Paolo Capone UGL (ASI)  "Auspico che nel prossimo decreto del Governo siano previsti aiuti concreti a sostegno delle categorie più colpite dalle restrizioni, tra cui anche gli autonomi, i liberi professionisti e le partite Iva.

Non soltanto ristori, dunque, ma finanziamenti commisurati al fatturato delle imprese. Occorrono misure coraggiose e senza precedenti per evitare danni irrimediabili al tessuto produttivo italiano e scongiurare un'ondata di licenziamenti. In tal senso, appare indispensabile prorogare il blocco dei licenziamenti almeno per tutto il 2021, al fine di salvaguardare la tenuta sociale del Paese. Parallelamente al saldo e stralcio delle cartelle, è opportuno procedere ad una riforma complessiva del sistema tributario fondata sulla riduzione delle tasse, in primis del cuneo fiscale sul lavoro. E' tempo di abbandonare la logica fallimentare dei provvedimenti tampone e dei sussidi a pioggia per concentrare le risorse sulle politiche attive del lavoro volte a garantire una duratura ripresa economica e a favorire l'occupazione nel medio e lungo periodo". Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell'UGL, in merito alle misure necessarie a tutelare imprese e lavoratori in vista del Dl Sostegno.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.