×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Egitto. Unanime condanna e indignazione per l'uccisione dei cristiani

(ASI) La parola religione deriva dal latino religio ossia dal verbo: religàre, cioè "legare, vincolare", nel significato di legare l'uomo alla divinità. 
In pratica è l' unione fra l'uomo e Dio. Per cui le religioni devono unire e non dividere, predicano pace e fratellanza, mai morte indiscriminata.  Allora perchè assistiamo a degli efferati atti che vanno contro i principali precetti e leggi che le religioni si sono date?
Una cosa è certa, esiste chi soffia  e spinge al conflitto fra le varie religioni, chi vuole lo scontro di civiltà e alimenta l'odio fra i credenti.
Perchè si persegua questo immorale fine non ci è dato sapere, ma è giunto il  momento che questa trama venga messa in condizioni di non nuocere più a nessuno.  Così come va scongiurata la guerra di religione. 

Infatti, dopo i tragici episodi che si sono susseguiti in Iraq, Pakistan, Filippine, Nigeria e altri Paesi,  suscita  unanime orrore e sdegno l'ennesimo attentato rivolto contro i cristiani in Medio Oriente che stavolta ha seminato morte e dolore nella comunità di Alessandria d'Egitto,

Il Papa Benedetto XXIII - Condanna l'attentato contro i cristiani, ma invita a non reagire con la violenza.  "Abbiamo appreso con dolore la notizia del grave attentato contro la comunità cristiana copta compiuto ad Alessandria d’Egitto. Questo vile gesto di morte, come quello di mettere bombe ora anche vicino alle case dei cristiani in Iraq per costringerli ad andarsene, offende Dio e l’umanità intera", Il Pontefice conclude. "Davanti a questa strategia di violenze che ha di mira i cristiani, e ha conseguenze su tutta la popolazione - ha concluso il Pontefice -, prego per le vittime e i familiari, e incoraggio le comunità ecclesiali a perseverare nella fede e nella testimonianza di non violenza che ci viene dal Vangelo. Penso anche ai numerosi operatori pastorali uccisi nel 2010 in varie parti del mondo: ad essi va ugualmente il nostro affettuoso ricordo davanti al Signore. Rimaniamo uniti in Cristo nostra speranza e nostra pace".

Molte le reazioni politiche dall'Italia.

il segretario del Bersani (PD): "Serve mobilitazione internazionale per libertà religiosa. Siamo pronti ad appoggiare ogni iniziativa del governo.  E' doveroso rispondere al forte richiamo di Benedetto XVI sull'estendersi dell'intolleranza religiosa.  Questa intolleranza ha colpito e sta colpendo in particolare i cristiani dell'Iraq, della Nigeria, delle  Filippine, dell'Indonesia, dell'Egitto. C'e' il rischio che sulla libera espressione religiosa si scarichino  sanguinosamente tensioni politiche ed etniche”.  Il Segretario del Partito Democratico, aggiunge :  “C'è bisogno urgentemente di una mobilitazione delle istituzioni internazionali, dei governi, delle  diplomazie e delle pubbliche opinioni perchè la liberta' religiosa sia pienamente garantita. In questo,  l'Italia puo' e deve avere un ruolo particolare – ha concluso Bersani - Siamo pronti ad appoggiare ogni  iniziativa del governo italiano che incoraggi una reazione internazionale a cio' che sta avvenendo”.

 il presidente dell'Udc Rocco Buttiglione. "Che la situazione si sia cosi' aggravata anche in Egitto - sostiene - è un segno della crescente cristiano-fobia in gran parte del mondo, e dell'inasprirsi delle tensioni con quella parte più violenta del mondo musulmano che danneggia anche i tanti islamici che con la violenza non vogliono aver nulla a che fare . Per il bene dell'umanita' tutta - aggiunge - non si puo' restare indifferenti di fronte a questi atti vili e sanguinosi.
E' chiara responsabilita' dei governi proteggere i loro cittadini ma anche creare le condizioni perchè le società possano svilupparsi nell'armonia e nel rispetto, con la tutela dei diritti umani di tutti e della liberta' religiosa. E' doveroso per il governo italiano farsi carico di questa problematica rendendosi protagonista di un'opera di promozione della difesa dei cristiani nel mondo, a partire da una pressione affinche' sia piu' incisivo l'intervento dell'Unione europea e delle Nazioni Unite'. 


il vice Ministro Roberto Castelli (Lega Nord). dichiara: ''Non possiamo assistere inerti allo sterminio dei cristiani nel mondo. Dopo l'ennesimo episodio di oggi ad Alessandria d'Egitto, occorre dare seguito ad iniziative concrete. Auspico che il Ministro degli Esteri Frattini, che tanto si sta spendendo per questa causa, possa portare in tutte le sedi opportune l'indignazione, la rabbia e lo sconcerto di chi, come noi, vuole difendere il diritto dei cristiani di esistere ovunque e di professare la loro religione''.


