(ASI) Roma - "L’associazione Codici rilancia l’azione per tutelare i consumatori che hanno acquistato un iPhone e si sono ritrovati con un prodotto che non resiste all’acqua come invece reclamizzato e con un’assistenza praticamente inesistente da parte dell’azienda. “Abbiamo inviato una diffida inibitoria alla società.

Così dichiara in una nota  Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – chiedendo l’immediata cessazione delle pratiche commerciali scorrette, che sono costate due multe da 10 milioni di euro da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, e l’impegno ad adottare le misure idonee a tutelare i consumatori, che devono essere risarciti. È quello che ci aspettiamo e che chiediamo all’azienda, nei cui confronti abbiamo deciso di avviare una class action. Nella pubblicità riguardante diversi modelli iPhone veniva decantata la resistenza dello smartphone all’acqua, senza però specificare che si trattava di condizioni particolari. Come se non bastasse, l’azienda si è distinta con il rifiuto di prestare assistenza in garanzia ai consumatori”. I modelli oggetto del provvedimento dell’Antitrust sono: iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone XR, iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone 11, iPhone 11pro e iPhone 11 proMax. Nei messaggi promozionali veniva esaltata la resistenza dello smartphone all’acqua per una profondità massima variabile tra 4 metri e 1 metro, a seconda del modello, e fino a 30 minuti, senza però chiarire che questa proprietà è riscontrabile solo in specifiche condizioni, per esempio durante determinati e controllati test di laboratorio con utilizzo di acqua statica e pura, e non nelle normali condizioni d’uso dei dispositivi. Chi ha acquistato uno di questi iPhone e ha avuto problemi, anche con l’assistenza in garanzia, può rivolgersi all’associazione Codici ed unirsi alla class action avviata per ottenere il risarcimento danni scrivendo a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.." Conclude la nota Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.