Un Chieti inconcludente pareggia 0-0  in casa con la Vigor Lamezia e si allontana dalla salvezza.

(ASI) Un Chieti inconcludente e frastornato pareggia in casa con la Vigor Lamezia e si allontana dalla salvezza. Dopo lo 0-0 all'Angelini, i tifosi teatini contestano società e tecnico a fine gara, ma il Presidente Bellia, rinnova la fiducia all'allenatore Di Meo, promette rinforzi e conferma l’obiettivo salvezza.



CAMPIONATO DI ”LEGA PRO”
II DIVISONE - GIRONE B

19^Giornata –  2^ girone di ritorno

CHIETI – VIGOR LAMEZIA 0- 0



Chieti 12 gennaio 2014 – Stadio “G.Angelini”

CRONACA

Primo Tempo

Al 2' pt Punizione per il Chieti dalla trequarti sinistra  per atterramento da parte di Rondinelli del  neroverde Berardino che si incarica di battere lui stesso,  ma la difesa respinge.

Al 6' pt Angolo per la Vigor ribattuto dal Chieti.

Al 10' pt  Ancora un angolo per la Vigor e siamo al secondo tiro dalla bandierina in pochi minuti di gioco. Partono forte gli ospiti.

Al 12' pt Angolo per il Chieti, nulla di fatto.

Al 17' pt Dopo un azione manovrata da De Stefano che si incunea in area, Guitto tira da fuori area ma non inquadra la porta. Risposta della Vigor in contropiede con  Zampaglione che però non concretizza.

Al 21' pt Sempre De Stefano impegna il portiere in angolo. Sullo sviluppo del corner respinto da un difensore sulla linea un colpo di testa a botta sicura di Guidone a portiere calabrese battuto. Chieti vicino al goal del vantaggio. L'azione  si interrompe con un calcio di punizione per la Vigor in fase difensiva.

Al 28' pt  Del Sante della Vigor  tira alto col portiere teatino in uscita a valanga. Nulla di Fatto. Il risultato resta sullo 0-0

Al 29' pt  Il solito De Stefano  in area dribbla ma il tiro è sbilenco. De Stefano, il migliore in campo del Chieti, ma anche il simbolo dell'inconcludenza di questa squadra.

Al 30' pt Guitto da fuori area ancora alto.

Al 31' pt tiro di Berardino sulla sinistra respinto. Angolo per il Chieti. Mischia in area della Vigor ma alla fine il portiere calabrese agguanta in tuffo la sfera e sventa la minaccia.

Al 33' pt in area del Chieti si incarta il calabrese Meucci e la difesa del Chieti può liberare. La Vigor vicina al vantaggio.

Al 37' pt ammonito Meucci per aver trattenuto il Teatino Berardino con un fallo tattico.

Al 42' pt ammonito il terzino Malerba della Vigor  ex del Chieti per fallo da dietro. Sulla punizione di Berardino il portiere calabrese  non azzarda la presa e respinge di pugno.

Al 43' pt  punizione dal limite per il Chieti, tira Berardino, ma è alto sulla traversa. Occasione sciupata per il Chieti.

Finisce senza recupero il Primo Tempo al 45' sotto una pioggia di fischi dei tifosi neroverdi e la curva che canta: “Noi vogliamo questa vittoria”. Partita scialba e senza alcuna emozione.

 

Secondo Tempo

 

La Vigor sostituisce nell'intervallo Malerba con  Torcasio che va a destra e Rondinelli va a sinistra.

 

Al 4' st Esce per infortunio De Giorgi  ed entra al suo posto fra le fila del Chieti il n.15 Bagaglini.

Al 6'st  il n.9 della Vigor Del Sante in contropiede viene anticipato da Dascoli. Angolo per la Vigor.

Al' 8 st  il n.11 D'Amico impegna il portiere neroverde. Secondo angolo per la Vigor in pochi minuti della ripresa.

Al 9' st esce il n.11 Berardino ed entra il n.18 Lorenzo Cinque.

Al 15'st punizione dalla trequarti di Cinque respinta dalla barriera calabrese.

Al 18'st Guidone lanciato a rete viene anticipato in area da Rondinelli.

Al 19'st angolo per il Chieti che attacca.

