AUSTRALIA - RUSSIA 68-22

 

(ASI) Passeggiano sulla Russia gli Wallabies, abissale la differenza di valori tra le due compagini, e si sono visti da subito. La Russia tenta di colmarle “picchiando” duro sulle fonti di gioco, soprattutto su Quade Cooper ma non sono l’Irlanda e si vede. L’Australia chiude subito la partita, nei primi quindici minuti va in meta ben quattro volte e guadagna il punto di bonus in un batter d’occhio. Saranno nove le mete alla fine della partita per gli Wallabies che mettono in campo il loro solito gioco spumeggiante, ottimi nelle fasi statiche di gioco e soprattutto nel gioco alla mano. Russia come al solito ruvida ma composta, e spesso si rende pericolosa anche in attacco. Nonostante la differenza di valori i russi non rinunciano al proprio gioco e realizzano ben tre mete agli Wallabies andando molto vicino a guadagnare il punto di bonus per aver messo a segno quattro mete. Poi c’è anche da considerare che sono poche le squadre che possono vantarsi di aver realizzato tre mete all’Australia. Russia che lascia il mondiale con un punto in classifica, e la certezza di un notevole miglioramento della squadra sotto l’aspetto del gioco ma soprattutto della compostezza in campo. Australia che passa il turno, ma dovrà comunque prendere provvedimenti per superare le incertezze difensive che l’hanno caratterizzata almeno per questa fase del mondiale.

Sabato 1 ottobre, Trafalgar Park, Nelson

Australia: 15 James O'Connor, 14 Radike Samo, 13 Adam Ashley-Cooper, 12 Berrick Barnes, 11 Drew Mitchell, 10 Quade Cooper, 9 Luke Burgess, 8 Ben McCalman, 7 David Pocock, 6 Scott Higginbotham, 5 Nathan Sharpe, 4 James Horwill (captain), 3 Sekope Kepu, 2 Stephen Moore, 1 James Slipper.

In panchina: 16 Tatafu Polota Nau, 17 Saia Fainga'a, 18 Salesi Ma'afu, 19 Rob Simmons, 20 Rocky Elsom, 21 Will Genia, 22 Nick Phipps.

Russia: 15 Vasily Artemyev, 14 Denis Simplikevich, 13 Andrey Kuzin, 12 Alexey Makovetskiy, 11 Vladimir Ostroushko, 10 Yury Kushnarev, 9 Alexander Yanyushkin, 8 Victor Gresev, 7 Vyacheslav Grachev, 6 Artem Fatakhov, 5 Adam Byrnes, 4 Alexander Voytov, 3 Ivan Prishchepenko, 2 Vladislav Korshunov (c), 1 Sergey Popov.

In panchina: 16 Evgeny Matveev, 17 Vladimir Botvinnikov, 18 Alexey Travkin, 19 Andrey Garbuzov, 20 Alexander Shakirov, 21 Konstantin Rachkov, 22 Mikhail Babaev.

Arbitri: Bryce Lawrence (New Zealand); George Clancy (Ireland), Simon McDowell (Ireland); Shaun Veldsman (South Africa)

Marcatori: 6' META Barnes(AU), 8' MET Mitchell(AU) Tr. Cooper(AU), 11' META McCalman(AU) Tr. Cooper(AU), 15' META Pocock(AU) Tr. O'Connor(AU), 21' META Pocock(AU) Tr. O'Connor(AU), 32' META Ostrushko(RUS), 35' META Moore(AU) Tr. O'Connor(AU), 38' META Ashley-Cooper(AU) Tr. O'Connor(AU), 41' META Ma'afu(AU) Tr. O'Connor(AU), 46' C.P. Rachkov(RUS), 48' META Mitchell(AU) Tr. O'Connor(AU),59' META Simplikevich(RUS) Tr. Rachkov(RUS), 67' META Rachkov(RUS) Tr. Rachkov(RUS), 78' META Barnes(AU) Tr. O'Connor(AU).