Un Frosinone mai domo, non bello ma col cuore vince contro il Genoa per 2-1

(ASI) Frosinone. Una gara non proprio bella quella tra Frosinone e Genoa, due squadre con gli stessi obiettivi che si sono sfidate fino all’ultimo. E come spesso capita il cuore del leone sa soffrire e all’ultimo col guizzo di Monterisi al 48’ del secondo tempo vince 2-1 contro un ostico Genoa ben messo in campo.

 

Di Francesco nella formazione inziale inserisce Romagnoli come capitano, dopo diverse partite in panchina e Bourabia dall’inizio. Una partita non spumeggiante, per molti tratti entrambe si sono studiate per non prenderle. Pochi spazi, soprattutto per un buon Genoa che chiudeva gli spazi al centrocampo non dando gioco ai gialloblù, conoscendo le ripartenze e soprattutto la classe di Soulè oggi ingabbiato dagli ospiti. Una vittoria pesantissima che vale doppio, per il morale ma per la classifica, 18 punti insieme alla Roma e Bologna. Tutte e due devono ancora giocare.

La cronaca: Partono subito forti gli ospiti che al 1’ Sabelli da una gran palla a Puscas che a due passi da Turati non mette il pallone dentro che si ferma poco prima della linea. Col passare dei minuti i genoani fanno più gioco, pressano molto non permettendo al Frosinone di giocare come sa. Al 4’ Soulè per Cheddira che viene anticipato da Martinez. All’8’ ancora ospiti, sempre Sabelli che crossa in area ancora per Puscas che con un destro debole manda il pallone poco a lato.

Al 10’ primo squillo Frosinone, con un gran bel tiro dai 30 metri di Marchizza, nessun problema per il portiere rossoblù. Poco spettacolo, gli uomini di Gilardino tengono chiusi i canarini al centrocampo. Al 28’ brutta entrata di Sabelli, che viene ammonito, su Ibrahimovic. Si gioca in spazi molto stretti e ne risente il gioco e lo spettacolo. Al 34’ il funambolo Soulè con una gran botta di sinistro sblocca il risultato 1-0, settimo gol stagionale. Martinez non esente da colpe per la papera commessa. Nemmeno il tempo di esultare che gli uomini di Gila la pareggiano 1-1 con un eurogol di sinistro di Malinovskyi, Turati anche questa volta fuori dalla porta come successo con l’Inter. Al 44’ Thorsby sostituisce Strootman per infortunio.

La ripresa si apre con una grande occasione dei padroni di casa, grande azione di Oyono che corre sulla fascia destra, vede Reinier che la passa ad Ibrahimovic e da ottima posizione manda il pallone tra le mani del portiere. Un Frosinone col passare dei minuti più spumeggiante. All’11’ Thorsby manda la sfera a lato di poco. Al 15’ girandola di sostituzioni: Brescianini prende il posto di Bourabia, e Caso per Ibrahimovic cercando di dare più profondità alla manovra. Al 21’ una stupenda di Malinovskyi che si stampa sul primo palo. Al 22’ si fa male Marchizza, al suo posto Monterisi che sarà l’uomo partita.

Al 34’ dopo il lungo infortunio si rivede Gelli che prende il posto di Reinier e Kaio Jorge per Cheddira. Nel Genoa esce Malinovskyi, il migliore del Genoa, per Messias. Al 42’ altri cambi per gli ospiti, con Hefti che prende il posto di Puscas, Vasquez per Vogliacco e Galdames per Haps.

Al 41’ i ciociari reclamano un rigore per fallo di mano. Il signor Zufferli richiamato dal Var lascia continuare il gioco. Al terzo dei cinque minuti di gioco l’uomo provvidenza Monterisi con un gran passaggio di Brescianini la mette dentro per il 2-1 con lo Stirpe che è una bolgia. Tre punti pesanti in ottica futura.