Al 20' st fallo del neroverde Daleno sul portiere calabrese Piacenti che era in procinto di bloccare la sfera.

Al 21' st Del Sante in area di testa manda fuori con  Gallinetta spiazzato che osserva la sfera finire di un soffio fuori al suo lato destro. Brivido per i neroverdi. Vigor vicino al vantaggio.

Al 24' st ammonito Bagaglini per fallo da dietro su Rondinelli.

Al 25' st De Stefano sempre inconcludente si fa anticipare in corner ed è il quarto angolo per il Chieti. Sostituito De Stefano con La Selva.

Al 28' stanticipato dalla difesa Cinque. Chieti in avanti a testa bassa come un toro spronato dalla curva che chiede la vittoria a tutti i costi.

Al 30' st anticipato Guidone da Piacenti in tuffo. Angolo n.5 per il Chieti. Sugli sviluppi azione d'attacco sciupata  dai neroverdi che confermano i limiti di costruzione e di finalizzazione.

Al 31' st ammonito anche Dascoli per fallo tattico a centrocampo su Zampaglione che stava facendo ripartire un pericoloso contropiede calabrese.

Al 33' st tiro di La Selva da fuori ma non impensierisce Piacenti che blocca facilmente in tuffo.

Al 34' st sostituito Meucci con Perrino per la Vigor Lamezia.

Al 36' spreca alto il n.7 della Vigor che stanco non arriva lucido in area del Chieti.

Il pubblico di casa  contesta e chiede al Presidente Bellia di mandare a casa tutti.

Al 38' st  Sostituito Zampaglione per Carbonaro.

Dal 39' st la Curva “Volpi” smette di incitare e inizia  contestare ferocemente la squadra del Chieti.

I tifosi  teatini chiedono la testa dell'allenatore Di Meo.

Recupero 3'.

 

TABELLINO

CHIETI (4-2-3-1): Gallinetta, De Giorgi (49’ Bagaglini), Turi, Giorgino, Dascoli, Daleno, De Stefano (72’ La Selva), Borgese, Guidone, Guitto, Berardino (54’ Cinque). A disp. Endrew, Della Penna, Terrenzio, Rossi. All.: Di Meo

VIGOR LAMEZIA (4-3-1-2) Piacenti, Rondinelli, Malerba (46’ Torcasio), Romano, Marchetti, Gattari, Zampaglione (84’ Carbonaro), Meucci (79’ Perrino), Del Sante, Scarsella, D’Amico. A disp. Bibba, Gona, Strumbo, Voltasio.

Note: Angoli 5-4 per il ChietiAll.: Novelli. Spettatori: 600 circa.

Arbitro: Sign. Gianluca Ceccarelli (Sezione di Rimini)

1°Assistente Sign. Alessio Giacomozzi (Sezione di Fermo)

2°Assistente Sign. Matteo Benedettino (Sezione di Bologna)

 

Commento

Il risultato di 0 - 0 contro la Vigor Lametia  fa sprofondare in classifica il Chieti. La squdra teatina si allontana pure dalla zona della salvezza. Se non saranno apportati i giusti correttivi durante il mercato di riparazione, non si potrà sicuramente sperare di arrivare all'ottavo posto(che equivale a mantenere la categoria professionistica e alla promozione a far parte di uno dei 3 gironi della nuova struttura dei campionati di Lega Pro. N.D.R.). Alla fine della partita nella sala stampa dello stadio “G.Angelini” il Presidente Bellia, accompagnato dal Direttore Generale Sandro Federico, rinnova la fiducia all'allenatore Di Meo e allo staff e dice che verranno apportati i giusti correttivi alla squadra per raggiungere l'ottavo posto tramite il mercato di riparazione, ma non saranno fatte follie. Critica infine i tifosi che contestano la società per le sue scelte, ribadendo le difficoltà che ci sono state alla partenza della stagione a causa di promesse non mantenute da chi si era impegnato a finanziare la squadra e non li ha investiti nel Chieti. Di Meo, invece, ai nostri microfoni dichiara che il vero problema della squadra non è collettivo di gioco ma sopratutto legato alla mancanza di personalità di alcuni elementi, agli infortuni che non hanno mai permesso alla squadra di avere tutti gli effettivi a disposizione e alla pressione che alcuni giocatori più giovani stanno subendo per le giuste aspettative dell'ambiente che ovviamente vuole rimanere in serie C, categoria sicuramente più degna al blasone della Chieti Calcio. Per la Vigor ottimo punto in trasferta, che muove la classifica, su un campo difficile come il “Guido Angelini” di Chieti.

