dimaio15(ASI) Roma, - “Di Maio faccia meno conferenze e più chiarezza sulla vicenda beIT, decantata come un’occasione per il rilancio del Made in Italy e poi tramontata tra mille ambiguità. Sulla gara da 39 mln di euro bandita da Ice pendono ricorsi al Tar e sono state riscontrate una serie di anomalie a livello tecnico e legale, nonché un conflitto di interessi, come riporta oggi La Verità.
Riteniamo opportuno che il ministro e gli organi competenti rispondano sulla questione, e perciò presenteremo un’interrogazione e un esposto alla Corte dei conti, ma fa impressione l’immobilismo di Di Maio proprio sul tema”. Così in una nota il deputato della Lega Guglielmo Picchi.
 
 
Di Maio: Fontana (Lega), troppe irregolarità su bando ‘Be.it’ per Made in Italy. Ministro spieghi 
 
(ASI) Roma,  – “Di Maio spieghi perché intorno a 'Be.It', bando di gara pubblico dell'Ice da 39 milioni di euro nato con lo scopo di rilanciare la comunicazione del Made in Italy, vi sono delle ombre. Si apprende da La Verità che non solo il progetto non è mai partito nonostante l'ex presidente del Consiglio Conte e, appunto, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio lo abbiano annunciato in pompa magna lo scorso anno, ma ci sarebbe perfino un esposto alla Corte dei Conti. Il ministro ha il dovere di spiegare perché i tempi del bando si siano subito allungati, perché ci siano stati diversi ricorsi, persino presunti conflitti di interessi, e perché ad aggiudicarsi il primo posto è stato proprio l’amministratore delegato, già presidente dell'Ice, che ha presento un'offerta al ribasso. Doverose le spiegazioni da parte del titolare della Farnesina. Come Lega andremo fino in fondo su questa faccenda che, a detta dello stesso ministro, avrebbe dovuto sostenere le imprese italiane penalizzate dalla pandemia nella ripartenza dell'export ma che rischia di trasformarsi nell’ennesima scandalosa bufala”. 
 
Così il deputato Lorenzo Fontana, vicesegretario della Lega e responsabile del Dipartimento esteri del carroccio.

Nota. ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati rappresentano pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento o gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2022 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.