Erdogan perde le elezioni in Turchia: un momento cruciale per l'opposizione

(ASI) Istanbul - In una svolta drammatica degli eventi, le recenti elezioni locali in Turchia hanno inflitto un duro colpo al presidente Recep Tayyip Erdogan e al suo partito al potere, segnando una vittoria storica per l'opposizione rinverdita.

Il voto nazionale, tenutosi domenica, ha visto notevoli guadagni per l'opposizione, in particolare nelle città chiave come Istanbul e Ankara, dove il Partito Popolare Repubblicano (CHP) ha trionfato.

Il sindaco uscente di Istanbul, Ekrem Imamoglu, ha guidato l'assalto per l'opposizione, ottenendo un ampio margine di vantaggio del 10% rispetto al suo sfidante del Partito AK (AKP), Murat Kurum.

Questa vittoria non solo ha confermato la posizione di Imamoglu come figura politica formidabile, ma ha anche solidificato il suo ruolo come principale avversario di Erdogan. La sconfitta a Istanbul, città natale e roccaforte politica di Erdogan, è stata particolarmente significativa, segnalando un cambiamento importante nel panorama politico del paese.

Il successo del CHP si è esteso oltre Istanbul, con vittorie ad Ankara e in altre grandi città in tutto il paese. Mansur Yavas, sindaco uscente di Ankara, ha ottenuto un impressionante vantaggio del 25% rispetto al suo sfidante AKP, rafforzando ulteriormente il trionfo dell'opposizione.

I risultati hanno sottolineato una diffusa insoddisfazione nei confronti della leadership di Erdogan e delle politiche del suo partito, specialmente in mezzo all'impennata dell'inflazione e alle sfide economiche.

Erdogan, riconoscendo il rovescio elettorale, lo ha descritto come un "punto di svolta" e ha promesso di tenere conto del messaggio degli elettori. Tuttavia, la sconfitta rappresenta un duro colpo per le ambizioni di Erdogan, che sperava di riconquistare il controllo delle aree urbane perdute dall'opposizione nelle elezioni precedenti.

Il risultato riflette un crescente desiderio di cambiamento tra gli elettori turchi e mette in evidenza la capacità dell'opposizione di capitalizzare i malcontenti economici e il disagio.

L'ascesa di Imamoglu alla ribalta come figura politica è stata straordinaria. Membro del CHP, Imamoglu ha conquistato per la prima volta il seggio di sindaco di Istanbul nel 2019, ponendo fine a decenni di dominio AKP nella città.

La sua vittoria a Istanbul, seguita dalla sua recente rielezione, lo ha posizionato come potenziale sfidante di Erdogan nelle future elezioni presidenziali. Con il suo ampio consenso e il sostegno delle basi, Imamoglu rappresenta una sfida formidabile per la dominazione di Erdogan.

L'esito elettorale riflette anche cambiamenti più ampi all'interno della società turca, con gli elettori che prioritizzano le preoccupazioni economiche rispetto alle affiliazioni ideologiche. L'AKP di Erdogan, un tempo considerato invincibile, ora si trova ad affrontare crescenti sfide in mezzo alle turbolenze economiche e al malcontento pubblico.

I guadagni dell'opposizione in queste elezioni segnalano una crescente spinta al cambiamento e preparano il terreno per un panorama politico più competitivo in Turchia.

Tommaso Maiorca – Agenzia Stampa Italia

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

L’eroe irredento della Brigata Sassari: Guido Brunner

(ASI) – Padova. Il nuovo libro di Stefania Di Pasquale, fresco di stampa per i tipi di Ravizza Editore, ha il merito di ricostruire la biografia di Guido Brunner, il quale, ...

Digitale. Convegno al Senato sulla intelligenza artificiale in vista del provvedimento annunciato dal sottosegretario Butti in arrivo in Parlamento

(ASI) Si è svolta, presso la Sala "Caduti di Nassirya" del Senato della Repubblica, la conferenza dal titolo, "IA: Innovazione ed Etica nel Cuore della Rivoluzione Digitale", promossa dalla Senatrice Cinzia ...

Bonus studenti 2024: tutti gli aiuti previsti

(ASI) Nel 2024 sono dodici i bonus studenti attivi, dedicati a coloro che studiano. Sono le famiglie, degli studenti minori a dover fare richiesta, altrimenti, se gli studenti sono maggiorenni, possono ...

Festival del giornalismo, per Forza Nuova è il festival del pensiero unico

(ASI)"Forza Nuova e Lotta Studentesca di Perugia ha voluto salutare il Festival del Giornalismo di Perugia con un’azione politica in centro storico, nell’ultimo giorno della sua edizione.

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "La grande finanza di Soros che depredò l’Italia, finanzia politici che si accaniscono contro di me” 

(ASI) "La verità viene sempre a galla. In molte occasioni la deputata del Partito Democratico Rachele Scarpa si è accanita contro di me, con ipocrite strumentalizzazioni e petizioni di scarso ...

Tanti hanno costruito il loro futuro sul martirio: forse c'è speranza anche per i palestinesi

(ASI) La storia è disseminata di episodi che fanno riferimento diretto o indiretto al martirio, cioè alle persecuzioni subite da singole persone o da interi popoli, a causa di poteri religiosi ...

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Crediti d’imposta, Cataldi (commercialisti): “Strumento da migliorare, non eliminare”

(ASI) “La sospensione del credito di imposta per i beni strumentali nuovi 4.0 e quello per le attività di R&S, emersa dapprima con la pubblicazione del decreto “blocca agevolazioni” ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...