Il Centrodestra vince trainato da Fratelli d'Italia, Italia spaccata col Movimento 5 Stelle primo Partito al Sud
(ASI) Roma - Le elezioni politiche del 25 settembre 2022, le XIX della storia repubblicana, passeranno alla storia d'Italia soprattutto per due ragioni:


1) Per la prima volta un Partito erede del Movimento Sociale Italiano, Fratelli d'Italia, è il Partito di maggioranza relativo nel Paese. 

2) Si tratta delle elezioni politiche con la percentuale di astensionismo più alta, infatti ha votato solo il 64% degli aventi diritto. 


Prima di esaminare il voto nel dettaglio di tutte le principali formazioni politiche riuscite a presentarsi ai nastri delle urne, esaminiamo i suddetti punti: 

1) È una donna, Giorgia Meloni, a condurre Fratelli d'Italia, Partito che ha ben salda alla base del suo simbolo la Fiamma Tricolore, ad essere il movimento politico più votato col 26%. Il Partito della tradizione italiana della destra sociale e destra nazionalista, preservando l'idea sovranista della tutela preminente degli interessi della Nazione Italiana in Europa, ha abbandonato l'idea di uscire dall'Unione Europea e dalla Nato, per cercare di sviluppare una politica di rilancio internazionale euro - mediterranea dell'immagine e della potenza italiana attraverso il Patto del Quirinale Italo - francese e attraverso l'alleanza con gli Usa, di cui l'Italia è un fedele alleato. Il Partito della Meloni è stato votato dagli Italiani stufi di dieci anni di governi tecnici voluti dall',##?—che hanno minato dalle fondamenta la società italiana è messo in discussione in nome della cultura globalista le tradizioni della Nazione Italiana che vanno preservate.
Segno dei tempi che cambiano, potrebbe toccare a questa donna, Giorgia Meloni, diventare il futuro Presidente del Consiglio (il primo donna della storia dell'Italia) di quello che si accingerebbe ad essere il Governo italiano più a "destra" dai tempi di Mussolini che dovrà fare quelle riforme per ridare un po' di ordine sociale e morale alla società italiana, districandosi come una barca che naviga a vista nella nebbia facendo attenzione a non scontrarsi troppo con le consorterie di potere ed interesse interne ed esterne che limitano oggi la sovranità dello Stato Italiano. Da una maggioranza di destra che ha i numeri per legiferare sia alla Camera, sia al Senato ci si aspettano delle riforme che garantiscano una maggiore stabilità al Paese e in tal senso uno dei "cavalli di battaglia" di Fratelli d'Italia di cui si inizia già a parlare è sicuramente una riforma di governo di tipo presidenzialista stile statunitense o più probabile semipresidenzialista tipo alla francese.

2) L' astensionismo è il vero vincitore di queste elezioni con circa il 46% degli aventi diritto al voto che non si sono recati alle urne. Questo rappresenta il dato più alto di sempre. Quali potrebbero essere le cause di tale fenomeno: sicuramente la riduzione del numero dei rappresentanti in Parlamento dei territori con le riforme fatte e i governi tecnici trasversali di larga intesa che hanno stravolto il responso delle urne, hanno allontanato la politica elettoralistica dal cittadino e dal cosiddetto "Paese Reale". Un altro fattore che ha favorito l'astensionismo è sicuramente l'anomalia di una campagna elettorale durata solo un mese. Inoltre, c'è da dire che esiste una larga fascia della popolazione, soprattutto giovanile che è completamente amorfa dalla cultura politica e dalla tradizione italiana che non ha votato. Sono dati di affluenze alle urne più simili a quelli delle elezioni presidenziali statunitensi che a quelli europei. La stabilità di governo sarà necessaria ancora di più per affrontare le emergenze quali la guerra in Europa e la crisi energetica. 

