×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Santanchè: Bugie, disinformazione e pregiudizi

(ASI) Giovedì scorso, in prima serata, gli spettatori di Anno Zero hanno potuto assistere ad una delle esibizioni televisive più tipiche di un certo modello di politico: quello in cui prevalgono doti di sensazionalismo e di sopraffazione verbale rispetto alla capacità di far valere i contenuti delle argomentazioni che si portano.

 Il merito di averci proposto questo spettacolo - si fa per dire - va attribuito all’onorevole Daniela Santanchè, capace - c’è da riconoscerglielo - di catalizzare per diversi minuti le attenzioni dell’intero studio di Rai Due - Santoro compreso - intorno ad una questione da lei stessa montata, rivelatasi poi una clamorosa impostura.                                                                                                                                                  
Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio - evidentemente intenzionata ad alimentare le polemiche che stanno accompagnando la campagna elettorale per le comunali di Milano - ha denunciato la presenza di una bandiera dell’organizzazione palestinese Hamas durante un incontro elettorale del candidato sindaco della sinistra, Giuliano Pisapia. Mostrando, infatti, alle telecamere una pagina del quotidiano La Repubblica nella quale era pubblicata un’immagine dell’incontro elettorale in questione, Daniela Santanchè ha sbottato: “Qual è l’unica bandiera che sventola? E’ la bandiera di Hamas, coloro che vogliono cancellare lo Stato d’Israele”. Agitati gli spettri del terrorismo palestinese, la pidiellina ha creduto di avere buon gioco nell’attaccare il candidato sindaco del PD: “Che oggi Pisapia si metta il vestito da moderato me ne infischio, è ridicolo. Perché il presente di Pisapia è la bandiera di Hamas”. Il monologo della Santanchè è proseguito incontrastato nel silenzio del resto degli ospiti in studio, sebbene le telecamere che indugiavano sulla foto avessero già fornito agli spettatori padroni di un minimo di cognizione di causa geopolitica un’altra verità rispetto a quella gridata dall’ospite pidiellina: la bandiera non è di Hamas. Prima di lanciare la pubblicità, il conduttore Santoro, riferendosi alla Santanchè, ha tuttavia lanciato un’anticipazione: “Le do la notizia: dopo la pubblicità le dirò di chi è in realtà quella bandiera”. A seguito della trepidante attesa di quanti, tra gli spettatori del programma, auspicavano un ripristino della dialettica su basi reali e non su allusioni fasulle, il ritorno dalla pubblicità ha concesso loro un respiro di sollievo: Santoro svela l’arcano, spiegando che la bandiera è quella dell’organizzazione Freedom Flottilla, il cui simbolo (una colomba della pace) è stato disegnato da Vauro, ospite fisso ad Anno Zero e, dunque, chiamato in causa. “La Freedom Flottilla - incalza il vignettista toscano - porterà aiuti umanitari a Gaza, che è una città sotto assedio”. Come a dire: che c’entra la solidarietà con il terrorismo? Come si può prendere una simile cantonata in diretta tv? Eppure, la volitiva Santanchè non demorde e contrattacca senza imbarazzi: “Allora Vauro ha sulla coscienza qualche morto. Lei, Vauro, sa bene che quando c’è stata la forzatura sulla protezione navale di Israele, questa bandiera è stata trovata ed era lì su quella nave”. Il riferimento è a quanto avvenne lo scorso 31 maggio nelle acque al largo di Gaza, quando nove attivisti del primo carico di navi Freedom Flottilla vennero uccisi dal fuoco dell’esercito israeliano. Fa specie che, stando ancora alle parole di Vauro, quella bandiera un anno fa “non era stata ancora disegnata”. Ergo, doppia cantonata per la Santanchè. Nota a margine: talvolta anche il re della finzione, ossia il tubo catodico, resta nudo agli occhi dei telespettatori.

Intanto nel pomeriggio di sabato, a Roma, si è svolta una manifestazione a sostegno della seconda missione di Freedom Flottilla, la quale partirà tra poche settimane dal porto di Genova e sarà composta da navi provenienti da venticinque paesi diversi. Il corteo si è concluso in Piazza Navona, dove un breve comizio ha visto l’intervento - tra gli altri - proprio del vignettista Vauro, applauditissimo oggi dopo aver smentito in diretta tv l’altro ieri l’onorevole Santanchè.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

L’eroe irredento della Brigata Sassari: Guido Brunner

(ASI) – Padova. Il nuovo libro di Stefania Di Pasquale, fresco di stampa per i tipi di Ravizza Editore, ha il merito di ricostruire la biografia di Guido Brunner, il quale, ...

Digitale. Convegno al Senato sulla intelligenza artificiale in vista del provvedimento annunciato dal sottosegretario Butti in arrivo in Parlamento

(ASI) Si è svolta, presso la Sala "Caduti di Nassirya" del Senato della Repubblica, la conferenza dal titolo, "IA: Innovazione ed Etica nel Cuore della Rivoluzione Digitale", promossa dalla Senatrice Cinzia ...

Bonus studenti 2024: tutti gli aiuti previsti

(ASI) Nel 2024 sono dodici i bonus studenti attivi, dedicati a coloro che studiano. Sono le famiglie, degli studenti minori a dover fare richiesta, altrimenti, se gli studenti sono maggiorenni, possono ...

Festival del giornalismo, per Forza Nuova è il festival del pensiero unico

(ASI)"Forza Nuova e Lotta Studentesca di Perugia ha voluto salutare il Festival del Giornalismo di Perugia con un’azione politica in centro storico, nell’ultimo giorno della sua edizione.

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "La grande finanza di Soros che depredò l’Italia, finanzia politici che si accaniscono contro di me” 

(ASI) "La verità viene sempre a galla. In molte occasioni la deputata del Partito Democratico Rachele Scarpa si è accanita contro di me, con ipocrite strumentalizzazioni e petizioni di scarso ...

Tanti hanno costruito il loro futuro sul martirio: forse c'è speranza anche per i palestinesi

(ASI) La storia è disseminata di episodi che fanno riferimento diretto o indiretto al martirio, cioè alle persecuzioni subite da singole persone o da interi popoli, a causa di poteri religiosi ...

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Crediti d’imposta, Cataldi (commercialisti): “Strumento da migliorare, non eliminare”

(ASI) “La sospensione del credito di imposta per i beni strumentali nuovi 4.0 e quello per le attività di R&S, emersa dapprima con la pubblicazione del decreto “blocca agevolazioni” ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113