Il Presidente De Luca e a Festa di “Allouin”

(ASI) Evidentemente il governatore De Luca deve essere uscito di “senno” quando si è lanciato su una ben nota sagra millenaria del Beneventano (Allouin) tacciandola di “americanata” e di “imbecillità”.

Sconsigliato anche “‘o cuorne” ad essa intimamente legato, evidentemente l’ultima moda dei ragazzini di Detroit. Rimarrebbe sorpreso nello scoprire – deve aver avuto un’infanzia infelice, alcuni decenni fa –che chi veniva di notte a portargli il carbone non era sua nonna, né sua zia e neppure sua mamma: bensì la protagonista indiscussa della Festa di Diana, la Béfanìa – sulla quale, a differenza dei Saturnali, dubbi non ne sussistono e abbiamo un “piccolo ruolo protagonista” persino noi italiani (al pari dell’Etiope, benché un po’ in chiaroscuro) del grande best-seller dei 4 Evangelisti.

Il cosiddetto “capodanno celtico” non è una “data”, ma si lega a un preciso ciclo e in Campania è sempre stata festeggiata, ininterrottamente, da molto prima dell’Ab Urbe Condita, figurarsi della sua elezione a governatore. Naturalmente, sussisteva una sorta di “coprifuoco” prima della presa della Bastiglia (data, che comunque, a differenza di altre andrebbe anche digerita) per cui erano centinaia, a volte migliaia di campane “janare” a festeggiarlo (e, in rari casi dalle sue parti, a finire sul rogo al crepuscolo di tale esperienza).

L’Italia, infatti, fu un Regno indipendente – al pari delle altre nazioni (oggi) “normali” d’Europa - e questo sino all’arrivo dei franchi di Carlo Magno. Una propaggine, ebbe ancora lunga vita (sino alle Crociate) dalle parti del governatore, il cosiddetto Ducato di Benevento. Dagli scritti del protomedico Pietro Piperno sappiamo che i Longobardi pur formalmente convertitisi al cattolicesimo, non rinunciarono alla loro religione tradizionale pagana. Sotto il duca Romualdo essi adoravano una vipera d’oro (forse alata, o con due teste). E nei pressi del fiume Sabato i Longobardi erano soliti celebrare in onore di Wotan, loro padre degli dei: veniva appesa, ad un albero sacro, la pelle di un caprone.

Ancor prima, la stregheria italica (la più antica d’Europa, effettivamente ben più dei gaelici) faceva risalire il proprio “lignaggio” dalla Sibilla Cumana (che sta, appunto, in Campania) e alla quale tutta Roma, al pari forse solo degli Etruschi (anch’essi misteriosi, e nelle propaggini più raffinate, come i greci e come i longobardi, presenti – soprattutto - in Campania), rendeva onore, non senza una certa soggezione.

Pertanto dovremmo forse smetterla, con un regionalismo che del Federalismo ha ben poco, con certa “disamistàde” tra neo-celti, neo-etruschi, neo-longobardi, neo-greci o quant’altro e riconoscerci solamente come italiani del XXI secolo.

Chiudere, può andare bene, perché no. Ma non credo che nessuno abbia offeso la “Pasqua” (e, in Italia, c’è gente per cui l’offesa equivale, e tanti sono giovani e giovanissimi – e io mi voglio mettere, a Sinistra, dalla loro parte) con la “sospensione” della “santa” medesima. Che, prima della Democrazia Cristiana avrebbe provocato un sollevamento popolare e che oggi ha fatto “marciare” soltanto alcune decine di “imbecilli” d’estrema destra, nipotini del Delle Chiaie (che in Cile conoscono bene e vorrebbero un po’ tutti arrestare, ma valgono solo “i Battisti altrui”, fosse mai risultassero anche i “nostri”) per le strade della Capitale.

Lorenzo Proia

 

 

 

 

 

 

 

* Nota - ASI precisa: la pubblicazione di un articolo in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati rappresentano pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o di chi ci ha fornito il contenuto. Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento trattato, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Venezuela, dall’opposizione atteggiamento ambiguo verso il governo

Rimane teso il clima politico in Venezuela, la piattaforma unitaria democratica dell’opposizione ha infatti annunciato di essere disposta a collaborare con il governo chavista su un programma e su ...

  Il Sen. Potenti ascolta l'appello di Moschi: Volterra si rilancia con interventi su viabilità e infrastrutture

(ASI)"Sono a fianco dei cittadini dell'Alta Val di Cecina, dei quali ho condiviso le battaglie per interventi su viabilità e infrastrutture. Per questo non ho guardato al colore politico ...

Sardegna, Licheri(M5S): "Il Centrodestra ci ha dato una grossa mano scegliendo Truzzu. Todde competente e brava ma è stata l'ultimissima scelta"

(ASI)“Che il centrodestra ci abbia messo del suo, mi pare indubitabile. Ci hanno dato una grossa mano, non solo perché in questi cinque anni il centrodestra ha veramente fatto ...

Sardegna, Mulè(FI): "Impariamo dagli errori e marciamo compatti verso la scelta del candidato in Basilicata" 

(ASI) In merito all'esito delle votazioni regionali della Sardegna si riportano le dichiarazioni rilasciate a Radio Cusano dal vicepresidente della Camera Giorgio Mulè, esponente politico di Forza Italia. 

Cangianelli (FIPE): per il gambling regolamentato parliamo di digitale, non solo di online

(ASI) Emmanuele Cangianelli, Presidente di EGP, organizzazione di categoria di FIPE Confcommercio degli esercizi pubblici che offrono giochi in concessione (bingo, scommesse, apparecchi da intrattenimento)

Incentivi alle Imprese, Bando ISI INAIL 2023: compilazione delle domande dal 15 aprile 2024

(ASI) Pubblicato il calendario dei prossimi adempimenti legati al bando ISI 2023, l'agevolazione che garantisce finanziamenti a fondo perduto per migliorare la sicurezza sul lavoro.

I tre indizi che fanno una prova dell’inquietante trojan che abbiamo addosso e ci segue ovunque

(ASI) “Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”. Era quello che sosteneva Agatha Christie, la famosa scrittrice, regina del giallo. Mi è tornata ...

Missione del Ministro Tajani a Zagabria per partecipare alla sesta riunione del Comitato di coordinamento dei Ministri di Italia e Croazia

(ASI) Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, è in missione a Zagabria per la sesta riunione del Comitato di coordinamento ...

Scuola: Marti (Lega), bene misure approvate in CdM tra cui proroga contratti ATA

(ASI) Roma - “Bene le misure del MIM contenute nel nuovo decreto legge del Pnrr e approvate in Consiglio dei Ministri. Grazie a un lavoro puntuale e in costante sinergia ...

Confcommercio su regolamento ue imballaggi: rischio pesanti effetti su filiere produttive e distributive, modificare norme

(ASI) Il nuovo regolamento Ue sugli imballaggi, che sarà discusso in sede di trilogo ad inizio marzo, desta molte preoccupazioni e, in assenza di modifiche significative, rischia di travolgere interi ...