Erdogan3

(ASI) Continuano le operazioni militari della Turchia a Manbij e nelle altre zone della Siria contro i curdi. Il presidente Tayyp Erdogan ha lanciato, questa mattina, un monito durissimo a quanti gli hanno chiesto di fermare la guerra.

“La comunità internazionale sostenga i nostri sforzi, o accetti i rifugiati siriani”, ha minacciato. "Chiunque difenda i curdi è il benvenuto", ha replicato invece Donald Trump che ha varato sanzioni, a differenza dell’Unione Europea che continua a mostrarsi incerta. Il leader della Casa Bianca invierà a breve il suo vice, Mike Pence, ad Ankara per provare a convincere il Sultano in merito alla necessità di fermare il conflitto in corso da venerdì scorso. Il ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio, ha annunciato il blocco della vendita di armi nei confronti della nazione della Mezzaluna, incolpandola di essere l’unica responsabile di quanto sta accadendo.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia