×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
G8 2011. Fondi per sostenere la “Primavera araba”

(ASI) La Farnesina riassume, attraverso una nota, uno dei temi principali dibattuti durante le due giornate dell'ultimo G8 svoltosi a Deauville.

Secondo il comunicato diffuso oggi dal Ministero degli Esteri l'incontro tra super potenze, il primo dopo lo scoppio delle rivolte in Nord Africa, punta infatti i riflettori sui fermenti della sponda Sud del Mediterraneo e lancia un fondo ad hoc per sostenere quella regione.

"Lanciamo oggi il Partenariato di Deauville con il popolo della regione, ispirato ai nostri obiettivi comuni per il futuro, alla presenza dei primi ministri di Egitto e Tunisia - i due paesi che hanno dato origine al movimento - e del segretario generale della Lega araba": lo si legge nell'allegato alla dichiarazione finale del G8. "Siamo pronti ad estendere tale partenariato globale - dichiarano i paesi del G8 nel comunicato finale - a tutti i paesi della regione che intraprenderanno una transizione verso società libere, democratiche e tolleranti, a cominciare dall'Egitto e dalla Tunisia, di concerto con i paesi che desiderano sostenere la transizione nella regione".

Il Partenariato di Deauville si fonda "su due pilastri", "un processo politico atto a sostenere la transizione democratica e a promuovere le riforme di governo - lotta contro la corruzione e il rafforzamento delle istituzioni necessarie a garantire la trasparenza e la responsabilità dei governi - e un quadro economico per una crescita sostenibile ed inclusiva". I fondi saranno erogati dalle istituzioni finanziarie internazionali e dalle banche multilaterali di sviluppo e saranno legati al sostegno allo sviluppo e a un adeguato sforzo sul fronte delle riforme. Il Presidente francese Sarkozy (che detiene la Presidenza del G8) ha parlato di 40 miliardi di dollari.

Dal G8 arriva anche un appello alla Libia per "l'immediata cessazione dell'uso della forza del regime contro i civili" e per una "soluzione politica" che risponda "alla volontà della popolazione". Analogo appello anche alla Siria affinché "si fermi l'uso della forza e delle intimidazioni alla popolazione" e si avvii un dialogo e una stagione di riforme in risposta "alle richieste del popolo" siriano. Quanto allo Yemen, il G8 "chiede con urgenza che il presidente dello Saleh rispetti i suoi impegni" e garantisca le "legittime aspirazioni del popolo yemenita" , si dice "sempre più preoccupato per la situazione nel paese" e "condanna l'uso della violenza".

Una soluzione "urgente" è invocata anche in Medio Oriente. "Siamo convinti che gli storici mutamenti che stanno riguardando la regione rendono più importante, e non meno importante, la soluzione del conflitto israelo-palestinese", afferma il G8, sottolineando "l'urgenza" che "entrambe le parti riprendano, senza ritardi, i negoziati in vista di un accordo sullo status finale".

Nel summit francese si è fatto il punto anche sulla situazione economica mondiale. "La priorità resta la creazione dei posti di lavoro per i nostri cittadini", sottolinea il G8, spiegando di voler proseguire "gli sforzi per una crescita forte, sostenibile e duratura" per la quale si continuerà "a lavorare con i partner del G20". I Paesi del G8, inoltre, sono "determinati a prendere tutte le azioni necessarie, collettive o individuali, per affrontare le attuali sfide legate alla crisi economica e finanziaria". "La ripresa globale si sta rafforzando e diventa sempre più autosufficiente, ma rimangono rischi", si aggiunge.

I lavori del G8 francese si sono aperti con un focus sul terremoto che ha scosso il Giappone, con i Grandi, appena arrivati a Deauville, che hanno espresso solidarietà ma anche la certezza che il Paese asiatico riuscirà a risollevarsi. Le vicende del Giappone - si afferma nelle conclusioni - sottolineano "la vitale importanza della sicurezza nucleare che deve essere tra le principali priorità dell'agenda del G8". "Ricordiamo - prosegue la dichiarazione - che i paesi possono avere differenti approcci" per quanto riguarda il ricorso al nucleare nelle scelte sul proprio mix energetico.