A questo punto non ci resta che analizzare caso per caso i verdetti di queste elezioni politiche 2022: 

IL CENTRODESTRA VINCE TRAINATO DALLA LOCOMOTIVA FRATELLI D'ITALIA

Col 44% dei consensi, l'8% in più del 2018, il centrodestra si aggiudica la maggioranza assoluta sia in Senato sia alla Camera e può dare al Paese, salvo scossoni traumatici, una maggioranza stabile in Parlamento. La "parte del leone" dovrebbe farla Fratelli d'Italia che ha circa il triplo dei voti dei suoi alleati, La Lega e Forza Italia, rispettivamente al 9% e all'8% che pagano, in particolar modo il Carroccio di Matteo Salvini, l'appoggio al Governo Draghi e l'abbandono di parte della linea sovranista in Europa. Infatti, se Forza Italia bene o male conferma i suoi voti, la Lega esce dal responso delle urne fortemente ridimensionata, perdendo una infinità di consensi passando dal 17% delle politiche del 2018, al 34% delle europee del 2019, fino al modesto 9% di oggi. Un risultato, quello della Lega, molto deludente, lo sa bene anche il "Capitano" Matteo Salvini che si è guardato bene da commentarlo pubblicamente e di rimarcare solo le cose positive cioè la vittoria del centrodestra che porterà la Lega a far parte della prossima coalizione di governo. Non si esclude un regolamento dei conti in seno alla Lega con la messa in discussione della leadership politica di Salvini.  

IL CENTROSINISTRA UNITO RAGGIUNGE QUASI I VOTI DI FRATELLI D'ITALIA COL PD QUASI AL MINIMO STORICO 

La coalizione del Centrosinistra col 25% circa dei voti, è abbondantemente sotto il centrodestra e a testimonianza della debacle c'è che esaminando bene il risultato, il centrosinistra nel complesso sfiora solo i voti di Fratelli d'Italia, il Partito di maggioranza relativa e il primo nella coalizione di centrodestra. 
La segreteria PD di Letta é al tramonto come da lui stesso anticipato, col Partito Democratico che si conferma sostanzialmente ai minimi storici delle elezioni del 2018, all'epoca al 18,7%, oggi poco di più al 19% dei voti. Sarà un congresso a stabilire chi sarà il nuovo segretario del PD. Quasi del tutto inconsistente alla coalizione l'apporto delle liste della sinistra progressista, col la lista "Sinistra Italiana e j Verdi" che supera a mala pena la soglia di sbarramento per entrare in Parlamento (3,63% dei consensi), mentre +Europa, il Partito di Emma Bonino si ferma al 2,83 con i suoi voti che vengono redistribuiti al resto della coalizione. Non raggiunge la soglia di sbarramento nemmeno Impegno Civico la formazione politica creata da Luigi Di Maio che resta fuori dal Parlamento. 
Il risultato deludente della Sinistra è sintomatico di come le riforme "progressiste" portate avanti in seno ai governi che si sono succeduti negli ultimi anni, non sono assolutamente sentite come indispensabili dalla stragrande maggioranza del "Paese Reale".

IL MOVIMENTO 5 STELLE RACCOGLIE I VOTI DEI PERCETTORI DEL REDDITO DI CITTADINANZA, PRIMO PARTITO AL SUD E VERO ANTAGONISTA DEL CENTRODESTRA. 

Grande rimonta del redivivo Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte che ottiene il 15,4%, invertendo una rotta negativa che sembrava inarrestabile dalle elezioni europee del 2019. Il Movimento 5 Stelle si candida ad essere il vero oppositore al centrodestra, risultando il primo Partito al Meridione d'Italia, con una forchetta fra il Nord e il Sud del Paese che rischia di allargarsi ulteriormente se dopo il Covid precipiterà ulteriormente la situazione economica in Italia con la crisi energetica e il Paese che rischia di spaccarsi in due. 

RISULTATO AL DI SOTTO DELLE ASPETTATIVE PER AZIONE POLITiCA ED ITALIA VIVA

ll Terzo Polo di Centro nato dall'alleanza fra i Partiti di Matteo Renzi e Carlo Calenda ottiene il 7,7% dei consensi, non ottenendo il prefissato 10% dei voti, ma avvicinandosi al risultato di Forza Italia, rappresentando un valido punto di riferimento per l'elettorato moderato.

IL MOVIMENTO DI CATENO DE LUCA SBARCA IN PARLAMENTO

Grande risultato per la lista "Sud chiama Nord" del già Sindaco di Messina Cateno De Luca che praticamente da solo "sbarca" in Parlamento con Dafne Mussolino al Senato e Francesca Gallo alla Camera.

