×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
No Monti-Berlusconi Day.

(ASI) Mentre in diverse città erano stati organizzati presidi e manifestazioni per il No Monti Day, sulla scena politica si riaffacciava prepotentemente, come niente fosse, Silvio Berlusconi, appena reduce da una condanna in primo grado per frode fiscale. Una situazione degna della commedia dell’assurdo.

Cito da Wikipedia la definizione di Teatro dell’Assurdo: “il deliberato abbandono di un costrutto drammaturgico razionale e il rifiuto del linguaggio logico-consequenziale”. Sfido chiunque a non riconoscervi la teatralità irrazionale della nostra politica che, inevitabilmente, disorienta l’osservatore spossessandolo della facoltà di giudicare. L’assurdo per definizione è esente da giudizio.

Non si vuole qui difendere l’operato di un governo –TECNICO- che a partire dalla riforma delle pensioni Fornero, non ha dato prova di perseguire ad ogni costo equità sociale e solidarietà. Non dimentichiamo però che Monti e co. sono stati chiamati (ottenendo la fiducia di questo Parlamento!) per sanare la situazione di dissesto finanziario in cui versava e ancora versa il nostro Paese, dopo anni di politiche economiche incerte, in un clima culturale dove l’evasione fiscale e l’aggiramento delle regole costituivano la prima regola. Attraverso provvedimenti votati -per questo in vigore- da un Parlamento che per sua natura è politico e non tecnico.

Tuttavia, ad ogni sospiro esalato da Monti e dai suoi, ecco levarsi gli strali dei neo marxisti improvvisati che si riempiono la bocca di una dialettica che non gli appartiene, che non è coerente con la loro storia e il loro stile di vita, di cui si appropriano come unico strumento di gretto populismo, per puro tornaconto. La solita storia insomma. Inutile spiegare, ancora una volta, che il mondo è cambiato; che la politica non si è mai fatta con i proclami ma con il dibattito, con passi graduali adeguati alla realtà, nella considerazione delle istanze più diverse. Opera difficile che richiede come prerogativa, grande senso di responsabilità dei singoli nei confronti del tutto.

Più comprensibile sarebbe stato un moto spontaneo generalizzato nei confronti dell’incapacità del Parlamento di esprimere una legge elettorale che in questo momento, rappresenta l’unico strumento per dire eventualmente no a Monti, invece dell’ennesima parata di –giusto- dissenso verso le logiche di sistema che governano il mondo intero. Ricordiamocelo magari tra qualche mese, quando andremo alle urne: nonostante tutto continuo a pensare che un solo voto, vale mille sanpietrini scagliati.

Per quanto riguarda l’ennesimo ritorno del Cavaliere, ognuno si faccia la propria idea. Non è questione di destra o di sinistra né è questione di concezioni o ideologie antitetiche. Si tratta del senso del ridicolo che sembriamo aver smarrito. Non serve guardare alle tante e gravi vicende giudiziarie - delle quali almeno una sarà pur fondata, almeno per semplice principio statistico. Viene da chiedersi solamente perché ancora lui. Perché non un altro, chiunque sia, anche il suo sosia.

In attesa di una spiegazione vagamente logica e razionale, continuiamo ad assistere frastornati.

Fabrizio Torella -Agenzia Stampa Italia

 

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Inchiesta Perugia, PD: "Da Melillo e Cantone contributo di rigore e chiarezza"

(ASI) "La richiesta di urgente audizione a Commissione  Antimafia, Copasir e CSM da parte del Procuratore Nazionale Antimafia Melillo e del Procuratore di Perugia Cantone va accolta subito. Per ...

Ternana-Parma 1-3, i Ducali escono vittoriosi dal “Liberati”

(ASI) TERNI – Dopo la bella vittoria sul campo del Palermo, la Ternana affronta al “Liberati” il Parma capolista. I rossoverdi di Breda devono cercare di dare continuità di risultati mentre ...

"Quo Vadis Italia", conferenza de La Rete dei Patrioti sul futuro della nazione con Valerio Arenare e Giustino D'Uva.

(ASI) "Si è tenuta sabato 2 marzo la conferenza organizzata dai movimenti aderenti a La Rete dei Patrioti, dal titolo "Quo vadis Italia". Una panoramica della situazione socio-politica nazionale, con uno sguardo ...

Avv. Trisciuoglio: Assumo la difesa del 18enne accusato di tentato omicidio per i fatti avvenuti il 7 gennaio a Savona ed estradato dalla Spagna in Italia.

(ASI)"Le incongruenze e la contraddittorietà delle prove a supporto del provvedimento custodiale in carcere ci permettono di confidare nella richiesta di scarcerazione che sarà avanzata a breve. Un ...

Campi Flegrei, Caso (M5S): “Accelerare con verifiche degli edificI”

(ASI) “La scossa di stamattina, di magnitudo 3.4 ha generato paura tra i cittadini che, nelle aree vicino all'epicentro, al confine tra Pozzuoli e Napoli, sono scese in strada. Non bisogna ...

Difesa: nave Duilio abbatte drone nel Mar Rosso

(ASI) Roma -  Nel pomeriggio di oggi, in attuazione del principio di auto difesa, Nave Duilio ha abbattuto un drone nel Mar Rosso. Il drone, dalle caratteristiche analoghe a ...

Immigrazione. Tubetti (FdI): Operazione alto impatto ha stroncato traffico di esseri umani

(ASI) "Occorre rivolgere un vivo ringraziamento agli uomini e alle donne in divisa, pilastri di uno Stato giusto, per aver portato a termine con successo l’operazione ad alto impatto ...

Dossieraggio: Iezzi (Lega), Lega attenzionata abusivamente, pronti a tutelarci in sedi opportune

(ASI) Roma  - “Sconcertanti dettagli dall’inchiesta sui dossieraggi, con la Lega attenzionata abusivamente. Contro Matteo Salvini e i leghisti la macchina del fango non si ferma mai, per ...

Google in tribunale: media europei rivendicano danni da 2,1 miliardi di euro per pratiche anticoncorrenziali

(ASI) Bruxelles - In una mossa audace che sottolinea la battaglia sempre più intensa tra conglomerati mediatici e giganti tecnologici, Google di Alphabet si trova coinvolta in una causa da 2,1 ...

La mille proroghe ed il rientro in bonis dei contribuenti. Il punto dell'economista Gianni Lepre

La mille proroghe ed il rientro in bonis dei contribuenti. Il punto dell'economista Gianni Lepre

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113