Frosinone (4-3-3): Turati, Marchizza (22’st Monterisi), Okoli, Romagnoli, Reinier (34’st Gelli), Soulè, Oyono, Bourabia (15’st Brescianini), Ibrahimovic (15’st Caso), Barrenechea, Cheddira (34’st Kaio Jorge). Allenatore: Eusebio Di Francesco

A disposizione: Frattali, Cerofolini, Baez, Lulic, Cuni, Garritano, Kvernadze, Lusuardi

Genoa (3-5-1-1): Martinez, De Winter, Dragusin, Strootman (44’s Thorsby), Vogliacco (42’st Vasquez), Malinovskyi (38’st Messias), Sabelli, Frendrup, Puscas (42’st Hefti), Badelj, Haps (42’st Galdames). Allenatore: Alberto Gilardino

A disposizione: Leali, Sommariva, Martin, Kutlu, Matturro, Fini, Papadopoulos

Arbitro: Zufferli di Udine. Assistenti: Costanzo di Orvieto e Passeri di Gubbio. Quarto uomo: Martinelli di Tivoli. VAR: Fabbri di Ravenna e Paganessi di Bergamo

Marcatori: 34’pt Soulè (F), 37’pt Malinovskyi (G), 48’st Monterisi (F)

Ammoniti: 6’pt Vogliacco (G), 28’pt Sabelli (G), 12’st Oyono (F), 20’st Reinier (F), 45’st Frendrup (G)

Angoli: 4 a 2 per il Frosinone

 

26-11-2023 Davide Caluppi Agenzia Stampa Italia (ASI)

Ultimi articoli

Bolivia e Iran consolidano la cooperazione strategica

(ASI) Il presidente della Bolivia, Luis Arce, e il suo omologo iraniano Ebrahim Raisi, hanno rilanciato la cooperazione bilaterale tra i due paesi nei settori della sanità, dell’istruzione, dell’...

Molestie, O.N.A. : "Una Commissione Antimolestie alla scherma dopo l'ultimo caso di stupro dell'atleta in ritiro in Toscana".

(ASI) Riceviamo e pubblichiamo - " Alla vigilia dell'8 marzo è quanto propone l'Osservatorio Nazionale Antimolestie, presente al Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ancora Superbonus ma per quali soggetti?

(ASI) Il superbonus continua a poter essere fruito sulle spese relative agli interventi agevolati ma solo per alcuni soggetti, quali persone fisiche, condomini e Enti del Terzo Settore, novità introdotta ...

Sicilia, Agricoltura: Geraci (Lega), dipendenti ESA ottengono contratto dei regionali, riforma importante che rilancia l'ente al quale sono state assegnate nuove competenze 

(ASI) Palermo – "Finalmente si dà dignità ai dipendenti dell'Ente di sviluppo agricolo, ai quali viene riconosciuto il trattamento economico al pari dei dipendenti regionali. Si chiude una vertenza decennale che ...

Scuola, Floridia (M5S): Valditara fa passerelle in Abruzzo tra propaganda e fallimenti

(ASI) Roma  - "Domanda diretta a Giuseppe Valditara: non trova fortemente inopportuno visitare le scuole abruzzesi proprio nell'ultima settimana di campagna elettorale? Non poteva aspettare qualche giorno e recarsi ...

Università, Foad Aodi (Amsi): «No all'abolizione totale del numero chiuso alle facoltà di medicina, urge specializzare tutti i medici laureati»

(ASI) Roma - «Nell'ottica di una indispensabile crescita della professione medica in Italia, noi di Amsi, Associazione Medici di Origine Straniera in Italia, e del Movimento internazionale transculturale interprofessionale ...

Dossieraggio, Gasparri: chi ha conflitti d'interessi non partecipi a Commissione Antimafia

(ASI) “Siamo di fronte a una P2 moltiplicata per cento quindi bisogna tenere alta la guardia. Chi ha conflitti d'interessi non partecipi alla Commissione Antimafia, mi riferisco a chi è stato ...

Politiche attive del Ministero del Lavoro. Nasce Sviluppo Lavoro Italia Spa

 Nell’ambito della propria riorganizzazione, rientrano all’interno del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali le funzioni di programmazione delle politiche del lavoro e la gestione dei relativi ...

Dossier. Malan (FdI): fare piena luce, preoccupante sinistra minimizzi o giustifichi metodi da regimi totalitari  

(ASI) “Fratelli d’Italia vuole che si faccia piena luce su quanto sta emergendo. Qualcuno ha cercato illegalmente dei dati che dovrebbero servire a eventuali indagini per alimentare macchine del ...

Inchiesta Perugia, PD: "Da Melillo e Cantone contributo di rigore e chiarezza"

(ASI) "La richiesta di urgente audizione a Commissione  Antimafia, Copasir e CSM da parte del Procuratore Nazionale Antimafia Melillo e del Procuratore di Perugia Cantone va accolta subito. Per ...