×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Idv: siamo dalla parte dei democratici libici

(ASI) Continuano le polemiche da parte dell'Idv circa l'impegno italiano e internazionale difronte alle rivolte che stanno insanguinando la Libia.

 

L'europarlamentare dell'Italia dei Valori, Niccolò Rinaldi, afferma in una nota: "È incredibile come l'Alto Rappresentante per la politica estera dell'Ue, mentre i democratici libici sono ammazzati da un regime che non esita a usare l'aviazione contro i dimostranti e perfino quando gli stessi diplomatici libici alle Nazioni Unite accusano Gheddafi di genocidio, non trovi meglio da dire che invitare alla moderazione "tutte le parti", "deplorando" ma non condannando l'uccisione di vittime civili. Dietro queste parole da farisei di Catherine Ashton – continua il capodelegazione IdV a Bruxelles - si nascondono i governi europei, a cominciare da quello italiano, forse tutti intimoriti dalla minaccia dei Gheddafi di riversare sulle coste europee folle di rifugiati. È il segno che gli accordi per i rimpatri in mare ricadono contro un'Italia ormai sotto ricatto. Il Regno d'Italia accolse i profughi serbi cacciati dagli austriaci con ben maggior coraggio, mentre nelle pavide dichiarazioni dell'Ue leggiamo quasi il desiderio di inviare le navi a Tripoli per ristabilire quell'ordine dispotico che faceva tanto comodo. Quanto a noi – conclude Rinaldi -, salutiamo i democratici libici che, da soli, sfidano una dittatura tra le più repressive e segnano un'altra svolta nel mondo arabo che l'Europa una volta di più vorrà capire troppo tardi”

Anche Felice Belisario, capogruppo in Senato per l'Idv polemizza affermando: ""Non si ferma il massacro della popolazione con i raid aerei del criminale Gheddafi, ma l'Esecutivo continua a prendersela comoda, occupato solo a costruire una dittatura in sedicesimo. Berlusconi smetta di perdere tempo dietro ai suoi guai e si preoccupi, una volta per tutte, esclusivamente degli italiani. Questo Governo allo sbando non si è finora degnato di chiedere a Gheddafi di garantire la sicurezza dei nostri connazionali e delle imprese in Libia ma, anzi, ha solo temporeggiato peggiorando la situazione. Dopo la tardiva e ipocrita condanna delle violenze, ora si annunciano i primi rimpatri degli italiani. Le giravolte del centrodestra sulla crisi in Libia sono indegne del nostro Paese e comportano danni gravissimi. E' a causa del silenzio della maggioranza che alcuni manifestanti hanno deciso di bloccare il gasdotto che arriva in Italia, smentendo le rassicurazioni del Ministero dello Sviluppo Economico. Ed è per il servile atteggiamento nei confronti della Libia, con il conseguente isolamento dall'Ue, che avremo enormi difficoltà nel gestire i flussi migratori. Questi sono i risultati della politica del centrodestra, ma chi ha sbagliato dovrà pagare: il Governo risponderà delle pesanti conseguenze causate dalla collusione tra Berlusconi e Gheddafi, due autocrati - conclude Belisario - ormai sul viale del tramonto".

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Lavoro. Speranzon (FdI): Presentata pdl per favorire staffetta generazionale nelle aziende

(ASI)“Nelle aziende dei servizi ambientali e del trasporto pubblico locale si registra da anni il bisogno di un ricambio generazionale. Ho presentato una proposta di legge al Senato per ...

Pratica di Mare, Gasparri: Berlusconi è stato vero pacifista

(ASI) "Il 28 maggio del 2002, a Pratica di Mare, il Presidente Berlusconi portò il presidente americano George Bush e quello russo Putin a firmare degli accordi tra la federazione russa e ...

Air Dolomiti, Sciopero di 24 ore dei piloti. Uiltrasporti: pronti ad azioni di lotta per tutta stagione estiva se inascoltati

(ASI) Roma - I piloti della compagnia aerea Air Dolomiti, di proprietà del gruppo Lufthansa, continuano con determinazione la loro protesta per ottenere, a oltre 10 anni dalla scadenza, il rinnovo ...

50 anni fa, nel corso di una manifestazione contro il terrorismo in Piazza della Loggia a Brescia, una bomba provocò la morte di 8 persone e ne ferì oltre cento.

(ASI) “Il 28 maggio 1974 costituisce una ferita profonda nella storia del Paese. La ferocia e la violenza dell’ignobile disegno eversivo colpirono vittime innocenti nel tentativo di minare le basi della ...

Giornata Nazionale di Confcommercio “Legalità, Ci Piace!”

Domani, alle ore 10.00, in Confcommercio con Sangalli, Valditara e Molteni. (ASI) Domani 29 maggio, alle ore 10.00 a Roma, nella sede della Confederazione, si svolgerà la Giornata nazionale di Confcommercio “Legalità, ci ...

Napoli grande polo culturale europeo

(ASI) Che Napoli sia la capitale geografica del Mediterraneo è assodato e universalmente riconosciuto, ma che la città di Parthenope possa assumere anche il ruolo di polo culturale europeo è un fatto ...

Cnpr forum, logistica settore strategico per la competitività

(ASI)  “In Italia per poter usufruire di un servizio adeguato di logistica sono necessari due grandi fattori: gli investimenti su strade, ferrovie e porti da un lato; usufruire di ...

MO: Provenzano (PD), Netanyahu si fermi, subito cessate il fuoco 

(ASI) "Ancora orrore dalla Striscia di Gaza. Ieri una strage di civili e bambini a Rafah. Immagini inaccettabili, tanto più a due giorni dalla pronuncia della Corte internazionale di Giustizia.

Presidente Giorgia Meloni e Presidente degli Emirati Arabi Uniti, Mohamed bin Zayed bin Sultan Al Nahyan: ribaditi gli eccellenti rapporti bilaterali.

Creata joint venture MAESTRAL tra Fincantieri e l’emiratina EDGE Group (ASI) "Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha avuto oggi una conversazione telefonica con il Presidente degli Emirati ...

MO: Laureti (PD), subito cessate il fuoco e riconoscimento stato Palestina 

(ASI) "Nel Sud di Gaza, a Rafah, un raid israeliano contro un campo di persone sfollate. L'ennesima strage di civili, in una comunità piegata, da mesi, dalla violenza militare e ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113