(ASI) “Accogliamo con molto favore la coraggiosa riflessione del presidente del Parlamento europeo Sassoli. Il presidente e tutti i più acuti osservatori ricorderanno che la riforma costituzionale del governo Renzi nel 2016 rimodulava le competenze tra Stato e Regioni e prevedeva un accentramento della tutela della salute a livello nazionale.

Se quella riforma fosse entrata in vigore oggi il governo avrebbe potuto gestire l’azione in modo omogeneo su tutte le regioni. Bastava un sì”.

Lo dichiara Luigi Marattin, vicepresidente dei deputati di Italia Viva.

“Ora, nello spirito di guardare avanti e non indietro, speriamo che questa e tante altre riforme istituzionali di cui il Paese ha bisogno possano tornare a essere discusse con serenità e nell’esclusivo interesse della nazione”, conclude.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.