pretecorsica(ASI) Roma - Abbiamo intervistato il padre camilliano Antonio Mancini, storico della chiesa, capo e guida spirituale del Consiglio Pastorale del gruppo Pè a liturgia in Corsu che condivide questo progetto pastorale che riavvicinerebbe la Corsica alla sua identità storica legata alla Chiesa di Roma e dunque alle sue radici italiane.
Tra l'altro, il Consiglio Pastorale ha deciso di lanciare il processo di beatificazione del frate corso Bernardino Cristini, cittadino della Repubblica di Venezia, scomparso in odore di santità, grande medico della peste di Roma del 1656, occupatosi della cura dei più poveri in tutte le contrade d'Italia, a cui dobbiamo la più imponente opera di medicina in lingua italiana del XVII secolo, "Pratica Medicinale" (1680).
L'apostolato di frate Cristini assume grande attualità nell'ottica dell'opzione preferenziale per i più poveri, alla base della Teologia della Misericordia di Papa Francesco.
 
- Ci parli brevemente del Collegio Pastorale per la Liturgia in Corso....
 
"La nostra finalità è quella di riprendere una nuova evangelizzazione in Corsica, tenuto presente che stando sotto le regole laiche della Repubblica Francese, si è andato lentamente affievolendo lo spirito Cristiano. Ritengo personalmente che uno degli elementi di questo degrado sia offerto in questi ultimi tempi dai frequenti incendi di chiese in Francia, le cui cause vanno attribuite secondo me sia al materialismo culturale imperante e poi anche (non si vuole ancora ammettere) all'invadenza dell'Islam integralista, su cui la politica francese è restia a parlarne per la presenza di milioni di cittadini islamici sul proprio territorio".

- Come è formato il vostro Collegio Pastorale?
 
 "È formato su basi volontarie da cattolici sia Italiani sia Corsi che vogliono proseguire questo discorso di rievangelizzazione della Corsica"
 
- Quanto conta secondo lei nell'identità corsa il Cattolicesimo?
 
"Il Cattolicesimo è la base cultura dell'identità nazionale moderna dei popoli europei, formatasi dal Medioevo fino alla nascita dello Stato Nazione".
 
- In quest'ambito, state portando avanti la beatificazione del frate medico Bernardino Cristini, ci parli brevemente di questa figura...
 
"A tutt'oggi abbiamo iniziato la ricerca delle notizie biografiche del padre francescano, vissuto tra la fine del Cinquecento e la seconda metà del Seicento. Frate Bernardino si laureò in medicina nella università di Padova, dove insegnò. La sua formazione filosofica si riaggancia a quella del naturalista, alchimista e mistico Raimondo Lullo (1232-1316); mentre, la sua visione teologica è in linea con quella della "scuola francescana" che quali epigoni Bonaventura da Bagnoregio (1221-1274) e Giovanni Duns Scoto (1266-1308). Nella formazione religiosa del Cristini non dovette mancare il richiamo alla riforma spirituale dei Frati Minori che si rifaceva strettamente al "testamento di Francesco" che richiamava i suoi frati alla povertà e all'assistenza dei malati.
Francesco accettò malvolentieri lo studio presso i suoi frati desiderando portare avanti l'origine della sua vocazione che ha avuto inizio con l'assistenza ai malati di lebbra".
 
- Per quella che avete definito una vera e propria "rievangelizzazione" della Corsica, avete in concreto qualche progetto?
 
"È stata proposta da un nostro membro, Massimo Cogliandro (ndr anch'egli autore tra l'altro di una pubblicazione sul Medico Corso Bernardino Cristini sulla rivista trimestrale "Antonianum" del dicembre 2017), la fondazione di un istituto camilliano in una città corsa, sia per portare avanti la liturgia in Corso, sia per diffondere la cultura della carità in Corsica".
 
Cristiano Vignali - Agenzia Stampa Italia
 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.