×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

Una accorata proposta ed una alternativa degli ex-onaosini rappresentati dalla Associazione Nazionale Caduceo volta al rinnovo del Consiglio di Amministrazione dell’ONAOSI

 

Nell’ambito del corrente mese e nell’entrante mese di marzo 2010 si svolgeranno le votazioni per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione dell’ONAOSI (Opera Nazionale Assistenza Orfani Sanitari Italiani). È la prima volta che il C.d.A di questa Fondazione viene eletto in base al nuovo Statuto, approvato proprio in febbraio 2010. Infatti fino a questo momento il C.d.A. era sempre stato nominato dagli Ordini professionali dei sanitari di alcune città e da alcuni ministeri, come previsto dal precedente Regolamento che ha avuto validità dalle origini dell’ONAOSI (inizi del 1900) ad oggi (gennaio 2010).

L’ONAOSI è una fondazione privata, senza fini di lucro, finanziata esclusivamente dai sanitari italiani (medici, odontoiatri, farmacisti, veterinari), che non fa ricorso ad alcun tipo di finanziamento pubblico. Ha il solo scopo di assistere gli orfani dei sanitari, per tutta la durata degli studi (fino alla laurea ed alla eventuale successiva specializzazione) con sostegno economico diretto o indiretto (assegno a casa o permanenza nei Collegi). Dalla sua fondazione ad oggi molte decine di migliaia di orfani hanno goduto del sostegno economico, morale ed educativo dell’Ente, completando gli studi ed affermandosi poi nel mondo del lavoro. In questo ambito la Associazione Nazionale Caduceo, che raggruppa gli ex assistiti dall’ ONAOSI ed in generale molti ex-onaosini, ha come prima finalità di continuare a mantenere vivo il legame esistente fra gli ex collegiali, convittori ed assistiti, promuovendo lo spirito del muto supporto nei casi di necessità, favorendo gli incontri periodici e puntando a cementare un legame di affetto creatosi in un momento particolarmente doloroso della propria vita (la perdita di un genitore) e per questo indelebile o comunque in quella cruciale fase che è rappresentata dalla formazione scolastico-culturale di ogni ragazzo. La seconda finalità della Associazione Nazionale Caduceo è poi quella di supportare e aiutare l’ONAOSI, soprattutto nei momenti difficili. Lo abbiamo già fatto con successo diversi anni fa, quando l’ONAOSI rischiò di essere soppresso fra i tanti enti ritenuti superflui. Ma l’ONAOSI inutile non lo è mai stato. Intanto perché si è sempre autofinanziato e poi perché concretamente ha permesso a migliaia di ragazzi di studiare e di crescere sereni, sebbene colpiti da un lutto grave come la perdita in tenera età di un genitore. Noi, di tutto questo, ne siamo la prova tangibile. Noi della Associazione Caduceo dobbiamo quindi tantissimo all’ONAOSI. Ci accomuna la gratitudine e la affezione verso chi ci ha sostenuto concretamente, spiritualmente, moralmente e ci ha permesso di essere ciò che oggi siamo. E’ per questo enorme affetto che abbiamo deciso di “scendere in campo” nelle prossime elezioni del Consiglio di Amministrazione. Poiché l’ONAOSI negli ultimi anni non gode più, presso i sanitari, dell’affetto, della stima e della gratitudine che gli sarebbero dovuti. Perché dunque tanta disistima? Perché a nostro giudizio negli ultimi anni l’ONAOSI ha preso decisioni non consone alla finalità per cui è nata, perché ha deciso di chiudere i Collegi di Perugia per i ragazzi minorenni, perché ha sospeso l’assistenza agli orfani con handicap gravi dopo l’età scolare, perché ha venduto le case vacanze destinate alle ferie degli assistiti che erano allocate al mare ed ha messo in vendita quelle destinate allo stesso scopo in montagna, privando così gli orfani di una possibilità di cui hanno goduto gratuitamente da sempre, perché la attuale gestione ha deliberato la retribuzione del C.d.A. per oltre un milione di euro all’anno, chiedendo contemporaneamente ai ragazzi in collegio rinunce e sacrifici, perché la gestione finanziaria ha sollevato incertezze e paure (si veda l’articolo apparso sul Sole 24 Ore alcuni mesi fa).

Attualmente le altre liste che si apprestano a chiedere il voto ai sanitari sono espressione di quasi tutti i sindacati di categoria dei sanitari stessi, già presenti nell’attuale C.d.A. il quale ha deciso statutariamente di impedire per sempre ai sanitari nuovi iscritti agli Ordini, di non poter più sostenere l’ONAOSI, a meno di una iscrizione fatta solo entro un periodo di tempo limitato dalla loro ammissione agli Ordini di appartenenza stessi. Che logica sottintende questa decisione che di fatto vieta definitivamente ad un grande numero di Sanitari di godere dei privilegi che l’iscrizione all’ONAOSI determina? Questa logica non impedisce forse all’ONAOSI stessa di poter aumentare la propria base contributiva nel tempo e quindi la propria potenzialità assistenziale? La nostra scelta di “scendere in campo”, come Associazione Nazionale Caduceo, è stata quindi determinata solo dal pericolo che riteniamo incombente di “un potenziale tracollo” dell’ONAOSI medesimo. Riteniamo infatti che chi amministra questa Fondazione così singolare e morale, debba prima di tutto conoscerla, amarla, rispettarla. La lista elettorale “Gli Ex per l’Onaosi” nata da una frangia di soci della Associazione Nazionale Caduceo desidera potenziare l’ONAOSI poiché ciò significherà solo poter assistere sempre meglio gli orfani che devono essere gli UNICI e soli beneficiari di tutto il patrimonio. L’ONAOSI non è, e non deve essere uno dei tanti complicati carrozzoni italiani. Noi non lo permetteremo mai. Perché anche se nessuno di noi dovesse sedere nel prossimo Consiglio di Amministrazione, la nostra corale attenzione, d’ora in avanti sarà massima affinché l’unico fine dell’ONAOSI sia quello che il suo statuto prevede : “…un Ente senza scopo di lucro che assiste gli orfani dei sanitari italiani”.

Perugina, 17/2/2011.

Firmato

Associazione Nazionale Caduceo

Lista elettorale “Gli Ex per l’Onaosi”

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.