img0012(ASI) Castellammare di Stabia - La Ternana di Mister Gallo chiude il girone d’andata a 37 punti in classifica e con una media di 1.95 a partita;  troppo poco per chi vuole raggiungere il traguardo ambizioso di prima della classe ma anche per attestarsi nelle prime 4 posizioni e quindi avere accesso ai playoff tra le favorite.

 

Il risultato di Castellammare di Stabia non convince soprattutto perché si evidenziano i soliti errori nel reparto difensivo ma anche diverse mancanze di incisività in avanti. A penalizzare i fatti c’è da considerare anche il penalty sbagliato da Partipilo in un evidente ‘momento no’ viste le ultime partite disputate dall’attaccante barese.

 Un pareggio dunque che ha il sapore amaro di una sconfitta a cominciare dal ‘solito’ ormai possesso sterile nella prima mezz’ora dove però la Ternana riesce a trovare il vantaggio con Damian su un volontario cross in area trasformato in tiro in porta grazie alla fortunosa deviazione di un difensore della cavese.

La fortuna però non viene gestita dalla Ternana che sul finale del primo tempo dimostra ancora una volta un grave inadempimento, ovvero quello di non sapere gestire e chiudere le partite,  al 45’ Sainz-Maza segna la rete del pareggio con un ottimo tiro in diagonale, dove Marcone (ennesimo cambio in porta dopo Tozzo) non può nulla, da sottolineare anche i soliti deficit difensivi  di Celli e Mammarella in marcatura.

Non finisce qui perché la Ternana rischia anche di andare sotto su un tentativo di Nunziante dai sedici metri.

Il primo tempo si conclude sul risultato di 1-1 e un nervosismo palpabile nei giocatori della Ternana.

L’avvio della ripresa è di marca campana, con diverse azioni pericolose nella metà campo rossoverde.

La Ternana si sveglia al 62’ dove Marilungo si mette in mostra con un’azione personale terminata con un tiro bloccato da Kucich.

Gallo tenta di dare una scossa ai suoi e decide di far entrare Vantaggiato e Defendi  al posto di Salzano e Marilungo.

Poco dopo viene annullato un gol di Vantaggiato per fuorigioco.

Al 78’ le Fere perdono l’opportunità di portare a casa i tre punti: Vantaggiato e Ferrante triangolano ina rea e Marzorati stende il Ferrante su incursione verso Kucich; il direttore di gara non ha dubbi e fischia il calcio di rigore, dove si presenta Antony Partipilo che sbaglia clamorosamente il penalty facendosi respingere il tiro da Kucich.

A pochi minuti dal termine, Marcone salva le fere su un tiro di El Ouazni, che avrebbe sancito una beffa clamorosa per la Ternana.

Finisce 1-1, un risultato che deve far riflettere molto in vista della prossima sfida casalinga contro il Rieti prima del Santo Natale.

 

Il tabellino:

Cavese (3-5-2): Kucich; Matino, Marzorati, Favasuli (c); Nunziante, Bulevardi, Castagna (65′ Lulli), Matera (39′ Russotto), Addessi (65′ Spaltro); Sainz-Maza (74′ Di Roberto); Germinale (74′ El Ouazni). A disposizione: Nunziata, Paduano, Polito, D’Ignazio, Marzupio, Guadagno, De Rosa. Allenatore: Salvatore Campilongo

Ternana (4-3-1-2): Marcone; Parodi, Suagher, Celli, Mammarella (c); Damian (85′ Furlan), Palumbo, Salzano (63′ Defendi); Partipilo; Marilungo (63′ Vantaggiato), Ferrante. A disposizione: Iannarilli, Tozzo, Bergamelli, Diakité, Nesta, Russo, Sini, Paghera, Torromino. Allenatore: Fabio Gallo

Arbitro: Mario Vigile di Cosenza

Assistenti: Andrea Torresan di Bassano del Grappa e Marco Ceolin di Treviso

Marcatori:  45′ Sainz-Maza (C); 30′ Damian (T)

Ammoniti: 54′ Bulevardi, 77′ Marzorati (C); 57′ Suagher, 68′ Celli, 79′ Palumbo (T)

 

Edoardo Desiderio - Agenzia Stampa Italia

 

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.