 

Il Presidente del Chieti Walter Bellia e il Direttore Genearle Sandro Federico in conferenza stampa.

L'allenatore del Chieti Di Meo in conferenza stampa

I tifosi del Chieti fuori lo stadio contestano l'allenatore Di Meo all'uscita.

ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione parziale o integrale dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati possono rappresentare pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. L'intento della testata è quello di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, sull'argomento trattato, il giornale ASI è a disposizione degli interessati e a pubblicare loro i comunicati o/e le repliche che ci invieranno. Infine, invitiamo i lettori ad approfondire sempre gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

Ultimi articoli

Arte musica ed eventi: 1 Attimo in Forma e l'artista Angelo Accardi presentano nuove date della "Grande Bellezza"

(ASI) Dopo il successo in Italia, il progetto continua la sua espansione internazionale con la prima tappa a Ibiza. Ospite d’eccellenza il rapper Geolier.

Diritti, Pavanelli (M5S): aberrante DDL Lega per abolire uso femminile

(ASI) Roma - "Mentre tutte le amministrazioni si dotano di regole e di linee guida per il rispetto formale e sostanziale della parità di genere, la Lega decide di presentare ...

Torino, Ministro Piantedosi: Nel nostro Paese non ci sarà mai spazio per la violenza di qualsiasi matrice

(ASI) “Sono grato alla Questura di Torino per aver tempestivamente identificato due individui fortemente sospettati di essersi resi protagonisti dell’aggressione al giornalista della Stampa. La loro posizione ora è al ...

CasaPound: invitiamo Joly e Salis alla nostra festa nazionale per un dibattito sulla violenza politica 

(ASI) “Invitiamo pubblicamente il giornalista Andrea Joly a un dibattito sulla violenza politica durante la nostra festa nazionale, Direzione Rivoluzione, dal 5 all’8 settembre a Grosseto”. Lo dichiara in una nota ...

Salute, Nursing Up: infermieri ago della bilancia della sanità mondiale, ma sono  ormai introvabili. Senza professionisti dell'assistenza sarà impossibile garantire la copertura sanitaria universale

(ASI) Roma  - Elevare la qualità delle cure, in primis guardando alle necessità dei soggetti più fragili, complice anche il costante invecchiamento delle popolazioni nei Paesi più sviluppati, può ...

Siccità ad Agrigento, Federconsumatori: il cambiamento climatico presenta il conto

(ASI) "La situazione drammatica nella città di Ravanusa e in gran parte della provincia di Agrigento, dove l'acqua arriva in media circa ogni 20 giorni, non è solo la conferma di quanto ...

Vigili del Fuoco, oggi l'Assessore Falcone consegna nuova caserma di Siracusa

(ASI) Sicilia -L’Assessore regionale all’Economia Marco Falcone sarà oggi, lunedì 22 luglio, in visita a Siracusa, alle ore 11, per la consegna della nuova Caserma dei Vigili del fuoco di ...

Caos Santa Maria Novella, Mazzetti (FI): "Rilanciare subito progetti alternativi per diluire traffico ferroviario" "Grave errore PD accentrare tutto su singola stazione"

(ASI) Roma  – "Il caos di questi giorni è frutto di scelte politiche errate: Santa Maria Novella non può reggere tutto il carico ferroviario, tra alta velocità e regionali, che sono ...

Femminicidio, Lorefice (M5S): sentenza inquietante per le vite di tutti noi

(ASI) "È sconfortante e agghiacciante apprendere che la Cassazione ha annullato l'ergastolo per il femminicidio  di una donna, uccisa dal convivente al quale sarebbe stato riconosciuto lo 'stress da COVID' ...

Melchiorre (FdI): "Autonomia differenziata a fasi alterne del consigliere regionale Amati"

(ASI) "È curioso l'atteggiamento del consigliere regionale Fabiano Amati promotore della legge regionale relativa all'obbligo da parte dei cittadini dagli 11 ai 25 anni di comunicare di aver eseguito o rifiutato il vaccino ...