Condanna registrata anche a livello internazionale

Il presidente Hosni Mubarak ha fatto un appello all’unità rivolto a cristiani e musulmani. Moubarak ha affermato che l’attentato è stato opera di “mani straniere”: “l’Egitto con i suoi cristiani e musulmani è preso di mira dal terrorismo cieco. Questi attacchi rientrano in una serie di atti che puntano a seminare la discordia fra cristiani e musulmani”.


Refaa-al-Tahtawi, portavoce di Al-Azhar, la principale istituzione di studio dell’Islam sunnita con sede al Cairo, ha denunciato l’attacco sostenendo che mira "all’unità nazionale egiziana". L’attentato è il più grave compiuto in Egitto negli ultimi anni, il più sanguinoso contro la comunità cristiana in Egitto, che rappresenta il 10 per cento della popolazione.
Obama (Presidente Usa) - Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha condannato "fermamente" gli attentati della scorsa notte ad Alessandria d’Egitto e in Nigeria. Nel definire "oltraggiosi" e "rivoltanti" i due distinti attentati, Obama ha sottolineato che quello di Alessandria d’Egitto è stato "chiaramente" perpetrato contro fedeli cristiani da persone "che non hanno alcun rispetto per la dignità e la vita umana". "Gli attentatori devono essere condotti davanti alla giustizia per questo atto barbaro e vile", ha affermato il presidente in una dichiarazione diffusa dalla Casa Bianca. "Stiamo continuando a raccogliere informazioni su quanto accaduto, e siamo pronti a offrire ogni assistenza necessaria al governo egiziano per rispondere a tutto ciò", ha aggiunto il presidente americano.
La condanna di Hamas – Anche Hamas da Gaza ha condannato  la strage di fedeli copti avvenuta la scorsa notte ad Alessandria d'Egitto.  Hamas afferma che chi ha progettato l’attentato intendeva scatenare "odi settari" in Egitto. Hamas aggiunge di essere addolorato per le ingenti perdite umane. Adesso, conclude Hamas, è compito prioritario delle autorità egiziane di rintracciare i responsabili del crimine e punirli adeguatamente.

 

 


 

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Incentivi alle Imprese, Bando ISI INAIL 2023: compilazione delle domande dal 15 aprile 2024

(ASI) Pubblicato il calendario dei prossimi adempimenti legati al bando ISI 2023, l'agevolazione che garantisce finanziamenti a fondo perduto per migliorare la sicurezza sul lavoro.

I tre indizi che fanno una prova dell’inquietante trojan che abbiamo addosso e ci segue ovunque

(ASI) “Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”. Era quello che sosteneva Agatha Christie, la famosa scrittrice, regina del giallo. Mi è tornata ...

Missione del Ministro Tajani a Zagabria per partecipare alla sesta riunione del Comitato di coordinamento dei Ministri di Italia e Croazia

(ASI) Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, è in missione a Zagabria per la sesta riunione del Comitato di coordinamento ...

Scuola: Marti (Lega), bene misure approvate in CdM tra cui proroga contratti ATA Roma, 27 feb. - “Bene le misure del MIM contenute nel nuovo decreto legge del Pnrr e approvate in Consiglio dei Ministri. Grazie a un lavoro puntuale e in costante sinergia

(ASI) Roma - “Bene le misure del MIM contenute nel nuovo decreto legge del Pnrr e approvate in Consiglio dei Ministri. Grazie a un lavoro puntuale e in costante sinergia ...

Confcommercio su regolamento ue imballaggi: rischio pesanti effetti su filiere produttive e distributive, modificare norme

(ASI) Il nuovo regolamento Ue sugli imballaggi, che sarà discusso in sede di trilogo ad inizio marzo, desta molte preoccupazioni e, in assenza di modifiche significative, rischia di travolgere interi ...

Pavanelli (M5S): “Sardegna, vittoria storica per Todde e il M5S”

“Alessandra Todde è la prima Presidente di Regione del M5S e la prima donna alla guida della Regione Sardegna. Si tratta di un risultato storico. (ASI) II cittadini sardi hanno ...

L’Economia della cultura come fattore di sviluppo. Gianni Lepre, “una grande opportunità per Napoli e il Mezzogiorno”

(ASI) L’Economia della cultura come fattore di sviluppo, questo il titolo del Convegno che si svolgerà a Napoli il prossimo 28 febbraio nella splendida cornice di Palazzo Fuga.

L’Economia della cultura come fattore di sviluppo

(ASI) Si svolgerà a Napoli il 28 febbraio con inizio alle ore 9.30  presso Palazzo Fuga, l’ex Real Albergo dei Poveri, in Piazza Carlo III, un importante convegno incentrato sulla ...

Le nuove relazioni tra Argentina e Italia ripartono dal comparto energetico

(ASI) Ripartiranno dal comparto energetico le relazioni tra Italia e Argentina.

Teramo, venerdì 1 marzo alla Mondadori il romanzo "Amal" sulla guerra in Palestina

(ASI) La grande storia che si intreccia con la politica internazionale torna a Teramo. Venerdì 1° marzo 2024 si terrà alle 17.30 presso la libreria Mondadori in Corso San Giorgio 71, la presentazione del ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113