IL FLOP DEGLI ALTRI MOVIMENTI SOVRANISTI
Non entrano in Parlamento gli altri movimenti sovranisti "Italia Sovrana e Popolare" di Rizzo, "Alternativa per l'Italia" di Adinolfi,l e Di Stefano, "Italexit" di Paragone e "Vita" della Cunial. Spiegherò in un articolo specifico la loro situazione. 

COMMENTO 
Il Governo del Centrodestra garantirà una stabile maggioranza all'Italia, salvo colpi di testa della magistratura o delle pizze mosse magistralmente dalla Sinistra quando è all'opposizione. La vittoria del Partito della Meloni è ben vista a livello internazionale soprattutto dagli Usa che hanno come maggiori alleati in Europa governo sovranisti integrati nella Nato che vogliono fare valere le loro ragioni in Europa contro lo strapotere tedesco e sono "falchi" verso la Russia. 

Cristiano Vignali - Agenzia Stampa Italia 
 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Torna alla Camera di Commercio di Napoli  il Premio OroItaly VI edizione

(ASI) Napoli. Torna il Premio OroItaly, giunto quest'anno alla VI edizione. IL prestigioso riconoscimento è assegnato dall'omonima Associazione di Orafi, alle eccellenze del territorio e non solo che si sono distinte ...

Torna alla Camera di Commercio di Napoli - il Premio OroItaly 2022 VI edizione.

Torna alla Camera di Commercio di Napoli -il Premio OroItaly 2022 VI edizione.  

Vaticano, Papa Francesco: viaggio in Africa nel 2023

(ASI) Papa Francesco ha annunciato che si recherà in Africa all'inizio del 2023.  I Paesi in cui farà tappa saranno la Repubblica Democratica del Congo e il Sud Sudan dal 31 ...

Femca Cisl su salvataggio Lukoil: “Il decreto del Consiglio dei Ministri è un risultato importante che accoglie una delle nostre proposte. Ora si apra confronto a livello regionale e nazionale sul futuro dell’industria in Sicilia”

(ASI) Palermo - “Siamo soddisfatti per il salvataggio di Lukoil, deliberato ieri con decreto dal Consiglio dei Ministri. È un importante risultato non solo per lo stabilimento di Priolo ma per ...

Responsabilità Sociale: la LND aderisce alla Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità

(ASI) Domani 3 dicembre si celebra la Giornata Internazionale delle persone con disabilità. Un' occasione importante per mettere al centro dell'attenzione il tema, non solo, della parità dei diritti ma anche ...

Veneziani:"Viviamo nell'epoca degli scontenti, dopo quella dei rivoluzionari e dei ribelli""

(ASI) Chieti - Marcello Veneziani ospite a Chieti del Sen. Fabrizio Di Stefano, Presidente Fondazione Cantiere Abruzzo Italia, per la presentazione del suo ultimo libro "Scontenti" (Marsilio Nodi Editore) presso ...

Digitale: Boccia, politica debole su tasse e criptovalute. Intervenire su monopoli

(ASI) "Il digitale, nella società di oggi, non può più essere considerato un comparto della nostra economia, ma tutta l'economia ormai è digitale perché la società è digitale. Fin dall’inizio, i ...

Governo. Malan (FdI): in soli 40 giorni importanti provvedimenti per famiglie, imprese e tutela interesse nazionale

(ASI) "In quaranta giorni il governo Meloni ha fatto salire la Borsa e scendere lo spread. Ha rafforzato la fiducia nell’Italia a livello internazionale, ha approvato importanti provvedimenti a ...

Gas, Federconsumatori: a novembre +13,7%. La spesa nell’anno ammonta a 1.740 euro a famiglia. Necessari interventi urgenti del Governo.

(ASI) ARERA ha aggiornato oggi le tariffe del gas per i clienti sul mercato tutelato adottando il nuovo metodo di aggiornamento su base mensile introdotto a ottobre. La bolletta del ...

Giustizia, M5S: no a ulteriore modifica abuso d'ufficio, servono trasparenza e leggi chiare

(ASI) Roma - "Dall'incontro tra l'Anci e il ministro Nordio emerge una disponibilità del governo a rivedere le norme riguardanti l'abuso d'ufficio. Ricordiamo che questo reato è stato già meglio specificato ...