(ASI) Roma - "Unicredit Italia prevede, tra il 2019 e 2023, ben seimila esuberi e la chiusura di 450 filiali. Fatto ai più già noto e per il quale avevo interrogato il Ministro dell'economia nel lontano, oramai, dicembre 2019.                                                                                                                                                                 A quell'interrogazione non ha fatto ovviamente seguito nessuna risposta". Così in una nota il deputato Giulio Centemero, capogruppo Lega in commissione finanze. 
"Ad oggi la situazione sembra preoccupare solo la carta stampata, che ne ha dato notizia, e gli addetti al settore. Ma a fronte di una siffatta situazione il Governo può rimanere inerme? Capisco che la maggioranza sia scesa in piazza in questi giorni per protestare contro le sue stesse posizioni, ma al di là delle beghe di bottega c'è qualcuno che si sta realmente preoccupando dei nostro dati occupazionali? Ripresenterò interrogazione al Ministro (nuovamente) nella speranza che qualcuno intervenga. La latitanza di della maggioranza sui temi strategici della nostra economia è sintomo di una totale assenza di responsabilità istituzionale" conclude Centemero.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.