Umbria 31 agosto 2021. Le magie musicali del percussionista Rashmi Bhatt a Castiglione del lago

rashimi(ASI) Senza musica non si vive, e si è capito in maniera inequivocabile quanta voglia abbia la gente di tornare a sognare: la musica è sogno. Anche per questo Rashmi Bhatt è motivatissimo, convinto di tornare a regalare sogni ai suoi fans.

Abbiamo intervistato il musicista indiano alla vigilia del Festival di World Music di Castiglione del lago con il  suo “The Turban Project” .

Rashmi è uno esponente di rilievo della world music, in Italia è considerato uno dei più conosciuti e amati percussionisti.

Nato in India, Rashmi è cresciuto a Pondicherry, città del sud est indiano, in un ambiente permeato da danza, teatro e l’arte del Tabla, le tipiche percussioni dell’India, che ha studiato sotto la guida del Maestro Sree Torun Banerjee.

“Ho aderito al festival  World Music che si fa a Castiglione del Lago poiché mi manca l’Umbria ed ho accettato l’invito degli organizzatori” ci fa sapere l’artista - a suonare con me ci saranno: Nour Eddine Fatty  il celebre musicista berbero da anni residente a Roma. Il primo musicista arabo che ha suonato davanti al Papa Francesco, e Maria Elena Bonetti una cantante toscana.

 

Leggendo la sua biografia lei ha suonato con dei monumenti della musica mondiale?

Rashmi e Shakira"Si, è vero. Ad esempio con Sting ex membro del gruppo inglese “Police”, ho fatto una tournée di 5 concerti in 10 giorni in tutto il mondo arabo: Dubai, Abu Dhabi e poi Beirut. Siamo stati anche in Africa occidentale: Senegal e in Mali. Senza dimenticare Shakira che considero  la principale esponente del pop latino.  A Milano ho suonato con Zakir  Hussain, il celebre percussionista indiano che ha iniziato il genere musicale 'World Music' negli 70 con la casa discografica ECM, insieme al celebre John Maclaughlin.

 

Come mai è molto legato all’Umbria?

Ho studiato all’Università degli studi di Perugia alla facoltà di lettere moderne con indirizzo storico artistico. Dopo Perugia ho vissuto a Firenze per 8 anni, ma il mio primo amore è l’Umbria ove ero il direttore artistico del Festival Percussionista per 10 anni. Vivo a Roma e viaggio in tutto il mondo per miei concerti ma la mia base è la città eterna. Mi piace ricordare una storia di vita quando ero studente a Perugia, ho conosciuto e andavo spesso alla mensa universitaria con mio amico Richard Zady e lui ci raccontava che voleva diventare diplomatico e noi lo prendevamo in giro dicendogli: vai a lavorare nei campi, invece ha realizzato il suo sogno e ora è un ambasciatore. Dopo 10 anni l‘ho incontro come ambasciatore della Costa d’Avorio in Italia alla raduno degli ex studenti dell'Università per Stranieri di Perugia. Passati 3 mesi mi chiama e dice caro Rashmi sono il nuovo ambasciatore nel tuo Paese, e poi  mi invita a suonare nella capitale della Costa D'Avorio, Abidjan  con il mio quartetto. Tutta la mia musica è basata sul dialogo interculturale tra i popoli del mondo, e una sinergia tra musica antica dell’India e la musica classica araba. 

 

Come nasce l’amore per la musica?

Mio padre suonava il sitar, mia sorella e mio fratello cantavano e quindi mancava un percussionista in famiglia. Sono andato a vivere da un maestro di musica che mi ha insegnato i segreti del mestiere del percussionista.

 

Come vede oggi la musica in italia dopo la pandemia dovuta al covid?

La musica si sta riprendo dopo quasi due anni di stop involontario, grazie all’aiuto del governo: i settori più danneggiati erano quelli dello spettacolo e del turismo. Il mio plauso va alle autorità italiane, che ci hanno dato un aiuto prezioso.

