×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
L'Italia dei Valori denuncia l' emergenza sociale, al sud senza lavoro due giovani su tre

(ASI) Studiano, si preparano, magari si specializzano. Ma poi restano a casa senza lavoro. E’ la condizione dei giovani del sud secondo il Rapporto 2011 della Svimez (Associazione per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno). Due giovani su tre nel meridione sono a spasso: il tasso di occupazione giovanile (15-34 anni) è giunto nel 2010 ad appena il 31,7% (il dato medio del 2009 era del 33,3%; per le donne nel 2010 non raggiunge che il 23,3%), segnando un divario di 25 punti con il nord del Paese (56,5%). Dati che inducono la Svimez a sollevare “la questione generazionale” che diventa in quest’area dell’Italia “emergenza e allarme sociale”. Timori confermati dall'aumento degli inattivi (cioè persone che non lavorano e non cercano attivamente un lavoro) aumentati, tra il 2003 e il 2010, di oltre 750mila unità.

Non solo i giovani. La piaga della disoccupazione al sud riguarda tutte le fasce d’età, con tassi di senzalavoro doppi rispetto alle aree del centro nord. I dati sono impietosi e non lasciano intravedere elementi di positività per il futuro: il tasso di disoccupazione stabile è del 13,4%, in aumento di quasi un punto e mezzo rispetto a due anni fa.

Peggio! E' morta anche la speranza: il 25% dei meridionali non lavora o ha smesso di cercare un'occupazione. E se mettiamo nel conto dei non occupati anche i lavoratori che usufruiscono della Cig e che cercano lavoro non attivamente, il tasso di disoccupazione corretto sale al 14,8% a livello nazionale, dall'11,6% del 2008, con punte del 25,3% nel Mezzogiorno (quasi 12 punti in più rispetto al tasso ufficiale) e del 10,1% nel Centro-Nord.

In particolare in Campania, segnala la Svimez, lavora meno del 40% della popolazione in età da lavoro, in Calabria il 42,2% e in Sicilia il 42,6.

Il tasso d'occupazione si riduce anche nelle regioni del Centro-Nord con l'eccezione di Valle d'Aosta, Friuli e Trentino Alto Adige, che presenta il valore più alto (68,5%). Particolarmente intensa è la flessione in Emilia Romagna (-2,8 punti percentuali, dal 70,2% al 67,4%) e in Toscana (dal 65,4 al 63,8%).

“Il rapporto della Svimez conferma quanto sia grave l’allarme sociale nel nostro Paese - afferma il responsabile lavoro e welfare dell’Italia dei Valori, Maurizio Zipponi -, e fotografa in maniera impietosa la netta spaccatura esistente tra Nord e Sud e tra le differenti classi sociali. I dati terrificanti sulla disoccupazione giovanile dovrebbero convincere il governo a dichiarare lo stato d’emergenza: un esecutivo con un minimo d’interesse per il Paese dovrebbe lavorare in Parlamento, coinvolgendo anche le Regioni, per trovare la soluzione migliore per uscire dalla crisi. È indispensabile investire tutto sull’innovazione e sulla ricerca, puntando sulle nuove generazioni”, sottolinea Zipponi che aggiunge: “Questo governo, invece, ha costretto i giovani laureati alla precarietà permanente, obbligando quasi 30mila ragazzi ad abbandonare ogni anno le loro terre per cercare un’occupazione nel nord Italia o nel nord Europa”.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Violenza di genere: Valeria Marini, “necessarie misure per intervenire nella fase che intercorre tra denuncia e fermo o arresto dell’aggressore”

(ASI) “Viviamo purtroppo in un mondo violento. L’argomento della violenza sulle donne, in particolare, è all’ordine del giorno, non ultimo l’episodio di Giulia Cecchettin, che ha toccato tutti ...

Tuiach e le affermazioni antisemite: “Il fatto non sussiste”. Il verdetto del GIP di Trieste. Una decisione sulla libera manifestazione del pensiero e delle idee costituzionalmente orientata.

(ASI) "Qual è il limite tra la libertà di espressione delle proprie opinioni personali - che possono non essere gradite a tutti - e quello che per semplicità viene definito 'odio ...

Morte Rodano, D'elia (Pd): protagonista battaglie donne, le dobbiamo tutti moltissimo

    (ASI) "È morta Marisa Rodano, una persona rara, protagonista di tante battaglie per la democrazia, la giustizia sociale, la libertà delle donne. Una donna a cui dobbiamo tutte tantissimo. ...

Scuola. Bucalo (FdI): proroga personale Ata fino a giugno. Altra promessa mantenuta del Governo

(ASI)  "Un'altra promessa mantenuta! Grazie alla sensibilità e all'impegno del Premier Giorgia Meloni il personale ATA assunto con Agenda Sud sarà prorogato fino al termine dell'anno scolastico, ossia fino ...

Alitalia, Uiltrasporti: governo non abbandoni 3000 lavoratori. Come da noi già richiesto, ricollocazione o si pensi ad allungare CIG al 2025

(ASI) Roma,    "Il Governo intervenga subito affinchè i circa 3000 lavoratori di Alitalia non vengano abbandonati al loro destino". 

Maltempo: Coldiretti, sos alberi pericolanti, 50mila interventi

(ASI) Il maltempo con neve e bufere di vento fa salire il conto dei danni e dei disagi provocati dalle piante cadute a terra e dei rami spezzati, in una ...

Giornata delle Persone con Disabilità, domenica il Ministro del lavoro in visita da PizzAut a Monza

Calderone: “Accessibilità e inclusione per superare ogni barriera e creare opportunità”.

M.O ,Foad Aodi(Amsi); Grazie al Governo Italiano dalle Comunità arabe e musulmane per gli aiuti ai bambini e civili palestinesi

,Co-mai ,UMEM e Uniti per Unire ;Chiediamo il cessate il Fuoco e una conferenza di pace internazionale tra palestinesi ed israeliani

Economia Italia. Fitch, Rating Italia stabile. L'analisi delll'economista Gianni Lepre

Economia Italia. Fitch, Rating Italia stabile. L'analisi delll'economista Gianni Lepre

Sprechi di magazzino, eliminarli, aumenta i ricavi del 30 per cento. 

(ASI) Gli sprechi si annidano ovunque, anche e soprattutto, nel settore produttivo: "Gli ingegneri della Toyota hanno individuato –spiega Serena Marcantoni, responsabile Organizzazione e Processi della SharkNet Company- sei elementi ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113