(ASI) Ennesimo pareggio del Cagliari, partita senza emozioni.
Le due squadre non riescono a creare vere occasioni da rete, entrambi i gol su rigore.

 

CESENA, 26 ottobre 2011 - Stadio Dino Manuzzi, ore 20:45 -  Nona giornata di campionato, il Cagliari e il Cesena pareggiano una partita priva di azioni veramente pericolose. Nel primo tempo prevale il Cagliari, col Cesena in difficoltà fino al momento del pareggio a tempo scaduto, su rigore. Nel secondo tempo meglio il Cesena, che tiene a lunghi tratti il Cagliari nella propria metà campo, ma con una manovra troppo macchinosa per impensierire la forte difesa rossoblù.

PRIMO TEMPO - Il Cagliari con Nenè centrale, Thiago Ribeiro leggermente defilato sulla destra, e Cossu che gioca prevalentemente sulla zona sinistra del campo, si presenta in formazione quasi speculare a quella del Cesena, che presenta il classico 4-3-3.
1' Comotto e Nainggolan hanno un acceso scambio di vedute. L'arbitro redarguisce il cesenate.
4' primo tiro della partita, da parte di Cossu. Fiacco, antonioli para senza problemi.
12' fallo di Guana su Cossu. Il bianconero viene ammonito.
13' Biondini lancia la palla verso l centro dell'area, Antonioli blocca la palla senza probemi.
20' Martinez prende platealmente la palla con la mano nella propria area di rigore. Il calcio di rigore assegnato al Cagliari è trasformato in rete da Nenè.
21' Nainggolan ammonito per un fallo su Comotto.
32' primo e unico angolo concesso al Cagliari durante la partita, per deviazione della difesa cesenate su cross di Pisano.
Il Cesena ce la mette tutta, ma il gioco è disordinato e gli attaccanti bianconeri non appaiono in condizione di impensierire Agazzi. Il pareggio nasce infatti casualmente, quando Canini blocca con le mani un tiro del Cesena dal limite dell'area. Calcio di rigore per il Cesena, che Ghezzal sembra apprestarsi a battere, finché l'allenatore Giampaolo, uscito dalla propria area tecnica per arrivare all'altezza dell'area di rigore, sbracciandosi e urlando, indica Candreva per la battuta dal dischetto.
L'allenatore viene espulso, cartellino giallo, invece per Canini, mentre Candreva realizza dal dischetto. 1 a 1 e squadre negli spogliatoi dopo tre minuti di recupero.


SECONDO TEMPO - il Cesena esce dagli spogliatoi con maggiore convinzione, che tiene il Cagliari all'interno della propria metà campo, con un pressing asfissiante a tutto campo, e con una grandissima mole di lavoro da parte dei centrocampisti. L'impegno non corrisponde alla brillantezza del gioco, lento e sterile.
46' Cross dalla sinistra per Martinez, che colpisce male, mandando la palla lontana dai pali.
56' Ghezzal di testa manda fuori un colpo di testa da buona poszione, ma il gioco era fermo perchè la palla era già uscita almomento del traversone.
58' Il Cagliari sostituisce Ribeiro con Larrivey. Con questa sostituzione o su sposta la sua posizione di partenza, accentrandosi, e sistemandosi nella zona dietro le due punte centrali.
63' Punizione per il Cesena sulla 3/4 di campo. Batte Candreva, la difesa cagliaritana libera.
65' tre angoli consecutivi per il Cesena
67' Guana tocca una palla in area, smorzata da Canini, Agazzi senza problemi
69' Martinez ruba palla ad Agostini, ma Guana tira alto da fuori area
72' Bogdani in campo al posto di Ghezzal
75' Rui Sampaio in campo, esce Biondini.
76' presunto fallo di mano in area da parte di conti, il Cesena vorrebbe il calcio di rigore, l'arbitro sorvola
77' ammonizione per Conti, diffidato, e Comotto
81' Ceccarelli sostituisce Comotto, tatticamente non cambia nulla, ma con questa mossa Leonardo Colucci, secondo allenatore del Cesena, evita una eventuale esplsione di Comotto, che farebbe terminare la gara del Cesena in 10.
87' Malonga in campo per sostituire Martinez
91' Ibarbo entra in campo, esce Nenè.
91' dodicesimo angolo cesena contro uno solo per il cagliari, l'azione termina con un fallo su agazzi, mentre Pisano dsi fa male e rimane a terra
93' Angolo cesena batte Candreva blocca agazzi, che lancia Cossu in contropiede, ma la gara, dopo tre minuti di recupero, termina. 1 a 1.

MANOVRA STERILE - Le due squadre, schierate in modo quasi speculare, si annullano a vicenda. Meglio il Cesena, che si impegna e cerca di vincere la partita, pur senza creare grossi problemi alla difesa dei Cagliari. Il Cagliari subisce il pressing del Cesena dando l'impressione di accontentarsi del pareggio. Il conto dei calci d'angolo, che vede il Cesena prevalere per 13 a 1 rispecchia esattamente l'andamento della partita, che ha visto un Cesena generoso ma sterile, è un Cagliari solido in difesa, ma rinunciatario dal centrocampo in su.

TABELLINO
Cagliari (4-3-3): 1 Agazzi; 14 F. Pisano, 21 Canini, 3 Ariaudo, 31 Agostini;
8 Biondini, 5 Conti, 4 Nainggolan; 7 Cossu; 19 Thiago Ribeiro, 18 Nenè. (25
Avramov, 2 Gozzi, 24 Perico, 20 Ekdal, 30 Rui Sampaio, 23 Ibarbo, 9
Larrivey). Allenatore: Ficcadenti. Sostituzioni: 58' Larrivey per Thiago
Ribeiro, 75' Rui Sampaio per Biondini, 91' Ibarbo per Nenè. Cartellini
gialli: 21' Nainggolan, 45' Canini, 77' Conti. Migliore in campo: Nenè

CESENA (4-3-3) - 1 Antonioli; 16 Comotto, 25 Von Borgen, 2 Rodriguez, 6
Lauro; 8 Candreva, 5 Guana, 18 Parolo; 55 Martinez, 32 Ghezzal, 7 Eder. (88
Ravaglia, 13 Rossi, 77 Ceccarelli, 9 Meza Colli, 23 Djokovic, 17 Malonga, 70
Bogdani)  Allenatore: Giampaolo. Sostituzioni: 72'Bogdani per Ghezzal, 81'
Ceccarelli per Comotto, 87'Malonga per Martinez. Cartellini gialli: 21'
Guana, 77' Comotto. Cartellini rossi: Giampaolo. Migliore in campo: Martinez

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.