×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

(ASI) Soltanto due giorni lontano dalla vetta. Se l’altro turno era stato decisamente sfavorevole con il brutto pareggio contro il Genoa, questo ha visto la Juve tornare al vertice grazie a un tosto e imbattuto Catania, che ferma la Lazio e al Napoli che sconfigge la meravigliosa Udinese, orfana di Di Natale e che insidia le vette.

La Juve ha così ritrovato risultato e serenità e questo è dipeso dalla buona prova contro la Fiorentina. Un primo tempo incredibile dove ha dominato e trovato il vantaggio grazie a un’incornata di Bonucci, da un’indecisione di Boruc. La Juve con il 4-3-3 tampona tutto grazie a un inarrestabile Vidal e al solito Marchisio e crea molto, con un super Pepe e Matri e un Vucinic sprecone. L’unico difetto è proprio questa mancanza di concretezza, che si è vista anche nelle altre partite, il livello di gioco è sempre convincente, ma la fase realizzativa è di gran lunga inferiore rispetto a quanto creato. La prima parte del secondo tempo vede i viola aggressivi e pimpanti, entra Gilardino, al posto di un evanescente Cerci e insieme a Varga a Jovetic, che con un tocco pregevole pareggia e ammutolisce il popolo bianconero. Ma a differenza che contro il Genoa, la Juve non sta guardare, Pepe irrompe nella difesa viola crossa e il solito Matri ne inventa una delle sue per il 2 a 1. Memore della beffa di Caracciolo, la Juve si chiude con cautela mette De Ceglie al posto di Vidal per una difesa a 5 con un’unica punta Matri, Vucinic sarà sostituito da Estigarribia. La Juve non è proprio convincentissima, ma dimostra carattere e merita la vetta, anche se c’è l’esame Inter, insoddisfatta dopo il pareggio di Bergamo, che sarà sostenuta dai cugini rossoneri vincenti per 4 a 1 a Parma con tripletta dell’ex Juve Nocerino, che con otto goal in tre giorni fa davvero paura e insidia la vetta pericolosamente. Con l’Inter, momentaneamente in affanno l’antico e più avvincente duello è tornato in auge, chi vincerà? E l’Inter dell’ex Ranieri starà ancora a guardare? A sabato il responso del derby d’Italia.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.