×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Lampedusa: Forza Nuova, volantini e striscione in arabo e inglese per gli immigrati.
(ASI) L’emergenza sbarchi non è finita nemmeno dopo la visita lampo nell’isola del Premier e la promessa di risolvere in poche ore questo complesso problema. Continua un’invasione
che mette a dura a prova sia gli immigrati in cerca di una soluzione umana e sia gli abitanti di Lampedusa. Per manifestare questi disagi, per sollecitare una soluzione reale ed immediata, ma pure per mettere in guardia gli immigrati del futuro difficile che gli aspetta in Italia i militanti di Forza Nuova Ieri  hanno distribuito più di 400 volantini ai tunisini che, ancora adesso, occupano la  piazza e le vie di Lampedusa.

Il volantino è un corretto avviso per i clandestini che, incantati dalle  immagini televisive nelle quali l'Italia appare come il  Paese dei balocchi  dove tutto è facile e lecito, sperano di trovare nel nostro territorio un lavoro, una  casa e, perché no, sesso libero (“ringraziamo” le trasmissioni spazzatura che  imperano su ogni canale) e soldi facili.

Questo il testo del volantino, sorta di scoglio su cui vanno ad infrangersi le false speranze di questi uomini:

"In Europa non troverete né lavoro né speranza ma sarete sfruttati dalle industrie, dalle mafie, dal narcotraffico e dalla prostituzione!

Tornate a combattere per la vostra Terra, per la Libertà e per l'autodeterminazione del vostro Popolo!”

Uno striscione scritto in arabo e in inglese campeggia sulla piazza:  “NO JOB, NO HOPE! YOU WILL FIND ONLY EXPLOITMENT!” (né lavoro, né speranza! Troverete solo sfruttamento!)

Dopo tutto il buonismo dei politici, che hanno fatto a gara nell'illudere i clandestini prospettando surreali  sicurezze economiche, arrivando a  sostenere  che in Italia occorrano almeno 2.000.000 di extracomunitari

(“ringraziamo” in eterno il presidente del consiglio), Forza Nuova, ancora una volta, rende giustizia alla Verità che viene abilmente nascosta anche a chi continua a sbarcare sulle nostre coste.

ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione parziale o integrale dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati possono rappresentare pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. L'intento della testata è quello di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, sull'argomento trattato, il giornale ASI è a disposizione degli interessati e a pubblicare loro i comunicati o/e le repliche che ci invieranno. Infine, invitiamo i lettori ad approfondire sempre gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Arte musica ed eventi: 1 Attimo in Forma e l'artista Angelo Accardi presentano nuove date della "Grande Bellezza"

(ASI) Dopo il successo in Italia, il progetto continua la sua espansione internazionale con la prima tappa a Ibiza. Ospite d’eccellenza il rapper Geolier.

Diritti, Pavanelli (M5S): aberrante DDL Lega per abolire uso femminile

(ASI) Roma - "Mentre tutte le amministrazioni si dotano di regole e di linee guida per il rispetto formale e sostanziale della parità di genere, la Lega decide di presentare ...

Torino, Ministro Piantedosi: Nel nostro Paese non ci sarà mai spazio per la violenza di qualsiasi matrice

(ASI) “Sono grato alla Questura di Torino per aver tempestivamente identificato due individui fortemente sospettati di essersi resi protagonisti dell’aggressione al giornalista della Stampa. La loro posizione ora è al ...

CasaPound: invitiamo Joly e Salis alla nostra festa nazionale per un dibattito sulla violenza politica 

(ASI) “Invitiamo pubblicamente il giornalista Andrea Joly a un dibattito sulla violenza politica durante la nostra festa nazionale, Direzione Rivoluzione, dal 5 all’8 settembre a Grosseto”. Lo dichiara in una nota ...

Salute, Nursing Up: infermieri ago della bilancia della sanità mondiale, ma sono  ormai introvabili. Senza professionisti dell'assistenza sarà impossibile garantire la copertura sanitaria universale

(ASI) Roma  - Elevare la qualità delle cure, in primis guardando alle necessità dei soggetti più fragili, complice anche il costante invecchiamento delle popolazioni nei Paesi più sviluppati, può ...

Siccità ad Agrigento, Federconsumatori: il cambiamento climatico presenta il conto

(ASI) "La situazione drammatica nella città di Ravanusa e in gran parte della provincia di Agrigento, dove l'acqua arriva in media circa ogni 20 giorni, non è solo la conferma di quanto ...

Vigili del Fuoco, oggi l'Assessore Falcone consegna nuova caserma di Siracusa

(ASI) Sicilia -L’Assessore regionale all’Economia Marco Falcone sarà oggi, lunedì 22 luglio, in visita a Siracusa, alle ore 11, per la consegna della nuova Caserma dei Vigili del fuoco di ...

Caos Santa Maria Novella, Mazzetti (FI): "Rilanciare subito progetti alternativi per diluire traffico ferroviario" "Grave errore PD accentrare tutto su singola stazione"

(ASI) Roma  – "Il caos di questi giorni è frutto di scelte politiche errate: Santa Maria Novella non può reggere tutto il carico ferroviario, tra alta velocità e regionali, che sono ...

Femminicidio, Lorefice (M5S): sentenza inquietante per le vite di tutti noi

(ASI) "È sconfortante e agghiacciante apprendere che la Cassazione ha annullato l'ergastolo per il femminicidio  di una donna, uccisa dal convivente al quale sarebbe stato riconosciuto lo 'stress da COVID' ...

Melchiorre (FdI): "Autonomia differenziata a fasi alterne del consigliere regionale Amati"

(ASI) "È curioso l'atteggiamento del consigliere regionale Fabiano Amati promotore della legge regionale relativa all'obbligo da parte dei cittadini dagli 11 ai 25 anni di comunicare di aver eseguito o rifiutato il vaccino ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113