E per la prima volta il G8 ha dedicato una parte delle riunioni a Internet, "diventata essenziale per le nostre società ed economie e per la loro crescita". "Ogni censura o restrizione arbitraria o indiscriminata all'accesso ad Internet è incompatibile con gli obblighi internazionali degli Stati ed è inaccettabile", sottolinea il G8, che "si impegna" a incoraggiare "l'uso di Internet come strumento per far avanzare i diritti umani e la partecipazione democratica in tutto il mondo". Per quanto riguarda la "protezione della proprietà intellettuale", il G8 riconosce "la necessità di avere leggi nazionali e regole".

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Cospito. Malan (FdI): titolo del Domani è istigazione alla violenza contro premier Meloni

(ASI) “Gravissimo il titolo sbattuto in prima pagina dal quotidiano Domani di oggi. Scrivere “il presidente Meloni è pronta a lasciar morire in carcere Cospito” non soltanto è palesemente falso, ma è anche ...

Cina. Effetto riaperture: indici PMI in risalita dopo la fine della politica zero-Covid

(ASI) Quando il governo cinese, tra novembre e dicembre, aveva annunciato la graduale rimozione della stringente politica zero-Covid, il nuovo trend sembrava ormai chiaro. In Occidente, non pochi osservatori e ...

Dati Istat. Paolo Capone, Leader UGL: “Riformare politiche del lavoro per rilanciare occupazione”

(ASI) “I dati Istat relativi al mese di dicembre 2022 evidenziano una crescita dell’occupazione che si attesta al 60,5% per effetto dell'aumento dei dipendenti permanenti e degli autonomi (+34 mila). Un ...

Pil, Fenu (M5S): USA e UE puntano su crediti imposta, governo va indietro

(ASI) Roma - “Basterebbe un minimo di analisi comparata per capire quanto sia importante, per la crescita degli investimenti e del Paese in generale, il meccanismo economico dei crediti ...

Sanremo: Casini, controllo RAI su parole Zelensky notizia ridicola e deprimente

(ASI) Roma – “Che sia affidato alla burocrazia della Rai il controllo di ciò che Zelensky dirà a Sanremo è una notizia che non so se sia più ridicola o deprimente”.

Resto al Sud, l’autoimpresa su misura per i giovani. Riflessioni e proposte del giuslavorista Severino Nappi

Resto al Sud, l’autoimpresa su misura per i giovani. Riflessioni e proposte del giuslavorista Severino Nappi

VITA, nasce la rete territoriale della comunità sociale e politica. Il progetto VITA diventa realtà.

(ASI) Sara Cunial “VITA vuole dare al nostro Paese la forza e la consapevolezza per contrastare la politica al servizio di interessi extra nazionali e forze neoliberiste, incentrata sulla paura ...

Cospito. Speranzon (FDI): Quotidiano “Domani” Chieda scusa per titolo contro Meloni

(ASI) Manifestazioni violente, lettere minatorie, sabotaggi, episodi vandalici. Il clima sociale in queste ore è incandescente, di tutto c’è bisogno tranne che di qualche giornale che si metta a soffiare sul ...

Qatargate, Pignedoli (M5S): revoca immunità atto dovuto

(ASI) “La revoca dell’immunità a Andrea Cozzolino e Marc Tarabella, coinvolti nello scandalo corruzione che ha colpito il Parlamento europeo, è un atto dovuto nell’interesse sia dei due europarlamentari, ...

Cisl Fp sottoscrive la lettera-appello “Analisi e Criticità aggiornamento LG 21 per i Disturbi dello Spettro autistico in Età Evolutiva pubblicato dall’Istituto Superiore di Sanità nel Novembre 2022”

(ASI) Chiedendo che si investa con più forza nel sistema di supporto e intervento per le persone affette da disturbi dello spettro autistico e i loro familiari, potenziando la rete ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113