(ASI)  La notizia  di un nuovo processo d'appello, per le accuse di disastro ferroviario e omicidio colposo plurimo, scrive in una nota il coordinatore provinciale dell'Italia dei Valori  di Lucca Domenico Capezzoli, ci indigna perché si allungano i tempi e pensiamo che possa andare tutto in Prescrizione. Ciò va scongiurato per il rispetto delle 32 vittime,  che nella notte del 29 Giugno 2009 persero la vita, a causa del treno  merci carico di gpl che deragliò esplodendo alla Stazione di Viareggio. I processi non vanno allungati serve certezza della pena.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.