Accordo Meloni-Rama: centri in Albania per gestire migranti irregolari

(ASI) Roma - Un nuovo accordo tra l'Italia e l'Albania promette di rivoluzionare la gestione dei flussi migratori nel Mediterraneo. La presidente del Consiglio italiano, Giorgia Meloni, e il primo ministro albanese, Edi Rama, hanno firmato un protocollo d'intesa che prevede la creazione di due centri in Albania per ospitare migranti irregolari salvati da navi italiane.

Questo accordo, annunciato come una soluzione innovativa, si basa su una stretta collaborazione tra i due paesi e mira a decongestionare le strutture di accoglienza in Italia.

Secondo l'accordo, i migranti saranno trasferiti nei nuovi centri situati in Albania, dove saranno sottoposti a procedure di sbarco, identificazione e valutazione delle richieste di asilo. L'Italia si occuperà delle operazioni di sbarco e identificazione presso il porto di Shengjin, mentre l'Albania collaborerà per garantire la sicurezza e la sorveglianza all'interno delle strutture.

È importante sottolineare che l'accordo non si applica ai migranti che raggiungono direttamente le coste italiane, ma solo a quelli salvati nel Mediterraneo da navi italiane, escludendo minori, donne in gravidanza e altri soggetti vulnerabili.

Secondo Meloni, questi centri potranno ospitare fino a 3.000 persone contemporaneamente, con un flusso annuale stimato tra 36.000 e 39.000 migranti.

L'accordo ha l'obiettivo di dissuadere le partenze e il traffico di esseri umani, riducendo così la pressione sulle strutture di accoglienza italiane. "Questo accordo dimostra che l'immigrazione illegale di massa è un fenomeno che nessuno Stato dell'Unione Europea può affrontare da solo", ha dichiarato Meloni, sottolineando l'importanza della collaborazione internazionale.

Rama ha sottolineato che l'Albania è pronta ad aiutare l'Italia in questa sfida e ha enfatizzato il ruolo europeo dell'Albania, anche se formalmente non è ancora parte dell'Unione Europea. "L'Albania è uno Stato europeo, anche se manca la U davanti", ha affermato Rama, sottolineando l'amicizia tra i due paesi e l'impegno dell'Albania nel contribuire alla gestione dei flussi migratori nell'area europea.

L'accordo è stato accolto con reazioni contrastanti. Mentre il governo italiano vede questa intesa come una svolta storica e una dimostrazione di solidarietà europea, le opposizioni hanno sollevato dubbi sul suo impatto e sulla tutela dei diritti dei migranti. Bruxelles ha esortato entrambi i paesi a rispettare i diritti umani e le leggi europee durante l'applicazione dell'accordo.

L'entrata in vigore del protocollo è prevista per la primavera del 2024, e i due paesi stanno già lavorando attivamente per rendere operativi i nuovi centri di accoglienza in tempo per gestire i flussi migratori nella prossima stagione. Si tratta di un passo significativo nella gestione dei migranti nel Mediterraneo, e l'Europa osserverà da vicino l'evoluzione di questa collaborazione tra Italia e Albania.

Tommaso Maiorca – Agenzia Stampa Italia

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Bolivia e Iran consolidano la cooperazione strategica

(ASI) Il presidente della Bolivia, Luis Arce, e il suo omologo iraniano Ebrahim Raisi, hanno rilanciato la cooperazione bilaterale tra i due paesi nei settori della sanità, dell’istruzione, dell’...

Molestie, O.N.A. : "Una Commissione Antimolestie alla scherma dopo l'ultimo caso di stupro dell'atleta in ritiro in Toscana".

(ASI) Riceviamo e pubblichiamo - " Alla vigilia dell'8 marzo è quanto propone l'Osservatorio Nazionale Antimolestie, presente al Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ancora Superbonus ma per quali soggetti?

(ASI) Il superbonus continua a poter essere fruito sulle spese relative agli interventi agevolati ma solo per alcuni soggetti, quali persone fisiche, condomini e Enti del Terzo Settore, novità introdotta ...

Sicilia, Agricoltura: Geraci (Lega), dipendenti ESA ottengono contratto dei regionali, riforma importante che rilancia l'ente al quale sono state assegnate nuove competenze 

(ASI) Palermo – "Finalmente si dà dignità ai dipendenti dell'Ente di sviluppo agricolo, ai quali viene riconosciuto il trattamento economico al pari dei dipendenti regionali. Si chiude una vertenza decennale che ...

Scuola, Floridia (M5S): Valditara fa passerelle in Abruzzo tra propaganda e fallimenti

(ASI) Roma  - "Domanda diretta a Giuseppe Valditara: non trova fortemente inopportuno visitare le scuole abruzzesi proprio nell'ultima settimana di campagna elettorale? Non poteva aspettare qualche giorno e recarsi ...

Università, Foad Aodi (Amsi): «No all'abolizione totale del numero chiuso alle facoltà di medicina, urge specializzare tutti i medici laureati»

(ASI) Roma - «Nell'ottica di una indispensabile crescita della professione medica in Italia, noi di Amsi, Associazione Medici di Origine Straniera in Italia, e del Movimento internazionale transculturale interprofessionale ...

Dossieraggio, Gasparri: chi ha conflitti d'interessi non partecipi a Commissione Antimafia

(ASI) “Siamo di fronte a una P2 moltiplicata per cento quindi bisogna tenere alta la guardia. Chi ha conflitti d'interessi non partecipi alla Commissione Antimafia, mi riferisco a chi è stato ...

Politiche attive del Ministero del Lavoro. Nasce Sviluppo Lavoro Italia Spa

 Nell’ambito della propria riorganizzazione, rientrano all’interno del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali le funzioni di programmazione delle politiche del lavoro e la gestione dei relativi ...

Dossier. Malan (FdI): fare piena luce, preoccupante sinistra minimizzi o giustifichi metodi da regimi totalitari  

(ASI) “Fratelli d’Italia vuole che si faccia piena luce su quanto sta emergendo. Qualcuno ha cercato illegalmente dei dati che dovrebbero servire a eventuali indagini per alimentare macchine del ...

Inchiesta Perugia, PD: "Da Melillo e Cantone contributo di rigore e chiarezza"

(ASI) "La richiesta di urgente audizione a Commissione  Antimafia, Copasir e CSM da parte del Procuratore Nazionale Antimafia Melillo e del Procuratore di Perugia Cantone va accolta subito. Per ...