i nomi dei due coraggiosi vigili del fuoco di Matera che hanno perso la vita nell’incendio scoppiato a Nova Siri. Sono ...

UE, M5S Europa: discorso di Von Der Leyen libro dei sogni

(ASI) “L’intervento di Ursula Von der Leyen al Parlamento europeo è stato un libro dei sogni privo di contenuti. Non ha spiegato come raggiungere la pace in Ucraina e soprattutto ...

Scuole paritarie, Avviso da 45 mln per progetti di contrasto alla dispersione scolastica

Valditara: “Prosegue nostra azione per valorizzare talenti di tutti gli student (ASI)Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha pubblicato oggi l’Avviso, destinato alle Scuole secondarie di I ...

Fine Vita. Pro Vita Famiglia: Anticipazioni Repubblica vulnus democratico, intervenga Mattarella. Grave se indiscrezioni confermate

(ASI) «È gravissimo che una sentenza non ancora pubblicata della Corte Costituzionale possa essere trasmessa ad organi di stampa selezionati per una preventiva propaganda politica, come accaduto con l’articolo apparso ...

Tpl: Uiltrasporti, in corso sciopero trasporto pubblico. Grandi adesioni per una maggiore qualità del lavoro nel settore

(ASI) Roma - "Si sta svolgendo il primo sciopero nazionale di 4 ore del Trasporto pubblico locale proclamato da Uiltrasporti, Filt Cgil, Fit Cisl, Faisa Cisal, Ugl Autoferro per rivendicare il ...

Latina. I comunisti di Latina danno il benvenuto al Prefetto Ciaramella indicando le priorità nella lotta alle mafie e al caporalato

(ASI) Latina - "In questi giorni si è proceduto all’insediamento del Prefetto di Latina, dott.sa Vittoria Ciaramella. Come noto è fondamentale l’apporto che possono dare i “terminali” dello Stato, ...

Umbria. Gruppo Pd e Democratiche contro la modifica del testo Unico su Sanità e Sociale: "La proposta di legge della Destra sulla famiglia è provvedimento ideologico e oscurantista"

(ASI) Perugia  - La Segreteria regionale del Partito Democratico, il Gruppo regionale PD e le Democratiche Umbre opponendosi strenuamente all'approvazione della proposta di legge "sulla famiglia", così come approvata ...

Agricoltura, Bizzotto (Lega): Bruxelles ripristini fondi per promozione agroalimentare  

(ASI) Roma – “È totalmente inaccettabile la proposta della Commissione europea, che vuole dimezzare i fondi per la promozione dei prodotti agroalimentari, riducendo così a 92 milioni di euro le risorse per l’...