Acciaierie d’Italia - Dipino (UGLM): Scenario vergognoso.

(ASI) Taranto .“Oramai il teatrino al quale sia i lavoratori di Acciaierie d’Italia e dell’indotto, sia l’intero stato italiano, sono costretti ad assistere è a dir poco vergognoso, considerato l’ennesimo rinvio dell’assemblea dei soci di ADI, il cui fine, per chi non lo avesse ancora compreso, sta unicamente nell’indurre il governo ad un’altra iniezione di capitali pubblici, necessaria a rianimare un’azienda affetta da una malattia cronica le cui cause sono imputabile esclusivamente alla peggiore gestione industriale di tutti i tempi”.

 

Queste, le dichiarazioni di Alessandro Dipino, segretario provinciale della UGL Metalmeccanici di Taranto, all’indomani della seduta a Palazzo Chigi alla presenza del Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, del Ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti e del Ministro per gli Affari Europei, delle Politiche di Coesione e il PNRR, Raffaele Fitto.

Il rinvio dell’assemblea al 22 dicembre p.v., come appreso degli organi di informazione, sottolinea, ancora una volta, la volontà e la capacità da parte di Mittal, di sbeffeggiare un intero paese a cui si contrappone lo scarso coraggio e lo spirito di intraprendenza dello stato italiano, reo nel continuare a dare fiducia a coloro che hanno già manifestato la propria indisponibilità a qualsiasi forma di intervento economico”.

Impianti quasi totalmente fermi, produzione ai minimi storici, condizioni di sicurezza sui luoghi di lavoro preoccupanti, dubbi sulla corresponsione degli stipendi e delle tredicesime dei lavoratori, aziende dell’indotto allo sfinimento e con essi i propri lavoratori, utilizzo della Cassa Integrazione ai livelli massimi consentite, in attesa che ci sia un’ulteriore proroga di stato, sono alcuni delle innumerevoli problematiche che incidono sulla fabbrica e sulla propria platea di lavoratori, nonché tutti i risvolti di natura ambientale e sociale che ne scaturiscono”.

Manifestando la nostra totale incomprensione circa la staticità del Governo dinnanzi ad un palese fallimento della gestione Mittal, come UGL Metalmeccanici, siamo fermamente convinti, si debba staccare la spina a questa governance e che l’unica strada percorribile, per tenere in vita la fabbrica, salvaguardare l’ambiente, la sicurezza, il tessuto economico e la carneficina sociale, sia il subentro dello stato, sinora l’unico soggetto ad aver partecipato attivamente ai finanziamenti”, conclude Dipino.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Bolivia e Iran consolidano la cooperazione strategica

(ASI) Il presidente della Bolivia, Luis Arce, e il suo omologo iraniano Ebrahim Raisi, hanno rilanciato la cooperazione bilaterale tra i due paesi nei settori della sanità, dell’istruzione, dell’...

Molestie, O.N.A. : "Una Commissione Antimolestie alla scherma dopo l'ultimo caso di stupro dell'atleta in ritiro in Toscana".

(ASI) Riceviamo e pubblichiamo - " Alla vigilia dell'8 marzo è quanto propone l'Osservatorio Nazionale Antimolestie, presente al Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ancora Superbonus ma per quali soggetti?

(ASI) Il superbonus continua a poter essere fruito sulle spese relative agli interventi agevolati ma solo per alcuni soggetti, quali persone fisiche, condomini e Enti del Terzo Settore, novità introdotta ...

Sicilia, Agricoltura: Geraci (Lega), dipendenti ESA ottengono contratto dei regionali, riforma importante che rilancia l'ente al quale sono state assegnate nuove competenze 

(ASI) Palermo – "Finalmente si dà dignità ai dipendenti dell'Ente di sviluppo agricolo, ai quali viene riconosciuto il trattamento economico al pari dei dipendenti regionali. Si chiude una vertenza decennale che ...

Scuola, Floridia (M5S): Valditara fa passerelle in Abruzzo tra propaganda e fallimenti

(ASI) Roma  - "Domanda diretta a Giuseppe Valditara: non trova fortemente inopportuno visitare le scuole abruzzesi proprio nell'ultima settimana di campagna elettorale? Non poteva aspettare qualche giorno e recarsi ...

Università, Foad Aodi (Amsi): «No all'abolizione totale del numero chiuso alle facoltà di medicina, urge specializzare tutti i medici laureati»

(ASI) Roma - «Nell'ottica di una indispensabile crescita della professione medica in Italia, noi di Amsi, Associazione Medici di Origine Straniera in Italia, e del Movimento internazionale transculturale interprofessionale ...

Dossieraggio, Gasparri: chi ha conflitti d'interessi non partecipi a Commissione Antimafia

(ASI) “Siamo di fronte a una P2 moltiplicata per cento quindi bisogna tenere alta la guardia. Chi ha conflitti d'interessi non partecipi alla Commissione Antimafia, mi riferisco a chi è stato ...

Politiche attive del Ministero del Lavoro. Nasce Sviluppo Lavoro Italia Spa

 Nell’ambito della propria riorganizzazione, rientrano all’interno del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali le funzioni di programmazione delle politiche del lavoro e la gestione dei relativi ...

Dossier. Malan (FdI): fare piena luce, preoccupante sinistra minimizzi o giustifichi metodi da regimi totalitari  

(ASI) “Fratelli d’Italia vuole che si faccia piena luce su quanto sta emergendo. Qualcuno ha cercato illegalmente dei dati che dovrebbero servire a eventuali indagini per alimentare macchine del ...

Inchiesta Perugia, PD: "Da Melillo e Cantone contributo di rigore e chiarezza"

(ASI) "La richiesta di urgente audizione a Commissione  Antimafia, Copasir e CSM da parte del Procuratore Nazionale Antimafia Melillo e del Procuratore di Perugia Cantone va accolta subito. Per ...