(ASI) La Comunità Incontro Onlus di Amelia si unisce al coro dei No sulla scelta di circa 30 deputati appartenenti al Movimento 5 Stelle, al Partito democratico, a Leu e a +Europa di far passare, nel Decreto Milleproroghe, un emendamento per liberalizzare l’uso della cannabis light.

Ancora una volta si assiste al tentativo da parte di alcuni politici di far passare il pericoloso messaggio che esista e possa essere consumata una droga “leggera”, lecita, senza conseguenze e peggio ancora legittimata dallo Stato. E’ inaccettabile tale posizione, per chi come la Comunità Incontro da oltre 40 anni è impegnata a fare prevenzione e ad arginare le drammatiche conseguenze dell’uso delle sostanze. Tutte, indistintamente. Anziché assistere a smaniosi tentativi di inserire all’ultimo minuto provvedimenti che mettono a rischio la salute dei cittadini, istituzioni e forze politiche dovrebbero fare fronte comune per promuovere progetti di prevenzione e sensibilizzazione, affinchè in particolare le fasce più giovani abbiano come punto di riferimento uno stile di vita sano e positivo, libero da qualsiasi forma di dipendenza.

Per la Comunità Incontro non esistono droghe leggere e quindi meno dannose di altre. Il nostro è un NO senza compromessi ed anzi ribadiamo il concetto che l'uso della cannabis light, può innescare un elemento di vulnerabilità in alcuni soggetti e rappresentare quindi l’inizio del calvario della dipendenza. Con tutte le conseguenze per il soggetto coinvolto e i relativi costi sociali per la collettività.

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.