 

Lei é anche attore:  l’abbiamo visto recitare in tanti soap opera italiani. 

Si è vero, ad esempio nella serie tv medico in famiglia con Lino Banfi e Kabir Bedi, “Tutti pazzi per l’amore” con la regia di Riccardo Milani, “Nebbia in Val Padana ” con Renato Pozzetto per citare solo questi. 

 

Cosa gli ha dato l’Italia nella sua lunga permanenza nel Bel Paese?

Uno dei più preziosi regali è l’incontro con i grandi musicisti stranieri che risiedono in Italia e in Europa. Artisti di altissimo livello professionale e di questa opportunità sono molto grato all’Italia- Altrimenti non avrei mai avuto l’occasione di conoscere e suonare insieme a loro se fossi rimasto in India. Spero vivamente di tornare in Umbria per ricreare un festival di World Music come direttore artistico.

Laurent De Bai - Agenzia Stampa Italia

 

 Turban Project

Ultimi articoli

Il primo Festival degli aquiloni in Appennino. il 2 e il 3 luglio 2022

(ASI) Il comune di San Benedetto Val di Sambro e la cooperativa Foiatonda organizzano il 2 e il 3 luglio 2022 il primo Festival degli aquiloni in Appennino.Nella suggestiva cornice di monte ...

Economia Italia - Il Fisco batte cassa scadenze e adempimenti a cura dell'economista Gianni Lepre

(ASI) Economia Italia - Il Fisco batte cassa scadenze e adempimenti a cura dell'economista Gianni Lepre

Svezia e Finlandia nella Nato? Russia: “Risponderemo”

(ASI) "La Russia risponderà in modo speculare alla Nato in caso di dispiegamento di infrastrutture militari in Svezia e Finlandia". Lo ha dichiarato, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa ...

Arrestato generale iraniano accusato di aver svolto spionaggio per conto di Israele

(ASI) Un generale di alto grado del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie iraniane è stato arrestato all'inizio di questo mese per presunto spionaggio per conto di Israele.

BR, Rampelli (VPC-FDI): nel Trattato del Quirinale è previsto tutto tranne fine dottrina Mitterand

(ASI) "Il benservito dato oggi dalla Francia  sulla mancata estradizione di brigatisti rossi sfuggiti alla giustizia italiana per i crimini commessi, era già previsto pari pari nel Trattato di ...

Ius Scholae, Scalfi (Ist. Veronesi): "Finalmente in aula, ora dibattito serio"

(ASI) "Dovrebbe iniziare entro stasera alla Camera la discussione generale sullo Ius Scholae, la proposta di legge che prevede l'attribuzione della cittadinanza ai ragazzi che abbiano completato un ciclo scolastico ...

Esiste una soluzione alla siccità? Crisi idriche ricorrenti e ruolo delle acque sotterranee

(ASI) Roma -  Ormai con matematica precisione in giugno esplode il caso “siccità” in Italia. Già cinque anni fa l’Associazione Italiana degli Idrogeologi aveva sottolineato che la più ...

Terrorismo, Belotti (Lega): Francia protegge assassini e umilia famiglie vittime

(ASI) Parigi – “Proteggere chi uccide è una vergogna. La Francia dopo 40 anni continua a proteggere e coccolare i terroristi rossi che hanno compiuto omicidi efferati. Trovo incredibile che nell’Unione europea ...

Limite due mandati. Marco Croatti (M5S): non va ridiscusso, ora il M5S scelga la sua strada ascoltando i cittadini

(ASI) Roma - “Non è questo il momento di ridiscutere la regola dei due mandati e di aprire una questione interna che ci farebbe apparire, a distanza di pochi giorni dalla ...

Terrorismo, Meloni: decisione Corte di Appello di Parigi vergognosa, draghi si attivi subito per estrazione ex BR

(ASI) “Inaccettabile e vergognosa la decisione adottata dalla Corte d'Appello di Parigi di respingere le richieste di estradizione per i dieci ex terroristi italiani di estrema sinistra, legati alle Br, ...